it
frenesptdeplnlruidjp

LinkedIn Marketing: la guida per sapere tutto

show table of contents

Con più di 810 milioni di utenti in tutto il mondo, LinkedIn è diventato LA piattaforma per farsi conoscere, per fare nuovi clienti e vendere. Oggi ti insegniamo tutto quello che c’è da sapere sul marketing su LinkedIn per essere un mago del prospecting. A tutto vapore 🏎️! LinkedIn è il must-have 😎 delle reti professionali. Tuttavia, avrai bisogno di alcune nozioni per decollare su questa rete.

Le offerte di marketing su LinkedIn valgono la pena?

Partiamo forte per scoprire se le offerte di LinkedIn valgono la pena. Questa non sarà l’unica informazione che tratteremo in questo articolo. Le definizioni più grandi verranno dopo. Fare marketing su LinkedIn sarà di fondamentale importanza se vuoi distinguerti sulla piattaforma. Bene, questo è buono, ma come si fa in realtà?

Dovete sapere che LinkedIn offre la possibilità di utilizzare uno di questi strumenti per fare marketing: si tratta di LinkedIn Ads. Sarete in grado di :

  • Generare lead qualificati.
  • Aumentare il traffico del suo sito web.
  • Migliorare la consapevolezza del tuo marchio.
  • Comunicare con i professionisti.
  • Sviluppare 📈 il tuo business.

Ora che sappiamo a cosa serve, potremo concentrarci sui diversi formati che è possibile utilizzare per LinkedIn Ads.

LinkedIn Marketing: Formati pubblicitari su LinkedIn Ads

linkedin-ads-marketing

Su LinkedIn, è possibile scegliere tra 4 diversi formati:

  • Il testo pubblicitario.

Il formato “Text Ads” sarà visualizzato sulla destra o in alto nel news feed di LinkedIn. Avrete la possibilità di creare offerte a costo per clic (chiamato CPC) o a costo per impressione (chiamato CPM). Li avrete in diverse dimensioni e forme e avrete la possibilità di utilizzare una call to action (CTA).

  • Il messaggio sponsorizzato.

Con questo formato, sarai in grado di inviare messaggi individuali 📥 ai tuoi diversi prospect direttamente alla loro email di LinkedIn. Questo ti darà l’opportunità di guidare il traffico verso il tuo sito web e può anche offrire loro di compilare dei moduli.

  • Il contenuto sponsorizzato.

Questo tipo di formato appare nel news feed di LinkedIn. Ancora meglio, apparirà nel news feed delle persone a cui vuoi puntare 🎯 (e questo è meraviglioso). Questo ti darà l’opportunità di puntare a un pubblico di qualità con l’aiuto di dati accurati.

  • Gli annunci dinamici.

Ecco, questo formato ti permetterà di fare pubblicità personalizzata utilizzando i dati di vari profili (l’azienda, il titolo di lavoro, la foto del profilo…). Questo ti permetterà di lanciare campagne pubblicitarie molto rapidamente al fine di aumentare la consapevolezza del tuo marchio e aumentare significativamente il traffico 🚀 verso il tuo sito web.

Annunci su LinkedIn: Il prezzo

LinkedIn Ads ci offre già un bel po’ di soluzioni, ma qual è il costo di questi vari servizi offerti dalla piattaforma?

In realtà, qui tutto dipenderà da quello che sei disposto a mettere in termini di budget pubblicitario 💰. Infatti, LinkedIn Ads funziona con un sistema di offerte. Quindi dovrai informarti in anticipo per ottimizzare i tuoi costi.

Quando hai finalmente scelto il formato pubblicitario più adatto a te, ora devi scegliere il tipo di offerta in base ai tuoi obiettivi. Se scegli il costo per mille, svilupperai l’immagine del marchio.

Per quanto riguarda il costo per clic, lo userete per generare lead. Quando vuoi lanciare una campagna, avrai un obiettivo 🎯 in mente (lo speriamo per il tuo bene visto che continuiamo a insistere sull’importanza di fare una persona!)

E ovviamente sai che il tuo target è anche quello dei tuoi concorrenti (il che sembra logico). Quindi dovrai mettere un’offerta più alta dei tuoi concorrenti. Se vuoi avere più informazioni sull’argomento, ti consigliamo vivamente di leggere questo articolo. Non è perché devi mettere un’offerta più alta che devi far esplodere 🧨 il tuo budget.

Devi riflettere attentamente. Stima il tuo budget per sapere come ottimizzarlo al meglio.

Ora, LinkedIn offre le sue soluzioni a pagamento, ma non è necessario pagare per fare marketing su LinkedIn. Vi offriamo queste alternative su un piatto d’oro.

Alternative gratuite per fare marketing su LinkedIn

Il sistema delle offerte non fa ancora per voi e avete intenzione di pensarci? Possiamo già iniziare con alcune altre tecniche.

#1 Creare una pagina aziendale

Se vuoi vendere un prodotto o un servizio, avrai due opzioni:

  • Crea la tua pagina aziendale.
  • Vendi dal tuo account personale di LinkedIn.

Se decidi di costruire la tua strategia creando una pagina dedicata alla tua azienda, dovrai pensare a elementi importanti come:

  • Il nome della tua azienda.
  • Il suo URL.
  • Compili il campo del sito web.
  • Compilare la dimensione dell’azienda.
  • Il suo settore di attività.
  • Metti un logo e un banner.
  • Compilare gli hashtag.

Hai gli elementi principali che ti permettono di creare una pagina. Questa ti permetterà di guadagnare visibilità 👀 se ti prendi la briga di alimentarla bene. Non dimenticare di condividerla con la tua rete e di aggiungere delle chiamate all’azione. Puoi anche promuovere la tua pagina dal tuo account personale.

#2 Attira i tuoi potenziali clienti con l’Inbound Marketing su LinkedIn

Potete promuovere i vostri prodotti o servizi dal vostro account personale come menzionato in precedenza in questo articolo. Tuttavia, c’è una piccola sottigliezza. Se volete vendere con un account personale, è consigliabile svuotare il vostro account LinkedIn dai vostri colleghi, dai vostri amici e tenere solo le persone che corrispondono ai vostri obiettivi.

Questo ti farebbe avere il tuo account LinkedIn per i tuoi amici 💖 e colleghi e uno, esclusivamente dedicato al tuo prospecting. Una volta che hai fatto questo, è ora di pensare alla tua strategia di contenuto.

inbound-marketing-linkedin

Per tua informazione, grazie a LinkedIn, potrai capitalizzare il“personal branding“. Naturalmente, non succede per caso. Per guadagnare credibilità, dovrai postare, sì, ma postare ✍️ regolarmente.

Inoltre, dovrai pensare agli argomenti su cui vuoi esprimerti. Lì, cominciamo ad entrare in argomenti seri. Infatti, dovrai definire i tuoi temi secondo il famoso TOFU-MOFU-BOFU.

Il contenuto del TOFU-MOFU-BOFU

Ancora una volta, questi termini non sostituiscono in alcun modo la carne… Quando vorrete postare su LinkedIn, alcuni temi andranno nel vostro :

  • TOFU.

linkedin-marketing-tofu

Questa è la “cima del tunnel”, quindi la parte più alta del tunnel. Si dice che il tuo contenuto TOFU sia generalista. Che cosa significa? Significa che parla a tutti. Non devi scrivere di contenuti tecnici, puoi scrivere di benessere sul lavoro, di questioni sociali o di telelavoro.

  • MOFU.

middle-funnel-linkedin-marketing

Questo è il “middle of the funnel”. Stai parlando a un target più piccolo, tra il target ampio e il tuo target principale. Il tuo pubblico sta appena iniziando a qualificarsi. Puoi parlare di copywriting o di SEO.

  • BOFU.

bofu-linkedin-marketing

Il “bottom of the funnel” corrisponde quindi alla fine del tuo imbuto. Il tuo contenuto sarà quindi molto specializzato 🤓 in questo tipo di post. Potrai trattare argomenti specifici come quello che impari nella tua attività, come ottimizzare un articolo, il SEO tecnico o anche i vantaggi del self-business.

#Raccomandare e farsi raccomandare

Su LinkedIn, più la gente si fida di te, più facile sarà per te vendere. È qui che entrano in gioco le raccomandazioni di LinkedIn. Infatti, se le persone nella tua rete riconoscono le tue capacità, è probabile che anche altri lo faranno. Le raccomandazioni 🥰 ti danno credibilità, ma fai attenzione a non farlo in un modo qualsiasi.

I referral possono esserti dati da qualcuno che ha già lavorato con te o che ha già acquistato un prodotto o un servizio (un cliente). Naturalmente, affinché tu possa ricevere referenze, devi anche giocare a dare referenze. Devi anche sapere come dare prima di ricevere.

endosements-marketing-linkedin

Ok, hai raccomandato qualcuno e vorresti essere raccomandato anche per le tue diverse abilità. Ci sono due scenari:

  • Sei nuovo sulla piattaforma, quindi dovrai chiedere una raccomandazione. Dovrai definire in anticipo da chi vuoi essere raccomandato e su quali competenze vuoi essere raccomandato. Una volta fatto questo, sfogliate i profili che vi interessano e cliccate sul tab “More” e poi su “Request a recommendation” e compilate i campi richiesti.

recommendation-linkedin-marketing

  • Secondo scenario: Iniziate ad avere un po’ di influenza nel “LinkedIn Game” e quindi le raccomandazioni vi verranno naturali.

#4 Gruppi per il marketing su LinkedIn

I gruppi di LinkedIn offrono una grande opportunità di connettersi con persone che sono interessate ai tuoi stessi argomenti. Attraverso questo, sarete in grado di condividere contenuti, mantenere e far crescere la vostra rete.

Nota a proposito che se una persona non è collegata a te ma fa parte di un gruppo, potrai comunque inviarle un messaggio 📨 e accedere al suo profilo. Quindi, condividendo le tue idee su questi gruppi di LinkedIn, hai la possibilità non solo di ottenere visibilità, ma anche di far conoscere il tuo prodotto o servizio e potenzialmente venderlo.

Cos’è il marketing?

Dai, per perfezionare la tua conoscenza, affrontiamo alcune piccole definizioni. Il marketing serve ad analizzare i bisogni dei consumatori. Quindi dovrai fare delle ricerche sulle tue personas (cioè un ritratto dei tuoi clienti ideali) per poter poi raggiungere i tuoi obiettivi 📈.

Una volta fatto questo, metterai insieme una serie di modi per influenzare i diversi comportamenti dei tuoi acquirenti. Adatterai quindi la tua offerta. Questo con l’obiettivo di creare costantemente valore agli occhi dei tuoi clienti. Il marketing esiste per differenziarti dai vari concorrenti 💥 là fuori. In una strategia di marketing, devi:

  • Trovate il vostro obiettivo.
  • Create la vostra rete di clienti.
  • Evidenzia la tua proposta di valore.
  • Rendi i clienti fedeli ❤️.
  • Mantieni il rapporto con i clienti.

Ci sono diversi tipi di marketing di cui parleremo.

Marketing BtoB

Questo termine significa semplicemente “Business to Business” (che può anche essere chiamato marketing industriale) ed è rivolto al marketing tra professionisti. È opposto al marketing BtoC. In questo tipo di marketing, i clienti sono aziende. A differenza del marketing BtoC, ci possono essere meno attori ma converte meglio 💰

Anche se non vendi direttamente a un individuo, è importante non trascurare la parte di analisi del tuo target. Ti concentrerai su cose come:

  • A quale tipo di azienda voglio vendere?
  • Come reagiranno al mio prodotto?
  • Come farò a soddisfare le loro esigenze?
  • Come posso differenziarmi?

La logica 🤔 è la stessa di un marketing BtoC ma il piano di marketing, invece, sarà molto diverso. Se non sei ancora sicuro di come differenziare il marketing Btoc dal Btob, ecco due esempi btob che possono aiutarti:

  • Un’azienda che compra parti di computer da un’azienda specializzata per il suo parco computer.
  • Un ristorante 🍥 che si approvvigiona da un grossista.

Infatti, il btob è semplicemente la relazione commerciale tra due aziende.

Marketing inbound

Negli ultimi anni, l’inbound marketing è diventato un riferimento in questo campo. È una delle strategie di acquisizione che funziona meglio. E vi spiegheremo perché. Inbound marketing significa “marketing in entrata”. È il fatto di attirare a te un prospect che non ti conosce ancora e quindi diventa un cliente 🤑. Ci sono diversi modi per fare inbound marketing attraverso:

  • Libri bianchi.
  • Webinar.
  • SEO.

  • Podcast.
  • Pubblicità in televisione.
  • Etc…

Nel BtoB, è la tecnica per eccellenza ❤️ perché ti permette di mantenere il legame tra te e i tuoi prospect affinché diventino clienti.

Uno degli elementi di cui si deve tener conto quando si fa Inbound Marketing è il mantenimento della relazione, che è più comunemente chiamato “lead nurturing”. Niente a che vedere con la cucina, il lead nurturing vi permetterà di rimanere in contatto con il vostro prospect o cliente. Sì, è bene che un prospect venga da te, ma poi?

È lì che dovrai pensare 🧠 per accompagnare il cliente lungo tutto il suo percorso di acquisto. A seconda di dove si trova il prospect nel tunnel di conversione, dovrai:

  • Attira la sua curiosità, la sua attenzione.
  • Spingilo a tornare sul tuo sito.
  • Fargli capire che siete in grado di soddisfare le sue esigenze.
  • Fargli capire che sarai presente ad ogni passo del suo viaggio.

Marketing in uscita

In opposizione all’Inbound marketing, l’Outbound andrà a prendere il cliente piuttosto che lasciarlo venire da te. Il termine significa “Outbound Marketin” ed è la forma tradizionale 🛖 di marketing.

Ti assicurerai di comunicare 👄 per raggiungere il tuo target. Come? Affiggerai manifesti in luoghi chiave 🔑(stiamo parlando di luoghi fisici), dove la tua base di clienti è potenzialmente ma anche su cartelloni digitali (quando fai pubblicità Adwords per esempio).

Questa forma di marketing è sempre meno utilizzata perché sono emersi nuovi approcci. Tuttavia, la semplicità che rappresenta la rende ancora presente per alcune marche. Possiamo anche accoppiare campagne di display fisico a campagne di display digitale.

Questo porta a una complementarità nella comunicazione. È possibile fare outbound marketing con le email (questo si chiama cold email e vi consigliamo vivamente di dare un’occhiata a questo articolo). Pensate che l’email sia datata e che non sia più utile? Assolutamente no, al contrario.

L’email 📩 è e rimarrà uno strumento potente nella tua strategia di prospezione. Devi usarla ma usarla bene. Per essere molto efficace, consigliamo addirittura di inviare un’email al tuo prospect prima di contattarlo su un altro mezzo. Perché dovresti farlo? Perché il tuo prospect conoscerà già il tuo nome, e sarà più facile per te iniziare una conversazione se ti ha già visto da qualche parte.

Marketing strategico

Abbiamo fatto molti progressi sui diversi tipi di marketing, ora passiamo al marketing strategico. Che cos’è? Beh, è semplice! Il marketing strategico, in opposizione al marketing operativo, ti permetterà di concentrarti su obiettivi a breve termine. Si attua nei seguenti passi:

  • ✅ Identificare i suoi obiettivi.
  • ✅ Analizzare il mercato.
  • ✅ Fissare gli obiettivi.
  • ✅ Posizionare la sua offerta.
  • ✅ Impostare il marketing mix (il marketing mix corrisponde alle azioni che metterà in atto per garantire il successo della sua soluzione).
  • ✅ Seguire le tue azioni.

Imposterete una strategia che si adatta agli obiettivi commerciali della vostra azienda, prendendo in considerazione l’intera strategia durante la pianificazione strategica. Per aiutarvi nella definizione dei vostri obiettivi, potete utilizzare il metodo SMART che corrisponde a :

  • Specifico (Qual è il mio obiettivo, è chiaro?)
  • Misurabile (Come misurerò il successo del mio obiettivo? Come lo quantifico?).
  • Raggiungibile (È raggiungibile?).
  • Realistico (Cosa posso effettivamente fare?).
  • Temporale (Di quanto tempo ho bisogno per raggiungere il mio obiettivo?).

Quello che devi ricordare è che il marketing strategico si concentrerà essenzialmente sulla prospezione e poi sul modo di fidelizzare 💓 il tuo pubblico.

Marketing di prodotto

Se vuoi vendere un prodotto sul mercato, ti rivolgerai sicuramente a questo tipo di marketing. Come suggerisce il nome, si concentrerà principalmente su ciò che offrirai ai tuoi clienti.

Dovrai quindi pensare (ancora una volta) alle tue personas e quindi sapere cosa offrirai loro. Come promemoria ⏰ dovete imperativamente rispondere ai punti di dolore del vostro target.

Cosa porterai loro? Come soddisferai i loro bisogni? Alle loro aspettative? Quindi tutto deve essere pensato per soddisfare il vostro cliente. Penserete ai seguenti elementi:

  • Design del vostro prodotto.
  • Il nome del marchio.
  • Imballaggio.
  • La gamma del tuo prodotto (Media gamma? Alta gamma?).

Dovrai essere in grado di offrire un prodotto che corrisponda alle aspettative dei tuoi consumatori in base ai punti di cui abbiamo parlato prima. Ecco perché l’analisi delle tue personas, delle loro aspettative ma anche del mercato ti permetterà di abbinare la tua offerta ai tuoi clienti. Ci sono due elementi da ricordare per il marketing di prodotto:

  • Il visual.
  • Le caratteristiche del tuo prodotto.

Infatti, si dice che l’apparenza 😍 non conta, ma quando fai marketing di prodotto, cambia un po’. Dovrai inventarti un visual esteticamente gradevole che faccia venire voglia di farlo, che abbia una buona ergonomia. È attraverso l’analisi del tuo mercato che potrai proporre un prodotto visivamente piacevole.

Per quanto riguarda l’aspetto funzionale, è anche l’analisi del tuo mercato che ti assicurerà di portare le funzionalità di cui il tuo target ha bisogno. Dovete chiedervi come i vostri consumatori useranno il vostro prodotto.

Marketing operativo

Questo tipo di marketing è l’opposto del marketing strategico. Si riferisce a tutte le tecniche che dovete mettere in atto per raggiungere i vostri obiettivi di marketing.

Gli obiettivi di marketing operativo sono a medio termine. Saranno certamente cambiati lungo la strada per adattarsi alle realtà del mercato.

Questo è il momento in cui sicuramente si agisce 💥 poiché si ottengono feedback e si prendono decisioni di conseguenza. Nel marketing operativo, sarai in grado di comunicare il tuo prodotto, promuoverlo e quindi farlo conoscere.

Un’informazione importante ⚡ da sapere è che anche se il marketing operativo è l’opposto del marketing strategico, sono spesso complementari. Il marketing operativo subentrerà al marketing strategico per dare vita ai vostri progetti.

Marketing digitale

Abbiamo parlato di un sacco di marketing, ora parliamo del marketing digitale. Questo è molto semplice da capire poiché raggrupperà le diverse tecniche di marketing per promuovere un prodotto su tutti i canali digitali come :

  • L’e-mailing.

L’e-mailing 📩 ha ancora un grande futuro davanti a sé. E per una buona ragione, ti permetterà di avvicinare il tuo potenziale cliente, attivarlo e fidelizzarlo. Inoltre in una strategia di prospezione, puoi anche automatizzare le email ma ci torneremo più tardi durante questo articolo.

  • Il SEO.

Questo si chiama anche referenziamento naturale. Questo vi permetterà di posizionarvi sui motori di ricerca in base alla richiesta (parola chiave) di un utente. È molto facile implementare la SEO e non ti costerà 💲 quasi nulla. In effetti, avrai bisogno di piccole mani che ti scrivano contenuti sulle tue offerte (prodotti o servizi).

  • Le parole d’ordine.

È la pubblicità online: potrai creare diversi annunci a seconda della visualizzazione che vuoi avere (in display, su Youtube 📹 , in formato di ricerca… Sta a te).

  • L’affiliazione.

Potrai promuovere il tuo prodotto o servizio attraverso partner affiliati. Per esempio, Amazon ha diverse centinaia di migliaia di affiliati nel suo programma di affiliazione.

  • Le reti sociali.

Puoi anche fare una campagna di marketing sui social network (hai due opzioni: organico (gratuito) o pagato).

what-is-digital-marketing

    Ci sono altri media attraverso i quali puoi comunicare, ma abbiamo deciso di elencare i principali. Inoltre, vi abbiamo parlato dei social network, e se ci concentrassimo su LinkedIn?

    Cos’è LinkedIn?

    LinkedIn è la prima piattaforma professionale al mondo. Ha più di 810 milioni di utenti 🤯, il che rende questa piattaforma estremamente popolare. Sappi che questa piattaforma è per impiegati, imprenditori, reclutatori, coloro che cercano lavoro in vari campi. Su LinkedIn puoi fare quasi tutto:

    • La prospezione.
    • Guadagnare visibilità e notorietà.
    • Incontrare professionisti del tuo settore.
    • Promuovere i tuoi prodotti o servizi.
    • Sviluppare la tua rete e la tua carriera.

    Tra le altre cose, la piattaforma ti permetterà di connetterti con i membri, condividere contenuti e aumentare 🚀 la tua brand awareness. Beh, certo, è una rete professionale, l’abbiamo capito, ma cosa porta?

    Sono contento che tu mi abbia fatto questa domanda. La tua pagina LinkedIn è più di un semplice curriculum. Se stai cercando un lavoro, questa pagina ti servirà come vetrina. Quindi è nel tuo interesse 👀 concentrarti su di essa. Se non stai cercando un lavoro, la piattaforma ti permetterà di trovare le tue prospettive o semplicemente mostrare il tuo campo di competenza e quindi renderti credibile se vuoi vendere i tuoi servizi per esempio.

    Questo media vi fornisce una presenza digitale che non può essere ignorata se siete un po’ diligenti.

    Che cos’è il marketing su LinkedIn?

    Ora che abbiamo visto le due definizioni delle due diverse parole, andiamo a spiegare cos’è il marketing su LinkedIn. Per dirla semplicemente, il marketing su LinkedIn consiste in:

    • Creare relazioni 💗 (così avrai nuove connessioni).
    • Promuovi il tuo marchio per vendere un prodotto o un servizio.
    • Crea delle partnership.
    • Condividi contenuti (specialmente attraverso il potere del copywriting).
    • Guidare il traffico verso il tuo sito web.
    • Ottieni nuovi contatti.

    Se vuoi avere una strategia di marketing di alto livello ⬆️ dovresti assolutamente incorporare LinkedIn nei tuoi sforzi.

    Perché fare marketing su LinkedIn?

    Non sempre pensiamo a LinkedIn quando si parla di marketing. Certo, pensiamo a Facebook e Instagram, a fare post sponsorizzati… Eppure, la rete dei professionisti ha molto da darti una bella spinta⚡. A proposito, sapevi che LinkedIn è stato più efficace in termini di lead generation rispetto a Facebook? Questo perché LinkedIn è una piattaforma basata sulla fiducia.

    Infatti, le persone che arrivano su LinkedIn si fidano di LinkedIn (è anche una delle piattaforme più fidate al mondo) perché quando vai sul profilo di qualcuno, è una persona reale che vedono 👁️ non un’entità.

    Quindi, quando vediamo il profilo di qualcuno che vuole venderci un prodotto, saremo in grado di vedere le sue connessioni 🕸️ (è connesso con qualcuno che conosco?), i suoi diversi post, il modo in cui si esprime sulla rete. Sarai in grado di determinare se è davvero un esperto sull’argomento o no.

    Inoltre, non hai barriere su LinkedIn. Quello che intendiamo con questo è che puoi parlare direttamente con i responsabili del prodotto o con i decision maker. Questa è la grande forza 💪 di LinkedIn. Ecco perché conviene fare marketing su LinkedIn. Le tue possibilità di convertire sono significativamente più alte che con i social network che già conosciamo.

    Diventa multicanale

    Se la parola “multicanale” non ti dice niente, ti spieghiamo rapidamente cos’è. Per dirla semplicemente, la multicanalità è una strategia di marketing in cui si utilizzano diversi mezzi di contatto per vendere un prodotto o un servizio.

    Ti adatti al comportamento dei tuoi utenti. Non si saltano i passaggi quando si fa multicanale, dovrai ovviamente definire il tuo target 🎯 (ancora quella buyer persona!) e pensare ai tuoi mezzi di comunicazione. Se contatti i tuoi prospect solo su LinkedIn, perdi la possibilità di catturare i futuri clienti via email.

    E viceversa, se fai prospecting solo via email, stai perdendo la possibilità di convertire su LinkedIn.

    Quindi, cosa facciamo? Beh, contattiamo la stessa persona, sì, ma moltiplichiamo le opportunità di conversione 💰 contattandola su vari canali. Puoi accoppiare alla tua strategia LinkedIn, qualcosa come il mailing.

    Alcuni lo considerano superato, ma l’email ha ancora un futuro molto luminoso davanti a sé. È anche considerato meglio contattare il tuo prospect prima via email e poi contattarlo di nuovo su LinkedIn. A proposito, sapevi che puoi fare multicanale con Waalaxy?

    Uno strumento per la multicanalità? Waalaxy naturalmente!

    Non abbiamo più bisogno di presentarti il nostro strumento di prospezione di punta🕯️: Waalaxy. Con questo, potrai fare un buon numero di azioni che ti permetteranno di aumentare considerevolmente la tua prospezione.

    Sarai in grado di fare la prospezione automatica per aumentare 🚀 tutte le tue opportunità di business, espandere la tua rete e inviare messaggi e anche email. E sì, abbastanza completo per essere un asso della prospezione giusto?

    sequence-waalaxy-marketing-linkedin

    Sequenza Waalaxy

    Devi solo scegliere la sequenza che si adatta alle tue esigenze. Per esempio, se vuoi fare multicanale, puoi provare la sequenza di Thomas Pesquet, ti permette di :

    • Visita un profilo.
    • Trova l’email del potenziale cliente.
    • Se l’email è stata trovata, potete inviare un’email, poi seguirla.
    • Infine, invierà un invito su LinkedIn.

    Questa è una sequenza eccellente per la prospezione multicanale. E come abbiamo detto prima in questo articolo, iniziare inviando un’email non farà altro che ottimizzare la tua lead generation.

    Avrai più possibilità di raggiungere un potenziale cliente se usi più canali di comunicazione. Il cold mailing ha un notevole vantaggio rispetto ai venditori che inviano email: è l’automazione. Questo vi permetterà di:

    • Per inviare un messaggio molto personalizzato 💟 e su misura per il tuo target.
    • Se una persona non apre la tua prima email, grazie a una sequenza, potrai rilanciarla con una seconda email poi una terza ecc.

    Il fatto di inviare diverse mail alla stessa persona aumenterà la probabilità di apertura. E la buona notizia? Questa piccola estensione di chrome vi offre la possibilità di prospettare 100 persone a settimana per 0€. COSA? 0€ ? Ma non è possibile! Beh, lo è! Waalaxy è gratis 🤑 è un regalo.

    Per 0€ avrai le caratteristiche principali dell’app e tutto questo senza nemmeno dare i dati della tua carta di credito. Una volta che hai avuto la possibilità di provarla nella sua versione gratuita, puoi cambiare totalmente il tuo abbonamento per sfruttare appieno la potenza dello strumento.

    LinkedIn Marketing: Conclusione dell’articolo

    Stiamo quindi arrivando alla fine di questo articolo e ricapitoliamo velocemente quello che abbiamo visto durante questo, ovvero:

    • La definizione di marketing che corrisponde a tutte le azioni che metterai in atto per vendere 💰 il tuo prodotto o servizio.
    • I diversi marketing esistenti (ma non esaustivi) come :
      • Il marketing strategico.
      • Il marketing operativo.
      • Il marketing BtoB.
      • Il marketing BtoC.
      • Il marketing digitale.
      • Marketing in entrata.
      • Marketing in uscita.
      • Marketing di prodotto.

    • Cos’era LinkedIn e cosa ci si può fare. Vale a dire, una piattaforma professionale che ti aiuta a promuovere i tuoi prodotti o servizi, aumentare la tua visibilità e migliorare il tuo personal branding.
    • Il marketing su LinkedIn che riguarda la costruzione di relazioni 🥳, la creazione di partnership, la condivisione di contenuti, il traffico verso il tuo sito web e l’ottenimento di nuovi lead.
    • Come fare marketing su LinkedIn con i formati di annunci della piattaforma e le sue alternative gratuite.
    • Come andare multi-canale e usare Waalaxy per perfezionare la tua prospezione.

    FAQ sull’articolo LinkedIn Marketing

    Abbiamo trattato molti argomenti in questo articolo. Quindi daremo un breve riassunto in questa FAQ.

    Definizione di marketing

    Se non capisci bene il concetto di marketing, ti diremo semplicemente che corrisponde alle varie azioni che metterai in atto per vendere 💰 un prodotto o un servizio. E sappiate che potete benissimo vendere un prodotto su LinkedIn.

    Marketing su LinkedIn

    Il marketing comprende molti parametri ma questo non significa che sia difficile da attuare e soprattutto su LinkedIn. Il marketing su LinkedIn dovrà tenere conto del fatto che:

    • Creare nuove relazioni 💖.
    • Condividi le tue idee e argomenti sotto forma di post con l’obiettivo di promuovere il tuo marchio.
    • Partecipa agli scambi di gruppo su LinkedIn per ottenere potenzialmente nuovi lead.
    • Stabilisci delle partnership con attori del tuo settore.

    È attraverso una strategia di marketing ben affinata che si può decollare 🚀 su LinkedIn. A proposito, una strategia ben studiata inizia con lo stabilire una persona.

    Come si crea una buona persona?

    Sentirai più e più volte l’importanza di disegnare un’immagine del tuo cliente ideale: la famosa buyer persona.

    persona-linkedin-marketing

    Devi essere in grado di personalizzare il tuo target 🎯 per sapere esattamente a chi venderai. Dovrai anche determinare la loro posizione, qual è il loro livello decisionale se sono in un’azienda per esempio.

    Inoltre, devi pensare ai punti di dolore (niente di sadomaso, ti rassicuriamo): questo è ciò che corrisponde ai suoi punti di blocco nel percorso di acquisto di un prodotto o servizio. Sì, dovete sapere tutto sulla vostra persona:

    • Il suo cognome, nome.
    • La sua età.
    • Il suo lavoro.
    • Cosa gli piace fare.
    • La sua posizione nell’azienda.
    • I suoi obiettivi.
    • Il suo mezzo di comunicazione preferito.
    • Il suo livello di responsabilità.
    • Ecc…

    Finalmente avrai capito, devi conoscere questa persona come il palmo della tua mano, a memoria ❣️. Una volta che hai azzerato la persona perfetta, sei pronto per inviarle il più bel messaggio di prospezione che la Terra abbia mai portato.

    Strategia da adottare su LinkedIn

    Con tutto quello che abbiamo visto in questo articolo, potresti chiederti quale strategia potresti adottare su LinkedIn per far decollare le tue vendite.

    Una volta che hai in mente i tuoi obiettivi 🧠 la tua persona e i tuoi mezzi di comunicazione (compreso LinkedIn ovviamente), sapremo finalmente come metterla in pratica. Per una strategia efficace su LinkedIn, avrete bisogno di:

    • Una buona buyer persona.
    • Una chiara idea dei vostri obiettivi come:
      • Ottenere più visibilità 👀 con i clienti.
      • Generare più lead.
      • Costruire una comunità.
      • Aumentare la consapevolezza del tuo marchio.
    • Scegli gli argomenti su cui scrivere.
    • Scegliere il tipo di contenuto da condividere:
    • Sii regolare.
    • Usa un software che ti permette di automatizzare la tua ricerca (Waalaxy!).
    • Personalizza i tuoi inviti e messaggi di prospezione.

    È possibile fare prospecting BtoC su LinkedIn?

    Anche se il termine può sembrare barbaro, il marketing B2C significa semplicemente “Business to Customer” La sua caratteristica principale? Si tratta di indirizzare le vostre offerte a un cliente che vuole consumare un prodotto o un servizio di un’azienda.

    La differenza con il marketing BtoB è che questo cliente non rappresenta un’organizzazione 🏢 o un’azienda. Quindi è molto importante quando si fa marketing b2c pensare a queste diverse domande:

    • Chi è il mio cliente perfetto?
    • Come posso soddisfare i suoi bisogni? O come posso creare un bisogno?
    • Come posso raggiungere il mio target 🎯? Quali sono i modi in cui comunicherò con questo?
    • Qual è il budget che sono disposto a spendere?

    Naturalmente, analizzare la tua persona non è la tua unica missione 🕵️. Dovrai anche analizzare il mercato su questi punti ovviamente:

    • Chi sono i miei concorrenti (diretti e indiretti)?
    • Come viene percepito il prodotto o servizio di un concorrente?
    • Come sarà percepito il mio prodotto o servizio?
    • Quali sono i prezzi sul mercato?
    • Come si differenzierà il mio prodotto?

    E soprattutto, devi tenere a mente 🤯 che solo perché una soluzione funziona per un concorrente non significa che funzionerà per te. L’analisi è di fondamentale importanza nel marketing. In ogni caso, sappi che è del tutto possibile fare marketing BtoC su LinkedIn.

    Come vendere su LinkedIn

    Per vendere su LinkedIn, nessun segreto 🤫 dovrai avere un profilo ben ottimizzato. Sì, il tuo profilo è la tua vetrina. Quando qualcuno arriva su di esso, è la prima cosa che vede, è la prima impressione che avrà di te. Ecco perché devi concentrarti sulla sua ottimizzazione.

    Quando tu stesso sarai colpito 😮 dalla bellezza del tuo profilo, dovrai pensare alla tua strategia, ai tuoi obiettivi, condividere contenuti rilevanti per le persone della tua rete. I prossimi passi saranno mantenere il contatto con i tuoi potenziali clienti.

    Devi tenere a mente che è facile vendere su LinkedIn ma devi nutrire 🍜 le tue relazioni, la piattaforma è fatta soprattutto per creare una rete professionale di qualità. Ora sai tutto sul LinkedIn Marketing, non vediamo l’ora di vederti decollare 🚀 nella stratosfera per vendere i tuoi prodotti.

    5/5 (250 votes)
    Vi consigliamo 👇

    Convert more leads into clients with these 7 secret B2B prospecting messages 🚀

    Enter your first name and email address  to receive the 11 page digital book now:

    Where do we have to send it now?