Che cos’è l’immagine del marchio? Definizione, esempi e come costruirne una forte

Benvenuti nell’affascinante mondo del branding! 👀🌟 Vi siete mai chiesti come fa un’azienda a distinguersi e a conquistare il suo pubblico? Beh, è grazie a un’immagine del marchio forte e memorabile.

In questo articolo esploreremo il concetto di branding in dettaglio, con esempi, evidenziando i rischi di una cattiva immagine del marchio e dandovi consigli su come migliorarla.

Allacciate le cinture di sicurezza e lasciatevi guidare in questo affascinante universo! 🚀

Brand image cos’è ?

Che cos’è esattamente l’immagine di marca? 🤔

Immaginate un’impronta lasciata nella mente dei consumatori, un’impressione indelebile che li porta a ricordare voi e la vostra azienda.

È l’essenza stessa della vostra identità come azienda e rappresenta una vera e propria risorsa per distinguervi dai vostri concorrenti.

Branding esempi

Apple e la sua forte immagine di marca

Un esempio emblematico di buone tecniche di branding è Apple. 🍎

Questa rinomata azienda tecnologica è riuscita a creare un’immagine di marca potente e riconoscibile in tutto il mondo. L’immagine del marchio Apple è associata a valori quali l’innovazione, il design elegante e un’esperienza utente eccezionale. L’azienda si concentra sulle emozioni e sostiene l’accessibilità per tutti. Questo si riflette nell’ultimo spot pubblicitario, “Accessibility, the best”.

Apple si definisce un pioniere nella condivisione di informazioni e conoscenze, che riunisce le persone, le educa e apre il mondo ai suoi utenti. L’immagine del marchio è potente e dà a tutti coloro che utilizzano il prodotto un forte senso di appartenenza.

Is Apple's latest campaign The Greatest a positive step, or just another corporate marketing ploy? | Marketing Mag

Il suo logo iconico, la famosa mela storta, è immediatamente riconoscibile e simboleggia la semplicità e l’eccellenza dei prodotti Apple. Grazie all’immagine del marchio accuratamente coltivata, Apple è riuscita a costruire una base fedele di clienti affezionati che attendono con ansia il lancio di ogni nuovo prodotto.

Il problema è che oggi il marketing non è l’unico elemento che plasma l’immagine di un marchio, in tutta la percezione che lo circonda. Ci sono anche questioni importanti che riguardano l’immagine di Apple, come le condizioni di lavoro dei dipendenti e i materiali utilizzati.

Le Monde, il New York Times e altri grandi nomi del giornalismo non hanno esitato a denunciare certe pratiche e ad offuscare l’immagine del marchio di questo gigante.

Marchio di lusso

Ora che conoscete meglio i dettagli del branding, prendiamo un altro esempio che evoca lusso ed eleganza: il famoso marchio di orologi Rolex.

L’immagine del marchio evoca raffinatezza, precisione ed eccezionale maestria. Il loro logo sofisticato, unito a campagne pubblicitarie di grande fascino, crea un’aura di prestigio intorno al marchio. Di conseguenza, Rolex è diventato un punto di riferimento nel settore degli orologi di fascia alta, attirando gli amanti degli orologi che cercano qualità e prestigio.

J'aime Les Montres: La dernière pub Rolex avec Roger Federer

In realtà, ciò che Rolex cerca è il bisogno di esclusività, la sensazione di essere unici o di far parte di un’élite potendo permettersi orologi costosi. Questo è anche il motivo per cui Rolex ha spesso lo stesso tipo di pubblicità: “uomini ricchi che hanno avuto successo e che sfoggiano i loro orologi”. Semplice e sobrio, quanto basta per attirare la vanità di alcune persone 😉

E naturalmente, come ogni azienda molto ricca, Rolex ha la sua parte di cattiva pubblicità che oscura l’immagine dorata, per questa lascio a voi il compito di cercare 😉

Come potete vedere, l’immagine del marchio è complessa e richiede alcuni chiarimenti.

Come creare un’immagine di marca? Tutti gli strumenti

L’analisi dell’immagine del marchio è essenziale per capire come l’azienda viene percepita dal pubblico e per prendere decisioni strategiche consapevoli. ecco alcuni strumenti comunemente utilizzati per valutare e analizzare il marchio:

🏠 Ricerche di mercato:

Le ricerche di mercato raccolgono dati quantitativi e qualitativi sulla percezione del marchio da parte dei consumatori.

📺 Monitoraggio dei social network :

Monitorare i commenti, le menzioni e le conversazioni relative al marchio sulle piattaforme sociali per capire le percezioni e gli atteggiamenti dei consumatori: non c’è niente di più efficace. Le persone lasciano opinioni e si scambiano pareri sui marchi in modo sempre più naturale.

🔍 Valutazione della concorrenza:

Analizzare l’immagine dei concorrenti può darvi informazioni preziose su quali strategie funzionano e quali no. Confrontatele e cercate di trarre conclusioni sulla percezione che i consumatori hanno dei diversi marchi.

📲 Analisi dei media e delle pubblicazioni:

Seguite gli articoli di stampa, i blog e le riviste specializzate che parlano del marchio; come abbiamo appena visto, i media amano molto gli scandali e non mancheranno di fare cattiva pubblicità.

Esiste anche uno strumento che può aiutarvi ad analizzare l’immagine di un’azienda: il prisma di Kapferer.

L’obiettivo è identificare i diversi modi in cui i consumatori si identificano con il marchio per capire come costruire un’immagine positiva.

In questo articolo troverete ulteriori spiegazioni sul branding e sull’identità .

What Is Added Value? Meaning + 2 Methods of Calculator

Ora che conoscete le chiavi per analizzare l’immagine del vostro marchio, siete pronti a sviluppare una strategia ancora più forte e a far brillare la vostra azienda! 💪✨

Costruite una strategia di marca e ispiratevi alle migliori

1) Creare una personalità del marchio convincente

Prima di tutto, quali sono le missioni dei vostri prodotti e come aiutano i consumatori? Fanno risparmiare tempo, denaro o salute? Queste missioni saranno parte integrante dei vostri valori, come nel caso di Apple, che sostiene di essere un sostenitore dell’accessibilità digitale per tutti.

  • Poi, quali sono i valori dei vostri consumatori?
  • Avete definito con precisione le vostre personas?
  • Quali sono le loro motivazioni, frustrazioni e valori?

Utilizzate queste informazioni per la creazione del vostro marchio e costruite un branding completo e allineato al vostro mercato.

Who-Is-Your-B2B-Customer-How-Do-They-Find-You_

i marchi che possiedono una personalità distinta e autentica hanno maggiori probabilità di attrarre e coinvolgere i clienti.

La personalità del vostro marchio deve essere in linea con il vostro pubblico di riferimento ed evocare emozioni che risuonino con loro. Puntate a un personaggio giocoso ed energico, come lo spirito amante del divertimento di Coca-Cola? O forse uno sofisticato e professionale, come il fascino elegante di Mercedes-Benz?

Considerate le aspirazioni e i valori del vostro mercato di riferimento quando date forma alla personalità del vostro marchio.

2) Sviluppare un’identità di marca unica

creare un’identità di marca visivamente accattivante e memorabile è fondamentale per il riconoscimento e la differenziazione del marchio.

Iniziate progettando un logo che racchiuda l’essenza del vostro marchio. Assicuratevi che trasmetta i valori del vostro marchio e che risuoni con il vostro pubblico di riferimento. Ispiratevi a marchi come Nike e il suo iconico swoosh o gli archi dorati di McDonald’s. Scegliete font e colori che si allineino alla personalità del vostro marchio e creino un marchio visivo coeso. Sviluppate linee guida per il marchio che delineino l’uso corretto degli elementi del vostro marchio per mantenere la coerenza in tutti i punti di contatto.

3) Creare un messaggio di marca potente

creare un messaggio convincente è essenziale per comunicare efficacemente la proposta di valore del vostro marchio.

Definite i messaggi chiave che articolano i punti di vendita unici del vostro marchio e mettono in evidenza i vantaggi del vostro prodotto o servizio per i clienti. Pensate a FedEx e al suo messaggio di “consegna affidabile e veloce”, o a “Subway che enfatizza panini freschi e personalizzabili”. Il vostro messaggio deve essere conciso, coerente e adattato alle preferenze e ai punti dolenti del vostro mercato target.

Sviluppate una tagline che catturi l’essenza del vostro marchio e che rimanga impressa nella mente dei potenziali clienti, proprio come la famosa tagline di L’Oreal: “Perché ne vale la pena”

4) Connettersi emotivamente con il proprio pubblico

❤️ Un grande marchio non si limita a vendere prodotti o servizi, ma crea una connessione emotiva con il suo pubblico.

Concentratevi sulla creazione di un’esperienza di marca che risuoni con il vostro mercato di riferimento. Fate leva sullo storytelling e create contenuti che evochino emozioni e promuovano un senso di comunità. Guardate a marchi come: “Starbucks, che crea un ambiente accogliente e confortevole come una casa lontano da casa”.

Impegnatevi con il vostro pubblico sulle piattaforme dei social media, rispondete ai loro commenti e alle loro richieste e costruite relazioni autentiche. Quando i clienti si sentono legati al vostro marchio, diventano fedeli sostenitori, proprio come i devoti seguaci di Tesla 😉

5) Distinguersi dalla concorrenza

per differenziare il vostro marchio in un mercato affollato, identificate ciò che vi distingue dalla concorrenza. Evidenziate i vostri punti di vendita unici e sottolineate come il vostro prodotto o servizio offra una soluzione o un’esperienza migliore.

Prendiamo ad esempio “Amazon, che ha rivoluzionato il modo di fare acquisti con la sua vasta scelta e le sue comode opzioni di consegna”. Sviluppate un’analisi della concorrenza per comprendere i punti di forza e di debolezza dei vostri concorrenti, in modo da posizionare efficacemente il vostro marchio.

Offrite ai vostri clienti un’esperienza unica e memorabile attraverso i vostri prodotti, servizi, interazioni e sito. La creazione di emozioni positive favorisce una forte e duratura identità del marchio.

Ottimizzate il sito in modo che sia veloce e abbia tutto ciò che serve, concentratevi sul servizio clienti e fate del vostro meglio per creare un ricordo positivo dell’acquisto. Raccogliete recensioni positive e condividetele con la comunità!

Waalaxy - Avis, notes, prix et abonnements - Capterra France 2023

6) Sfruttare il marketing digitale e la strategia dei contenuti

📱 Nell’era digitale di oggi, il marketing digitale svolge un ruolo fondamentale nella costruzione del marchio.

Sviluppate una strategia di marketing digitale completa che sfrutti vari canali, come :

  • Social media,
  • Ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO),
  • Marketing via e-mail,
  • Marketing dei contenuti.

Utilizzate i canali di comunicazione giusti per trasmettere il vostro messaggio in modo chiaro e coerente. Una comunicazione ben congegnata rafforza l’immagine del marchio e crea un legame con il pubblico. Utilizzate parole forti che definiscano l’immagine del vostro marchio.

Per esempio, il TikTok di Waalaxy è dedicato esclusivamente ai valori del benessere aziendale, con l’obiettivo numero 1 di assumere talenti 😉

Stabilite gli obiettivi in base alle vostre reti e avviate una strategia sui social media.

7) Credibilità e fiducia

stabilire credibilità e fiducia è fondamentale per un grande marchio. Mantenete costantemente la promessa del vostro marchio e fornite un servizio clienti eccezionale. Incoraggiate le recensioni e le testimonianze dei clienti per costruire una prova sociale. Guardate Google e il suo affidabile motore di ricerca, che ha guadagnato la fiducia di miliardi di persone in tutto il mondo.

Sfruttate l’influencer marketing per amplificare il messaggio del vostro marchio.

Per stabilire un’ identità di marca, è necessario costruire la fiducia comprendendo e adattandosi alle richieste dei clienti. Potete adattare la vostra immagine di marca per soddisfare meglio le loro aspettative.

Leggete le recensioni e alimentate le loro esigenze, create quiz specializzati quando chiedono un rimborso o altre richieste, e agite abbastanza rapidamente… Una cattiva reputazione attecchisce molto più rapidamente di una buona reputazione 😉 ..

Quali sono le componenti dell’identità di un marchio?

Riprendiamo! L’identità di marca di un’azienda è costituita da diversi elementi che lavorano insieme per definire la sua personalità, il suo posizionamento e la sua percezione pubblica. È un insieme di cose…

  • Nome e slogan del marchio.
  • Logo.
  • Identità visiva. (colori, tipografia, motivi, immagini e illustrazioni utilizzati nei mezzi di comunicazione, nel sito web, nel packaging e in altri elementi visivi).
  • Posizionamento del marchio: (cioè come l’azienda si differenzia dalla concorrenza e come viene percepita dal pubblico di riferimento)
  • Voce del marchio: (la voce del marchio si riferisce al tono, allo stile e al modo in cui il marchio comunica con il suo pubblico)
  • Valori del marchio.
  • Esperienza del cliente (ne abbiamo già parlato un po’ sopra 😉 )
  • Storia del marchio: (la storia del marchio è l’insieme delle storie e degli eventi che hanno plasmato l’azienda, fa parte dello storytelling)
  • Opinioni esterne:(recensioni dei clienti, articoli di stampa, commenti sui network… tutto ciò che può creare una prova dell’opinione pubblica)

I rischi di una cattiva immagine aziendale

Una cattiva immagine del marchio può avere conseguenze piuttosto gravi per un’azienda. Può portare a una perdita di fiducia da parte dei clienti, a un calo delle vendite e a un deterioramento della reputazione.

Fortunatamente, esistono modi per correggere la situazione e migliorare l’identità del marchio.

Domande frequenti

Sinonimo di immagine del marchio

L’immagine del marchio è conosciuta anche con altri nomi, come “brand identity” o “branding”.

Qual è la differenza tra brand image e brand awareness?

L’immagine del marchio si riferisce alle percezioni, alle emozioni e alle associazioni che le persone hanno con un’azienda, un prodotto o un servizio. La consapevolezza del marchio, invece, rappresenta il livello di riconoscimento e di familiarità di un marchio tra il pubblico in generale.

Ecco fatto! Ora avete una migliore comprensione dell’immagine del marchio e della sua importanza nel mondo b2b. Non dimenticate che la vostra immagine di marca è un elemento essenziale del vostro successo e che può aiutarvi a distinguervi dalla massa e a fidelizzare i clienti.

Qual è la differenza tra brand image e personal branding?

L’immagine del marchio si riferisce alla percezione generale che il pubblico ha di un’azienda, di un’organizzazione o di un marchio. È il modo in cui l’azienda viene percepita, riconosciuta e associata nella mente dei consumatori. L’immagine del marchio è il risultato della strategia di comunicazione e di tutte le interazioni, i messaggi e le esperienze che il pubblico ha con l’azienda, che, normalmente, è chiara a tutti dopo aver letto l’articolo. 😄

Il personal branding, invece, si concentra sulla creazione di un’immagine e di una reputazione elettronica per una persona, solitamente in un contesto professionale. Si tratta di una strategia volta a promuovere l’individuo come marchio a sé stante, evidenziandone le capacità, il valore aggiunto, le competenze, la personalità e i valori.

Quindi, niente più scuse! Create un’impressione indimenticabile e lasciate il segno nel cuore dei vostri clienti, puntando sulla brand image! ❤️✨

Elodie

Volete andare oltre?

Volete iniziare ad automatizzare la vostra attività di LinkedIn messagi ? Volete valutare gli strumenti presenti sul mercato e stabilire

18/04/2024

Conoscete i termini generazioni X Y Z, silent, boomers o alpha? Si tratta di una classificazione delle nascite, stabilita in

17/04/2024

Nel mondo 🌌 competitivo del reclutamento, lo sviluppo di una strategia di sourcing efficace sta diventando un imperativo per ogni

13/04/2024

Ottieni l'e-book definitivo per la prospezione multicanale 📨

7 esempi di messaggi di prospecting di successo per aumentare i tassi di risposta delle vostre campagne di prospecting.

Ebook-7-messages-IT-mockup

7 esempi di messaggi di prospecting di successo su LinkedIn

Newsletter

Masterclasses

Dans la piscine

Sucess story