it
frenesptdeplnlruid

I migliori modelli di email marketing

show table of contents

Per fare prospecting, ci sono molti strumenti a disposizione e per farlo bene, oggi parleremo di email. In questo articolo vi mostriamo i migliori modelli di email marketing. Decollo imminente 🚀. Per rispondere alla tua domanda sento che sta per arrivare: “No, l’email non è obsoleta, anzi, è uno dei canali che meglio coinvolge e fidelizza 💍 i tuoi clienti” E francamente sarebbe davvero sciocco farne a meno.

Cos’è l’email marketing?

Torniamo alle basi e cerchiamo di capire cos’è l’email marketing. L’email marketing fa parte del marketing digitale e si riferisce all’invio di email per fidelizzare o per entrare in contatto con la propria base di clienti o potenziali tali. In questo senso, possiamo capire che dovremo concentrarci su 3 importanti obiettivi ⚡:

  • Visibilità/notorietà che consiste nel far conoscere il vostro marchio e il vostro prodotto.
  • Azione che vi permetterà di vendere il vostro prodotto o servizio.
  • Ritenzione che vi permetterà di rispondere al pubblico che già acquista da voi.

6 modelli di email marketing

Ora che abbiamo capito cos’è l’email marketing, passiamo subito ai diversi modelli. Sappiamo che state aspettando solo questo!

#1 Modello di email marketing per dare il benvenuto a un nuovo cliente

Quando un potenziale cliente si registra per conoscere le informazioni dell’azienda, non esitate a inviargli una piccola e-mail. Potete benissimo usare l’umorismo 😆 ma dipenderà anche da ciò che state vendendo.

Modello da copiare/incollare

Anche in questo caso, a seconda del vostro prodotto o servizio, usate l’umorismo. Fate in modo che i vostri potenziali clienti vogliano acquistare da voi.

#2 Modello di email marketing dopo l’abbandono del carrello della spesa

A quale marketer non piace quando un cliente acquista la sua soluzione? È frustrante arrivare alla fine dell’imbuto senza convertire. Ecco quindi un esempio da utilizzare quando un utente ha abbandonato il carrello. Naturalmente, questo dovrà essere impostato sul vostro CMS preferito.

Modello da copiare e incollare

L’obiettivo ⚽ è trattenere il cliente fino al processo di acquisto. Il vostro cliente potrebbe aver messo gli acquisti nel carrello e poi essere tornato più tardi per comprarli, o semplicemente essersene dimenticato. Potrebbe aver voluto vedere le spese di spedizione, ecc…. Se questo fa parte della vostra strategia, potete sempre provare a inserire un codice promozionale per invogliare il cliente a comprare il prima possibile.

#3 Email per fidelizzare i clienti

Acquisire nuovi clienti è molto bello, ci piace avere nuove persone nel nostro database, ma una delle sfaccettature più importanti del marketing è anche trattenere i clienti fedeli 💒 (a proposito, grazie a loro (speriamo che tu abbia il ref). Di conseguenza, ci sono mail che possono essere impostate per la fidelizzazione del vostro pubblico.

Modello da copiare/incollare

Così facendo, si stabilisce una stretta relazione con i clienti già esistenti e si aumenta la loro ❤️ fedeltà verso il vostro marchio e il vostro prodotto. Un cliente soddisfatto tornerà ad acquistare da voi e sarà anche propenso a consigliarvi e quindi a conquistare nuovi clienti.

#3 L’e-mail di ringraziamento

L’e-mail di ringraziamento è un elemento importante della vostra strategia di marketing. Infatti, vi permette di dimostrare ai vostri clienti che sono importanti e che sono “parte” della vostra attività.

Modello copia/incolla

Trasmettere il giusto messaggio significa anche ringraziarli. Potete ringraziare i vostri obiettivi per un’azione che hanno fatto con voi, sia che si tratti di :

  • Un acquisto 💰.
  • L’iscrizione alla vostra newsletter.

#4 Annunciare un evento via e-mail

Se vendete un prodotto o un servizio, potete benissimo annunciare una grande promozione o ciò che farete per un particolare evento (come il Black Friday). Questo tipo di e-mail è comunemente utilizzato.

Modello copia/incolla

#5 Email per un invito a un webinar

Per suscitare la curiosità dei vostri potenziali clienti sui vostri prodotti o servizi, potete benissimo offrire un invito a uno dei vostri webinar. Naturalmente, cercate di rendere questo webinar interessante per le persone a cui vi siete rivolti.

Modello da copiare e incollare

Con questo tipo di e-mail, sarete anche in grado di monitorare quante persone sono arrivate al vostro webinar attraverso il link che avete inserito nell’e-mail.

#6 Modello di email marketing: Seguire i vostri clienti potenziali

Supponiamo che abbiate dei contatti interessati al vostro prodotto. Hanno scaricato il lead magnet ma nel frattempo si sono probabilmente dimenticati di voi. Potete inviare loro una breve e-mail per ricordargli di voi.

Copia e incolla il modello

Qui siete liberi di usare un linguaggio educato o informale, basta adattarsi.

4 strumenti per i vostri modelli di email marketing

Sendinblue

email-marketing-template

Per inviare messaggi ai vostri destinatari, alias prospect/clienti, potete utilizzare SendinBlue. È uno degli strumenti più famosi sul mercato.

Esistono 4 piani diversi per quanto riguarda le tariffe 💰:

  • Free: avrete contatti illimitati, potrete inviare fino a 3000 e-mail al giorno e usufruire di una chat.
  • Lite: Offerta per i principianti 👶 a partire da 19€ al mese. Potrete inviare un numero illimitato di e-mail al giorno, usufruire del supporto e-mail e avere a disposizione i test A/B ( e non avrete più il logo di SendinBlue in filigrana). Naturalmente, se optate per un volume maggiore di email, il prezzo aumenterà di conseguenza.
  • Premium: A partire da 49€ al mese (con un’evoluzione in base al volume mensile di e-mail), avrete accesso all’automazione del marketing, alle Facebook Ads, alle Landing Page (pratiche con Prestashop o un altro CMS), avrete un accesso multiutente e il supporto telefonico di SendinBlue.
  • Azienda: Con esigenze specifiche, questa tariffa verrà fornita solo su preventivo in base alle vostre esigenze e a quelle dei vostri collaboratori. Avrete anche un account manager dedicato, un’assistenza clienti prioritaria…

Lo strumento vi offre la possibilità di collegare il vostro negozio 🛒 e di impostare lì la vostra strategia di marketing online. Questo vi permetterà di inviare campagne e-mail personalizzate e di convertire più velocemente.

Mailchimp

Un altro strumento che vi permetterà di personalizzare le vostre e-mail è Mailchimp. Questo strumento si descrive come una piattaforma di marketing integrata all-in-one. Ci sono anche 4 diverse tariffe per impostare le vostre campagne di email, ovvero :

  • Il piano gratuito: avrete 2500 invii di e-mail al mese con un limite giornaliero di 500 invii, oltre al CRM marketing, alla creazione guidata, al dominio Mailchimp, al creatore di siti web, ai moduli (possiamo parlare di modulo di registrazione, ad esempio) e alle landing page.
  • Piano “Essentials”: 11 dollari al mese: Avrete accesso ai modelli di e-mail e alle landing page, ai test A/B (che vi permettono di scegliere gli scenari migliori per i vostri target B2b), alla personalizzazione del marchio e al supporto via e-mail e chat 24/7.
  • Il piano “Standard”: A partire da 17 dollari al mese, avrete a disposizione targeting comportamentale, modelli personalizzati, contenuti dinamici e ottimizzazione dei tempi di invio.
  • Il piano “Premium”: A partire da 299 dollari al mese, avrete a disposizione segmentazione avanzata, test multivariati, report comparativi e assistenza telefonica prioritaria.

Naturalmente, queste tariffe cambiano. Perché si parte da un database di 500 persone. Se lo aumentate, anche i prezzi aumenteranno di conseguenza.

Ape libera

beefree-emailing

Un altro software per l’invio di e-mail è Bee Free. Anche questo vi permetterà di creare bellissime e-mail per i vostri potenziali clienti. Bee Free è un editor drag-and-drop per la progettazione di email e landing page mobile-friendly 📱 (responsive). Offre 3 piani:

  • Gratuito: vi permetterà di creare e-mail e una pagina di destinazione su base occasionale. Non è necessario alcun codice per configurarlo.
  • Il piano team: 30$ al mese: potrete avere un numero illimitato di e-mail e impostare un sistema di ruoli per la vostra azienda.
  • L’ultimo piano è un piano aziendale: Il prezzo è a preventivo, ma avrete accesso a diversi spazi di lavoro e controlli per i team che creano email.

Inoltre, lo strumento offre un plug-in che può essere integrato con la vostra applicazione (efficace se siete sviluppatori o SaaS).

Mailjet

mailjet-template-email-marketing

Non è necessaria alcuna riga di codice per utilizzare Mailjet. È possibile creare e inviare e-mail alla propria base di contatti. Lo strumento si descrive come facile da usare per la progettazione di e-mail di marketing, newsletter e e-mail automatiche. Anche in questo caso sono disponibili 4 piani diversi:

  • La versione gratuita consente di inviare 6.000 e-mail al mese (200 e-mail al giorno). Avrete a disposizione contatti illimitati, API, editor di e-mail e report.
  • Il piano “Essential”: A partire da 14 € al mese, avrete accesso all’invio di 15.000 e-mail al mese. Oltre alle caratteristiche della versione gratuita, avrete il supporto clienti online, il logo Mailjet scomparirà, la verifica dell’indirizzo e-mail, l’accesso alla segmentazione e un sotto-conto.
  • Il piano Premium da 23€ al mese vi permetterà, oltre a quanto già visto, di beneficiare di statistiche avanzate, marketing automation (automatizzando così l’invio di email), contenuti dinamici, A/B testing, di avere accesso multi-utente, 10 sotto-account e supporto prioritario.
  • Il piano “Major Accounts” è a preventivo (tanto per cambiare) e vi permetterà di beneficiare di un’assistenza 24/7 per tutto l’anno. Avrete un account manager dedicato, consulenza strategica sulla deliverability, formazione…

Questo strumento sembra piuttosto completo per quanto riguarda le e-mail. Anche in questo caso, abbiamo scelto una base di 15.000 email al mese. I prezzi cambiano se si decide di inviare più email al mese.

I 5 consigli principali per un email marketing al top

Non ve lo insegneremo noi, ma non inviate messaggi a chiunque, in nessun modo.

N. 1 Impostare le personas

Vi raccontiamo una piccola storia (prometto che sarà veloce). Recentemente, nel team, abbiamo avuto una persona che ha ricevuto un’e-mail di promozione per una compagnia di assicurazioni mutualistica. Fin qui nulla di strano, se non fosse che si trattava di una mutua per anziani… Ma questa persona ha 28 anni.

Vedete il problema? Il servizio non è sincronizzato con il target 🎯 quindi questo è un punto molto molto negativo. Non lo ripeteremo mai abbastanza: dovete creare un’immagine del vostro cliente ideale, altrimenti non riuscirete a convertire in massa. Quindi, come si fa a trovare il proprio cliente ideale? Potete trovare l’articolo completo qui 👉.

Quindi, quello che stiamo dicendo è che dovete fare un buon targeting e una buona segmentazione. Se non lo fate, rischiate da un lato di avere un tasso di risposta molto basso e dall’altro di finire nella casella spam del vostro destinatario.

Consiglio n°2: Siate concisi

Per evitare di finire nello spam, non disperdetevi troppo nelle vostre e-mail come marketer (e per tutti gli altri, se è per questo).

Il vostro titolo deve essere attraente, deve catturare l’attenzione del vostro potenziale acquirente. Già, se fate una nota falsa nell’oggetto della vostra e-mail… Potrebbe non funzionare. Questo perché molte e-mail vengono aperte su dispositivi mobili. Se i vostri titoli sono troppo lunghi, le persone non li vedranno e non vorranno aprire l’e-mail.

Di conseguenza, i vostri tassi di apertura ne risentiranno. I vostri messaggi devono essere pertinenti. Se inviate un’e-mail solo per inviare un’e-mail (già, è spam) e non interesserete assolutamente i vostri destinatari. Se dovete inserire immagini, fate attenzione al formato.

N° 3 Imparare a posizionare le CTA

Avete scelto i modelli tra quelli che il vostro software di marketing automation vi offre. Ma avete pensato al pulsante di call-to-action? Se decidete di inviare un’e-mail transazionale, assicuratevi che sia compreso, ben posizionato e soprattutto visibile 👀.

Al contrario, non inserite le CTA ovunque nella vostra email, potreste rapidamente infastidire il destinatario e renderlo confuso. Infine, utilizzate verbi d’azione come “iscriviti”, “scarica” o “contatta” in modo che possano capirvi.

Suggerimento n. 4: personalizzazione

Quando si utilizza un software di automazione, l’obiettivo è assicurarsi che il potenziale cliente non sappia che si sta utilizzando un software di automazione. Ecco perché è necessario creare e-mail personalizzate. I modelli sono buoni, ma forse è meglio farlo da soli. Non vogliamo email generiche, insipide e insipide, perché ne riceviamo già tante ogni giorno. Per avere un’email personalizzata, abbiamo bisogno di:

  • Nome e cognome del vostro destinatario.
  • Rispondete alle loro esigenze (ecco perché una persona è così importante).
  • Parlate di come il vostro prodotto risolve le loro frustrazioni.

Suggerimento #5: Copywriting

È necessario fare un po’ di pratica prima di perfezionare l’arte del copywriting. Un buon copywriting vi permetterà di coinvolgere meglio i vostri clienti. Infatti, il copywriting (o arte di scrivere per vendere) vi permette di scrivere testi ✒️ persuasivi, che riescono a catturare l’attenzione dei vostri utenti fin dalle prime righe.

Bisogna innanzitutto conoscere il proprio pubblico di riferimento (ovviamente), ma anche imparare con il tempo. Potete anche risparmiare tempo facendo dei test A/B e vedere cosa funziona meglio, cosa ottiene le maggiori reazioni da parte dei vostri potenziali clienti.

Posta di marketing vs. posta di prospezione

Ecco due bei termini, diversi ma che si completano a vicenda. Vedremo come queste due opzioni, pur essendo complementari, differiscono nel modo in cui vengono utilizzate.

L’e-mail di prospezione

Dovrete utilizzare l’e-mail di prospezione durante le vostre campagne di acquisizione di lead (insistiamo sulla parola acquisizione). Non si tratta di fidelizzare o convertire qualcuno, ma di fargli scoprire i vostri servizi o prodotti. Si tratta della prima e-mail che invierete a un potenziale cliente. Si parla spesso di “cold emailing” 🥶 quando si invia un’e-mail a un potenziale cliente senza aver avuto alcun contatto con lui in precedenza e senza che lo abbia richiesto.

L’obiettivo è principalmente quello di creare una connessione 👩🏻❤️👨🏻 con un lead. Per avere successo con un’e-mail di prospezione, dovete:

  • Colpite fin dalle prime righe. Il potenziale cliente deve capire chi siete, cosa fate e perché gli state parlando.
  • Utilizzate un ottimo oggetto.
  • Personalizzate la vostra e-mail (questa è la base).
  • Mostrate che il vostro prodotto risponde a un punto dolente o a un bisogno.
  • Seguite il vostro prospect al momento giusto ⌚.
  • Analizzare il ritorno sull’investimento (quindi i risultati ottenuti).

L’e-mail di marketing

Un tempo questo canale di marketing diretto era associato alla posta diretta. Ma la situazione è un po’ cambiata: si tratta di inviare e-mail a persone che già conoscono il vostro marchio. Si tratta di proporre loro offerte, codici promozionali, ringraziarli per la loro fedeltà… L’email marketing diventa essenziale per gestire e far crescere la vostra attività. Sarete in grado di :

  • Generare vendite.
  • Posizionarsi come esperto nel proprio settore.
  • Inviare e-mail su larga scala 🪜.

Conclusione dell’articolo “Modelli di email marketing”

Nel corso di questo articolo, abbiamo avuto modo di vedere diversi modelli di email marketing e software che possono essere utili per l’invio di piccole email 📩 . Abbiamo visto modelli per:

  • Accogliere un nuovo cliente.
  • Segnalare a qualcuno quando ha lasciato degli articoli nel carrello.
  • Fidelizzare i clienti.
  • Ringraziare qualcuno per un’azione (iscrizione a una newsletter o a un webinar).
  • Annunciare un evento.
  • Invitare qualcuno a un webinar.
  • Seguire i potenziali clienti per convertirli.

Per realizzare le vostre campagne di email marketing, avete a disposizione strumenti come:

  • SendinBlue.
  • Mailjet.
  • Mailchimp.
  • Bee Free.

Naturalmente, se vi sentite a vostro agio con l’HTML, potete codificare voi stessi i vostri modelli di e-mail 📩 .

Piccola informazione ma sempre importante: date ai vostri lettori la possibilità di cancellarsi. È vero, è triste ma è essenziale (e obbligatorio). Dovete dare la possibilità a chiunque riceva le vostre email di non riceverne altre e quindi proponete un’opzione di cancellazione alla fine delle vostre email.

FAQ

Siamo quasi alla fine dell’articolo sui modelli di email marketing. In questa sezione tratteremo altri argomenti per perfezionare le vostre conoscenze 🧠.

Newsletter Vs Email marketing

Probabilmente vi starete chiedendo perché non abbiamo parlato di newsletter in questo articolo. Potreste pensare che una newsletter sia un’email marketing, ma ci sono alcune sottigliezze. In una newsletter, cercheremo principalmente di comunicare informazioni sulla vita dell’azienda al fine di mantenere un cliente. In realtà, i due formati si rivolgono a target diversi. Nell’ambito dell’e-mail, cercheremo di rivolgerci a un insieme di clienti noti o non ancora noti il cui obiettivo finale è la conversione.

Per quanto riguarda la newsletter, la inviamo a una lista di persone che hanno fornito il loro indirizzo e-mail per riceverla (si sono iscritti). Nella maggior parte dei casi, vi conoscono già o sono già clienti 🤑 con voi.

Prospezione multicanale

Il prospecting multicanale consiste semplicemente nell’utilizzare almeno due canali quando si va alla ricerca di clienti. Ad esempio, se fate prospezione su LinkedIn e via e-mail, state facendo multicanalità. Vi consigliamo di utilizzare più canali per avere diversi punti di contatto con i vostri prospect e clienti. Per entrambi i canali, potete utilizzare Waalaxy 😁.

Suggerimenti per ottimizzare la deliverability

Non vi forniremo un intero corso sulla deliverability delle e-mail. Ma ci sono alcune nozioni che è interessante avere in un piccolo angolo della vostra testa:

  • Assicuratevi di utilizzare solo e-mail valide.
  • Siate costanti nei volumi di invio (e se dovete aumentare il volume, fatelo gradualmente).
  • Pianificate una frequenza di invio (non inviate messaggi ogni giorno).
  • Utilizzate una soluzione di emailing adatta alle vostre esigenze.
  • Rivolgetevi a un pubblico qualificato.
  • Evitate le parole di spam (come gratis, sconto, miglior prezzo, 50%…), i messaggi in lettere maiuscole e i codici HTML non funzionanti.
  • Costruite database qualificati.

Ecco, sapete tutto sui modelli di email marketing 🥳.

5/5 (200 votes)

Convert more leads into clients with these 7 secret B2B prospecting messages 🚀

Enter your first name and email address  to receive the 11 page digital book now:

Where do we have to send it now?