Mercato di riferimento, cos’è? Definizioni ed esempi

Un buon mercato di riferimento garantisce che il vostro prodotto trovi il suo posto nel mercato. 🛍️ Ecco perché individuare e definire i profili delle “buyer personas” è essenziale per la vostra attività. Scopriamo insieme come avere successo nel targeting in questo articolo! ⚡

Significato di mercato di riferimento  nel business plan: Definizioni di posizionamento e segmentazione

Quali sono i diversi tipi di mercato di riferimento ?

A seguire, daremo un’occhiata più da vicino ai diversi tipi di target, 🔍 di seguito troverete le definizioni.

💡 Ecco un’ infografica sulle fasi del marketing targeting:

  1. Segmentazione del mercato,
  2. Mercato di destinazione,
  3. Posizionamento del prodotto.

Entriamo nel dettaglio! 👇

Definizione di mercato di riferimento :

La definizione di mercato di riferimento  significa selezionare segmenti di mercato per i quali i consumatori consapevoli hanno espresso aspettative che le aziende possono soddisfare attraverso i prodotti e/o i servizi che commercializzano. La definizione del target è l’ultima fase dell’approccio strategico e viene effettuata dopo aver segmentato il mercato e prima di determinarne la localizzazione. 📌 È una domanda che identifica i gruppi di consumatori più interessati al prodotto e come lo differenzia dai competere prodotti. 🧐

Inoltre, il targeting consente a un’azienda di identificare i segmenti di mercato che vuole raggiungere e di definire la propria strategia di marketing. Un targeting efficace impedisce all’azienda di concentrarsi su segmenti con un basso potenziale di redditività (“ROI”). 🤑 Concentrandosi sui profili tipici dei clienti o “personas”, l’azienda concentra le proprie risorse e i propri sforzi sulle aspettative espresse da questi segmenti.

si noti che la scelta di una strategia di targeting dipende dagli obiettivi dell’azienda, dalle sue risorse e dalla sua attuale posizione sul mercato.

Segmentazione del mercato di riferimento :

Nel marketing si parla di segmentazione del mercato, in quanto questo viene suddiviso in sottocategorie, per definire il profilo del consumatore target. Questi segmenti sono definiti in base al prodotto target e al tipo di potenziale clienti. Una segmentazione strategica consente di individuare i segmenti di consumatori che potrebbero essere interessati al vostro prodotto e di posizionarvi in quei mercati specifici. 🏹 I criteri di segmentazione dipendono dalle specificità del mercato di riferimento  primario e dal comportamento dei consumatori. Vengono studiati in base a varie caratteristiche (età, sesso, lavoro, potere d’acquisto, ecc.), raccolte durante le ricerche di mercato. 🤓

👉 Potete anche utilizzare un metodo di lead scoring per affinare l’ analisi in base agli ordini passati effettuati sul vostro sito web, ad esempio.

Definire il posizionamento:

In generale, il posizionamento si riferisce alla posizione di un prodotto/marchio agli occhi dei consumatori, rispetto a prodotti simili e/o concorrenti. Il prezzo del prodotto, le sue caratteristiche, l’immagine del marchio hanno un’influenza sul posizionamento del prodotto. 🎯 Il termine può essere definito anche da una prospettiva aziendale. Specifica quindi la posizione che l’azienda cerca di raggiungere per uno dei suoi prodotti o servizi. L’obiettivo è presentare un prodotto in modo da distinguerlo dalla concorrenza.

in entrambi i casi, il posizionamento è parte integrante del “marketing mix“. È spesso associato ad azioni mediatiche per promuovere e mettere in evidenza i prodotti/servizi.

Qual è un esempio di mercato di riferimento ?

Come fare una buona strategia di mercato di riferimento ?

Inoltre, possiamo identificare 3 strategie per fare un buon targeting del mercato: 👇

  • Marketing a target differenziato: un prodotto è destinato a un segmento. Offrendo un prodotto le cui caratteristiche corrispondono perfettamente alle aspettative del segmento target, l’azienda garantisce un perfetto incontro tra domanda e offerta. 🧲 Attenzione a non rivolgersi a un segmento troppo piccolo quando si fa marketing differenziato.
  • Marketing di massa: un prodotto che si rivolge a più segmenti. Quando diversi profili di consumatori tipici condividono determinati interessi, l’azienda può scegliere di offrire qualcosa che soddisfi le esigenze comuni di questi diversi segmenti. Il marketing di massa si basa solitamente su costi di fornitura inferiori piuttosto che su caratteristiche differenziate del prodotto. Ne sono un esempio i negozi “hard discount ” che attirano molti profili di clienti, come Lidl o ManoMano in Francia. tuttavia, bisogna prestare attenzione ai cambiamenti del mercato: quando gli operatori fanno marketing di massa , la loro offerta deve corrispondere alle esigenze attuali.
  • Marketing multisegmento: Diversi prodotti rivolti ciascuno a un segmento. Per coprire il più possibile il mercato, l’azienda può proporre offerte differenziate in base alle aspettative di ciascun segmento. Possiamo fare l’esempio delle case automobilistiche che propongono veicoli compatti, veicoli utilitari, berline, 4×4, ecc. 🚗 Attenzione, sviluppare una strategia di marketing molto precisa per avere successo nel marketing multisegmento.

Esempi di mercato di riferimento

Le aziende definiscono il proprio mercato di riferimento per capire a chi vendere e come raggiungere queste persone attraverso gli sforzi di marketing. In pratica, qualsiasi prodotto o servizio presente oggi sul mercato può essere considerato destinato a un certo segmento di mercato di nicchia. 🎯

Vari criteri, come attributi o qualità demografiche comuni, possono definire un mercato di riferimento . 🧐 Di seguito sono riportati alcuni esempi di mercati target e di prodotti che possono essere promossi al loro interno:

  • Un’action figure rivolta ai ragazzi di età compresa tra i 9 e i 14 anni 🧸
  • Un paio di scarpe da corsa vegane realizzate con materiali riciclabili, destinate ad atleti attenti all’ambiente di età compresa tra i 24 e i 45 anni. 🏃
  • Un fornitore di scatole di pasti di fascia alta, direttamente a domicilio, rivolto a professionisti impegnati con un reddito disponibile di età compresa tra i 30 e i 45 anni. 🍜

Criteri di targeting basati sulla segmentazione demografica

La segmentazione demografica classifica i clienti in base a determinate caratteristiche, come l’età o il livello economico. utilizzando i metodi tipici di raccolta dei dati, la segmentazione demografica fornisce una visione dei clienti come individui reali nel mondo reale. Questa segmentazione è tipicamente utilizzata per iniziative di marketing business-to-customer (B2C). 🤝

Le caratteristiche tipiche da considerare durante la segmentazione demografica sono:

  • Gruppo di età,
  • Identità di genere,
  • Etnia,
  • Preferenze sessuali,
  • Fascia di reddito,
  • Dimensione della famiglia,
  • Livello di istruzione,
  • Posizione geografica.

💡 Questi sono solo alcuni criteri che potete utilizzare! Assicuratevi di personalizzare questo elenco in base ai potenziali clienti ideali che avete in mente. 🧠

Spongebob Squarepants GIF

Ottenete i primi clienti questa settimana

Sfruttate la potenza di Waalaxy per generare lead ogni giorno. Iniziate a fare prospezione gratuitamente oggi stesso.

waalaxy dashboard

Conclusione: Come indirizzare con successo il proprio pubblico di clienti? Usate gli strumenti giusti!

Infine, per avere successo nel targeting dei clienti, è indispensabile porsi le seguenti domande sul mercato di riferimento 👇

  • Attrattività del segmento: Le dimensioni del segmento e la sua potenziale redditività sono sufficienti?
  • Concorrenza: Qual è il posizionamento degli altri operatori in questo segmento? Sono numerosi?
  • Fornitori: Ci sono abbastanza fornitori competitivi per avere costi di produzione relativamente bassi?
  • Costo di ingresso: L’ingresso nel mercato del segmento desiderato richiede un investimento finanziario significativo?

In base alle risposte a queste domande, l’azienda deve determinare i segmenti a cui si rivolgerà. Ad esempio, un’azienda può scegliere un target ampio, proponendo la propria offerta a un segmento con concorrenti affermati, ma con un elevato potenziale di profitto. oppure, al contrario, l’azienda può rivolgersi a un segmento più piccolo, ma con una bassa concorrenza.

Inoltre, la vostra azienda può utilizzare alcuni strumenti analitici per definire il proprio target di marketing 👇

  • La matrice SWOT, che si basa sulla diagnosi interna ed esterna dell’azienda.
  • Utilizzare l’analisi PESTEL, per identificare e misurare la forza dei fattori esterni che influenzano il mercato.

💡 Suggerimento: se volete davvero potenziare la vostra ricerca di B2B ricerca di lead e riuscire a fare una buona segmentazione, allora usate Waalaxy 👽 (strumento di automazione) per creare liste di lead per segmento, usando i filtri avanzati! CRM Waalaxy 👽(strumento di automazione) per creare liste di lead per segmento, utilizzando i filtri avanzati! 🚀

Discover Waalaxy 🪐

FAQ: Segmento di mercato di riferimento

Che cos’è il targeting nel marketing (sinonimo)?

Nel marketing, il targeting dei clienti è il processo di selezione dei segmenti di mercato a cui un’azienda decide di rivolgersi per vendere i propri prodotti. Questa fase del processo strategico viene dopo la fase di segmentazione dell’elenco dei potenziali clienti, per valutare e classificare il “mercato di riferimento ” o il “mercato di riferimento” (sinonimo). 🎣

👉 Porta a trovare un posizionamento di marketing che favorisca la promozione dei prodotti dell’azienda nelle campagne di prospezione.

Quali sono i 3 mercati target?

Ricapitolando, le 3 strategie di mercato di riferimento  sono: 👇

  • Marketing a target differenziato: un prodotto è destinato a un segmento. Offrendo un prodotto le cui caratteristiche corrispondono perfettamente alle aspettative del segmento target, l’azienda garantisce un perfetto incontro tra domanda e offerta.
  • Marketing di massa: un prodotto che si rivolge a più segmenti. Quando molti profili tipici di consumatori condividono determinati interessi, l’azienda può scegliere di proporre un’offerta che soddisfi le esigenze comuni di questi diversi segmenti.
  • Marketing multisegmento: Diversi prodotti che si rivolgono ciascuno a un segmento. Per coprire il più possibile il mercato, l’azienda può proporre offerte differenziate in base alle aspettative di ciascun segmento.

Come definire il mercato di riferimento  di un prodotto?

Parte della creazione di un nuovo prodotto consiste nell’immaginare i consumatori che lo vorranno. 😏

Un nuovo prodotto deve soddisfare un’esigenza, affrontare un problema o fare entrambe le cose. Questo “bisogno” o “problema” probabilmente non è universale, a meno che non raggiunga il livello delle tubature interne. È più probabile che ne abbia bisogno un ampio segmento di clienti, come i vegetariani ecologicamente coscienziosi, i fanatici della scienza o gli amanti della vita all’aria aperta, ecc. 🌱

L’immaginazione del probabile mercato di destinazione fa parte del processo di sviluppo del prodotto e influenza le decisioni relative al confezionamento, al marketing e al posizionamento. 🛒

Love You Goodbye GIF by truTV’s At Home with Amy Sedaris

Perfetto! Ora sapete come funziona un mercato di riferimento specifico, giusto? 😉

Volete andare oltre?

Come trovare un indirizzo email per nome è una domanda ricorrente in questi giorni. 👀Sia che vogliate riallacciare i contatti

23/05/2024

Avete mai sentito il termine “ LinkedIn LION ” o LinkedIn Open Networker ? 🦁 Beh, lasciatemi dire che non

22/05/2024

LinkedIn è una miniera d’oro ⚒️, che vi offre una pletora di possibilità: generare contatti, farsi conoscere, trovare i vostri

22/05/2024

7 esempi di messaggi di prospecting di successo su LinkedIn

Newsletter

Masterclasses

Dans la piscine

Sucess story