Email di vendita di successo: Una guida completa per iniziare e aumentare la campagna di email marketing

21 minutes
Rate this page

In questo articolo potrai concentrarti sulla strategia e la scrittura della tua Sales email: strategia di marketing mailing, esempi di campagne di successo, & strumenti di automazione. Il nostro obiettivo è che alla fine di questo articolo tu sia pronto a rivedere o iniziare la tua strategia e ottenere risultati molto migliori. 😎


PARTE 1 – Capire l’email di vendita

In questa prima parte della guida, ci concentreremo sui pilastri: targeting, segmentazione, strumenti.


Email di vendita – vecchio, ma non fuori moda

L’e-mail, l’antenato di internet, non smetterà mai di sorprenderci. Era il 1971 quando Ray Tomlinson sviluppò la rete ARPANET (antenato dell’anternet), creò l’indirizzo e-mail e inviò la sua prima e-mail su questa rete.

La prima rete sociale fu creata 26 anni dopo e si chiamava Six Degrees Emailing. Ci sono voluti quindi più di 20 anni dopo l’uscita del primo sistema di e-mailing perché l’e-mailing si perfezionasse. Si potrebbe pensare che sarebbe passato di moda e che sarebbe diventato un mezzo di comunicazione obsoleto, ma in realtà è successo il contrario.

“Il numero di utenti di e-mail in tutto il mondo dovrebbe avvicinarsi a 4,2 miliardi entro il 2022. L’email marketing sta avendo un impatto diretto sulle entrate delle imprese, misurato al 20% rispetto al 17% dell’anno precedente in tutto il mondo.” Studio Radicati

Non so se te ne rendi conto, ma generare il 20% di entrate in più dalle tue email di marketing è enorme. E naturalmente, si può fare di più. Se lavori nel B2B tech, potrebbe essere il 50% delle tue entrate. In ogni caso, voi siete gli unici padroni a bordo della vostra barca. Sta a voi scegliere l’energia e gli sforzi che volete destinare all’acquisizione di lead. 🏴☠️

Tutto quello che ti stiamo dicendo qui è:

  • L’emailing è ancora in voga ed è un vettore di successo.
  • L’email di prospezione è chiaramente un modo veloce ed efficace per aumentare le tue entrate.
  • Puoi avere molto facilmente una strategia di email marketing combinandola con altri canali di acquisizione (YouTube, LinkedIn…).

Come si crea un database per inviare email di vendita?

Ottima domanda. Diciamo che non hai mai avuto un database. È vuoto. Nada. Il nulla. Come si fa?

  • Comprare un database? No. ❌

Spesso illegale e costoso, può essere anche di pessima qualità e non si è mai sicuri della sua origine.

  • Attraverso un blog che ha call-to-action, white paper, e altri modi per ottenere email? Sì ✅, ma no

Questa è una tecnica molto buona. Ed è chiaramente una buona strategia a lungo termine. Il problema è che non si può puntare solo su questo. Fare inbound marketing con un blog richiede tempo, e hai bisogno di canali di conversione più veloci, soprattutto se stai iniziando. Hai bisogno di far entrare soldi nel tuo portafoglio. 👛

  • Attraverso strumenti di “Finder” (ricerca) di dati, noti anche come “arricchimento”. No ❌, ma sì. ✅

Hai bisogno di trovare l’indirizzo email aziendale di un prospect e non hai nessuna base a tua disposizione, gli email finder possono essere molto efficaci. Ma non uno strumento qualsiasi, a qualsiasi prezzo. Per esempio, lo strumento Lusha non è sicuro e viene bombardato dalla CNIL.

Non è un bello spettacolo. ❌

Il Mail Finder di Waalaxy funziona con DropContact, quindi è conforme alle leggi sulla protezione dei dati. ✅

Concentrati sulla strategia di email marketing

Per impostare una strategia di email di vendita, è necessario raccogliere sia le vendite che le basi molto tecniche. Vediamo insieme come disegnare la tua strategia e come preparare e configurare la tua email prima di iniziare. Questi due passi sono parte integrante della tua strategia di prospezione e non possono essere separati.

🚩 Senza una casella di posta preparata (tecnica) le tue email andranno nello spam.

🚩 Senza un buon targeting e copywriting (strategia) sarai inserito nella lista nera o aggiunto come spam dai tuoi prospect.

Rivedi il tuo targeting!

Infatti, non lo diremo mai abbastanza, il targeting è la chiave. 🔑

E il tuo targeting può variare… a volte siamo sorpresi di vedere che alcune persone comprano i nostri prodotti quando non hanno il profilo che abbiamo impostato inizialmente.

Un target può cambiare, sono i dati che parlano, non la saggezza convenzionale. Se non hai rivisto il tuo targeting, potrebbe essere il momento di analizzare chi sta comprando i tuoi prodotti e chi no. Se invece non hai mai pensato a fare una persona tipica, ecco del materiale gratuito da hubspot per disegnare il tuo cliente tipico.

Si tratta di un tutorial in 7 passi che genera direttamente il risultato finale.

Pensa al marketing inbound

Come promemoria:

  • Inbound = offrire contenuti di qualità = il cliente viene da te.

L’obiettivo principale dell’inbound è quello di portare un futuro prospect, che non vi conosce ancora o poco, a diventare un cliente. Normalmente, attraverso la creazione di contenuti qualitativi, che offrono informazioni preziose per la prospettiva di facilitare la sua vita professionale e dimostrare la vostra padronanza del soggetto … Che è esattamente quello che sto facendo mentre scrivo questo articolo. 🤠

Hai diversi modi per colpire il tuo obiettivo proprio nel cuore 💜 :

  • Pubblica materiale sui social media. (Infografiche, consigli, tutorial).
  • Organizzare Vite e webinar. (Da non confondere con le demo dei prodotti).
  • Crea contenuti video su YouTube. (Ecco un esempio)
  • Libri bianchi su argomenti che conosci.
  • Podcast.
  • Riferimenti naturali sui motori di ricerca.

C’è una vera tendenza verso l’inbound

  • Outbound = prospezione attiva delle vendite = tu vieni dal cliente.

So cosa state per dirmi: un’email di vendita serve per la prospezione. Sì, ma questo era prima. L’email commerciale pura non esiste nel 2021, o almeno, non funziona più. C’è troppa concorrenza sul mercato e quindi molto spam. Il modo migliore per raggiungere il tuo prospect è mostrargli cosa puoi fare e come farlo. Questo si fa con la condivisione:

  • Notizie dal tuo settore e come affrontarle.
  • Casi di studio con cifre sui vostri successi e fallimenti.
  • Tutorial, piccoli hack e best practices.
  • Piccoli strumenti gratuiti che facilitano la vita.
  • A seconda del vostro settore di attività: esempi e infografiche.

Come fare inbound marketing con una email di vendita?

È semplice, un “Cold Emailing” è un’email che invii a un prospect con cui non hai mai parlato. E stai un po’ inciampando, cercando di farglielo capire:

Ehi sono simpatico, ho delle cose interessanti da condividere, vieni, diventiamo amici, ti iscrivi alla mia newsletter e tutto il resto”

Come vedi, una delle difficoltà è catturare la loro attenzione e creare un legame. Soprattutto via e-mail, il mondo dello spam per eccellenza. Lì dovrai usare la tua creatività e le tue capacità di copywriting. 👩🎨

Ma questa non è la sfida più grande. 😱

Infatti, la parte più difficile, di solito, è trovare un database qualificato che non ti costi una rapina fallita e prospettive che siano effettivamente interessate ai tuoi prodotti. Trovarlo dipenderà dal tuo target di riferimento. Se non siete specializzati nel B2B, allora quello che segue non fa per voi. Tuttavia, se i vostri clienti sono potenziali obiettivi su LinkedIn. Hai un modo semplice per trovare queste informazioni mentre qualifichi i tuoi prospect e scrivi a loro nel processo. 😎

Questo è un “mail finder” o in francese “chercheur de mail” (sì, a volte le parole sono meno sexy in francese). Infatti, non siamo gli unici sul mercato a fare questo, ma lo facciamo bene: completamente integrato con il tuo CRM, senza che tu debba romperti la testa con file CSV o ricerche manuali.

Per spiegare la differenza tra inbound senza mail finder e con mail finder, ho fatto un piccolo visual:

inbound emailing

Qui devi capire come aggiungere moduli di contatto o chiamate all’azione per chiedere ai potenziali clienti di scrivere le loro email e accettare di ricevere i tuoi messaggi. Di conseguenza, devono passare attraverso la fase di “visitatore”, cioè leggere il tuo contenuto da qualche parte, passare attraverso il tuo sito, rispondere a un questionario…😭

Quindi, stai perdendo un sacco di contatti che, nonostante i tuoi ottimi contenuti, non faranno il passo di scrivere le loro info commerciali. 😨 Grazie all’opzione “email finder” direttamente integrata nel CRM, puoi bypassare questo passo. 😎 (bypassare… un’altra parola che suona un po’ più sexy in inglese che in francese)

E puoi rimuovere direttamente la casella del visitatore. Tramite LinkedIn, troviamo l’indirizzo email del prospect e puoi contattarlo direttamente. La maggior parte delle persone lascia il proprio indirizzo e-mail accessibile sulla rete.

Tutto quello che devi fare è scegliere quelli delle persone corrispondenti ai tuoi obiettivi, in modo totalmente automatico, e aggiungerli a una campagna di emailing per contattarli, per la prima volta, con la tua penna migliore.

sales mail finder Pensaci: trovare indirizzi email = trovare nuovi potenziali clienti. 💡

Come si ottiene un database qualificato?

Ok, ora che conosci la tua persona e come ottenere email dai prospect, come fai a trasformare i miliardi di utenti di LinkedIn in qualche centinaio di lead altamente qualificati? Non hai intenzione di inviare email di vendita a tutto il mondo.

No. ❌ In realtà, te lo proibisco.

Non va bene. Né per te, né per loro, né per il pianeta.

Inoltre, avrai un grosso e grasso zero come tasso di apertura.

E ci dirai che non funziona niente. 😅

Quindi, dovrai trovare un database qualificato su LinkedIn.

Non preoccuparti, abbiamo un tuto completo che ti spiega come e ti dà tecniche segrete per trovare ancora più lead.

How to find your clients on LinkedIn 🔥

Come formare la tua strategia?

Per riassumere dove siamo e per controllare se hai prestato attenzione:

  • Vi ho gentilmente invitato a controllare il vostro targeting.
  • Abbiamo definito come creare un database qualificato e trovare i tuoi prospect su LinkedIn.
  • Abbiamo parlato di Inbound e del modo migliore per approcciare un prospect per la prima volta nella tua email di vendita.

Ora che:

  • Hai un obiettivo chiaro,
  • Che sei riuscito a caricare una lista di prospect nel tuo CRM.
  • Che sai come approcciarli (se sei a corto di idee, ci sono esempi più in basso nell’articolo).

Finalmente potremo parlare della vostra strategia b2b! ✨ Questo ti permetterà di comunicare con il tuo pubblico di riferimento su LinkedIn, via e-mail o entrambi. Potrai scegliere una campagna (una sequenza di azioni automatizzate).

Per esempio: Una richiesta di connessione automatica su LinkedIn + Un’email automatica + Una ricerca dell’indirizzo email del potenziale cliente + Un’ email automatica inviata nel processo.

multi channel prospection

Tutto questo a centinaia di prospect qualificati. Tutto allo stesso tempo. Tutto automatizzato. Consigliamo di usare entrambi i canali nelle tue campagne.


PARTE 2 – Tecniche per assicurarsi di non finire nello spam

Ora che sai come procedere in modo strategico, devi arrivare al cuore della questione: La tecnica. 😱

Non preoccuparti, ti prometto che ti insegneremo. Ecco 4 strumenti e trucchi che possono migliorare i tuoi tassi di apertura di oltre il 50%. 🔥


Comprendi il tuo punteggio mittente

Il Sender Score si applica a tutti gli invii che provengono dallo stesso indirizzo IP. E’ il punteggio che determina se il tuo indirizzo IP è considerato affidabile dai servizi di posta elettronica (Gmail, Outlook…). Questo è più o meno quello che possiamo chiamare la tua “reputazione”

Per essere brevi:

Se hai tattiche di mailing aggressive ,

avrai una cattiva reputazione e le tue mail finiranno automaticamente nello spam.
Avete 3 stadi di perdita di reputazione:

  • 🟢 La tua email viene inviata alla casella di posta del tuo contatto, chiaro e semplice.
  • 🟠 La tua mail viene messa nello spam.
  • 🔴 La tua mail viene bloccata e il destinatario non la riceverà mai.

Per capire il vostro punteggio di mittente, il primo passo è quello di controllare se la vostra posta non è nella lista nera. Qualcuno può essere inserito nella lista nera molto rapidamente, quindi non sbagliatevi, non succede solo agli altri. Su mxtoolbox, puoi vedere gratuitamente se sei nella lista nera da qualche parte.

  • Clicca sul link.
  • Trova il tuo IP qui.
  • Incolla il tuo IP su mxtoolbox.
  • Analizza il risultato.

Allo stesso modo, Cisco offre un’analisi più dettagliata del vostro IP gratuitamente. Con Lookup Reputations, puoi vedere dettagli come:

  • La tua reputazione online.
  • Livello di spam.
  • Storia del volume delle e-mail.

Cosa fare con queste informazioni? Se pensi di aver risolto le cose dalla tua parte, puoi tornare al sito della lista nera di cui sei vittima.

Per alcune blacklist, puoi richiedere manualmente la rimozione del tuo IP dopo aver esaminato la tua situazione. Alcune si rifiuteranno, ma vale la pena provare!

Migliorare il punteggio dello spam

“Lo spam rappresenta tra il 55% e il 95% del traffico totale di e-mail in tutto il mondo. Quasi il 90% delle e-mail viene filtrato a monte dagli strumenti anti-spam. Quindi non appaiono mai agli utenti di Internet (nemmeno nella cartella Junk). “

È troppo tardi, hai già spammato il mondo e hai bisogno di un nuovo inizio? Non c’è problema. Tutti fanno degli errori. Ti perdoniamo. Basta che non lo facciate più!

Mail-tester è uno strumento gratuito per calcolare il tuo punteggio di spam online. Se il tuo punteggio è inferiore a 7, significa che alcune delle tue email andranno direttamente nello spam. Dovrai rivedere le tue email. Per questo, abbiamo una serie di consigli, sia in questo articolo che nei video tutorial che aggiungerò in link durante questo tutorial. Tieni gli occhi aperti. 👀

Testa la deliverability delle tue email!

GlockApps è uno strumento che misura la qualità della deliverability

delle tue email!

Perché vuoi farlo?
In media, in Europa il 51% delle email non raggiunge mai la casella di posta. Il 26% va nello spam o nelle cartelle della spazzatura e il 25% non viene mai consegnato.
Questo è più della metà del database.
Naturalmente, questa è una media, dipende dalla base che hai e dal tuo targeting. Ora, se hai tassi di apertura intorno al 20% (o meno), è importante fare un controllo, per vedere dove vanno le tue email.
Come si fa?
GlockApps invia un test ad un gran numero di indirizzi con diverse impostazioni del server.
Questo si traduce in un audit completo delle prestazioni del mittente (cioè tu) e ti offre una lista di raccomandazioni per migliorare la tua deliverability. Un semplice test ti permetterà di capire se il tuo server ha un basso indice di fiducia e come trovare delle soluzioni.

Pulisci il tuo database di emailing in modo da poter inviare le tue email più velocemente

Kickbox è un software di verifica degli indirizzi email molto veloce ed economico. ($5 per 500 verifiche). Tutto quello che devi fare è importare la tua lista e Kickbox gli assegnerà un punteggio di deliverability (chiamato Sendex) e poi ordinerà il tuo database. La loro promessa è un tasso di deliverability di almeno il 95% per la tua prossima campagna.

Ce ne sono molti altri sul mercato. Dovrai anche tenere aggiornati i dati dei tuoi prospect e cancellare gli indirizzi email che non ti hanno mai risposto. Sta a te definire quando un prospect è “bruciato”, cioè non risponderà mai alle tue email e semplicemente non è interessato.
Buona pratica: Una pulizia ogni 6 mesi è il minimo assoluto.

Configura la tua casella di posta per le email di marketing

Per assicurarti di avere tutte le possibilità dalla tua parte per aumentare la deliverability delle tue email, dovrai configurare la tua casella di posta. Questa configurazione include gli elementi di cui abbiamo parlato, permette una migliore deliverability aumentando la fiducia degli ISP (Internet Service Provider). Il tutorial contiene:

  • Come e perché dovresti usare un “Warmer” per migliorare la deliverability delle tue email.
  • Come programmare i DNS della tua casella di posta? Questo è ciò che tutte le email che invii passano attraverso. Una specie di carta d’identità.
  • Come programmare il DKIm? Questo è usato per identificarti come il proprietario dell’email che stai usando.
  • Come configurare DMARC? Cioè reindirizzare le email che non riescono ad inviare ad una email aziendale.

Mantenere una tabella di test A/B delle mail

Come potete vedere, i test sono una parte essenziale della vostra strategia digitale. È assolutamente necessario inviare diversi approcci a un identico target. Attenzione: Target identico = non le stesse persone, ma la stessa persona.

Questo è totalmente diverso. 🛑

Se mandi agli stessi prospect due messaggi simili nella stessa settimana per testare a quale risponderanno, si arrabbieranno e il tuo test sarà inutile. 😅

Quindi prendi un campione, di solito 100 persone vanno bene. Immaginiamo che siano manager di piccole aziende con meno di 10 persone, nel settore dei servizi, in Francia. Trovi la loro email attraverso l’email finder di Waalaxy e li contatti tramite una Cold Email con un approccio classico. Allo stesso tempo, prendi lo stesso obiettivo senza duplicati (con Waalaxy hai una sicurezza anti-duplicazione quindi non devi preoccuparti). Se non hai lo strumento, fai un controllo manuale. E lì provate un approccio originale.

Analizza entrambi i risultati:

  • Tasso di apertura.
  • Click-through rate.
  • Tasso di risposta (se misurabile).

Ora sai quale tipo di approccio si adatta meglio al tuo target, puoi aumentare il tuo campione contattando migliaia di persone, senza sbagliare.

Pensaci: 🐠 Solo il 5% in più di open rate, su 10.000 persone contattate, sono 500 prospetti qualificati in più che ti scoprono e che probabilmente diventeranno tuoi clienti. Questo non è affatto insignificante. Quindi, prenditi il tempo di testare!


PARTE 3 – Costruzione dell’email di vendita ed esempi

Errori da non fare, buone pratiche e modelli di email. Partiamo.


Costruire una serie di email di vendita

La sequenza di email con il metodo AIDA è la più usata. Se vuoi saperne di più su questo approccio, clicca qui. Ma in breve, sarà composta da 4 email. Tutte hanno uno scopo ben preciso. 🎯

  • #1 è “A”, l’attenzione del prospect. Quali sono gli argomenti che interessano al vostro target? L’obiettivo non è ancora quello di fornire loro delle soluzioni, ma di mostrare che hai delle informazioni o conoscenze che possono interessargli. 😏
  • #2 è l’interesse. Capisci e conosci i problemi del tuo prospect. Addirittura, presto, gli offrirai la soluzione magica a tutti i loro problemi. 🤫
  • #3 è il Desiderio. È lì, è bello, è affidabile, è conveniente, la soluzione chiavi in mano che trasformerà la loro vita in un campo fiorito. 🤩
  • #4 è per l’azione. La cosa che li spingerà a cliccare, la call-To-Action miracolosa, il link al santo graal, il white paper placcato oro. Insomma, è in questa email che li invogli a cliccare (a comprare, a prendere un appuntamento), non prima.

Questa tecnica dovrebbe essere la migliore di tutte, ma è anche la più usata e quindi può facilmente esaurirsi. Anche in questo caso, sta a te provare altre tecniche. 😁

Seguire un prospect via email

Ah l’email di follow up, un’arte abbastanza sottile tra “non troppo, non abbastanza”. Spesso è complicato sapere come rilanciare un contatto senza farlo sentire attaccato. Lascio a te decidere cosa fare, ma dovrai stare attento a dove cammini.

L’introduzione via e-mail

La cosa migliore da fare nel tuo emailing di introduzione è preparare il follow-up. Per esempio, puoi aggiungere alla fine della tua email:

Sto per pubblicare un articolo completo sull’argomento, ci sto lavorando. Ne approfitto per passarti un’anteprima.

Oppure:

Tra 15 giorni, stiamo organizzando un evento a Parigi su questo argomento, i posti non sono ancora disponibili, ma non appena il link sarà online, vi manderò un piccolo saluto e ve lo passerò.

Nei miei esempi, il linguaggio è molto rilassato, dovrà ovviamente essere adattato al vostro target. Perché finire l’email in questo modo?

  • Evita di sembrare uno spammer. Agisci come se stessi avendo una conversazione del tutto normale con un individuo.
  • Personalizza i tuoi scambi e usa termini come “un piccolo saluto”, “anteprima”, che ti permettono di creare un legame con il tuo interlocutore. Non perdere questa opportunità – è una delle cose più essenziali del Cold Emailing e allo stesso tempo la più complessa da realizzare, perché sei totalmente a distanza e il tuo interlocutore non ti conosce da Adamo o Eva. 🍎
  • Hai un’ottima introduzione per il resto delle tue email. Tutto quello che devi fare è riprendere da dove hai lasciato.

L’email di follow-up

Ecco un esempio di un’email di follow-up già pronta e significativa:

Ciao a te!

Ricordi che la settimana scorsa ti ho parlato di un prossimo evento/articolo?

Bene, è tutto pronto! È stato un po’ affrettato, ma siamo felici del risultato. 😁

Abbiamo compilato i 7 migliori modelli di email

, con statistiche e un caso di studio super qualitativo. Ecco il link:

20 Prospecting Templates for Sales 🔥

Sentitevi liberi di dirmi cosa ne pensate. 😃

L’email di rivincita

Soooo, ha fatto flop. Va bene, succede. Forse l’argomento non era particolarmente rilevante per il tuo contatto e non erano incuriositi dalla questione che hai sollevato. Per riuscire comunque a catturare la loro attenzione, puoi provare un’ultima email per riconquistarli. Torniamo al nostro primo esempio:

Ciao, lunedì ti ho mandato un’email sui migliori modelli di prospezione. Sentiti libero di dirmi se mi sbaglio, ma ho l’impressione che questo non sia la tua priorità in questo momento. Capisco. In realtà mi occupo di altri argomenti, che sospetto siano più rilevanti per te in questo momento. Ecco i primi 3 più letti al momento:

    1. Diventa un LinkedIn Influencer: ottieni 75k visualizzazioni a settimana su LinkedIn > qui
    2. Come raschiare migliaia di indirizzi email molto velocemente > qui

.

  1. Trovare clienti attraverso la creazione di contenuti > qui

.

Per usare il nostro esempio #2:

Ciao a te! Ti ho parlato del nostro evento la settimana scorsa e a giudicare dalla tua risposta (o mancanza di risposta), penso che si possa dire che non eri troppo entusiasta. O forse semplicemente non sei riuscito a venire? Posso capire, a volte sono davvero lunghe e sono imbarazzanti da guardare 😂

Abbiamo riassunto su YouTube l’intero live, in un podcast: come generare (senza annunci) MIGLIAIA di lead con LinkedIn?

Link 👇

Di nuovo, devi solo adattare questo esempio al tuo pubblico. Se non aprono nemmeno questa email di vendita, ti consigliamo di lasciar passare un po’ di tempo prima di ricontattare tutti i prospect che non hanno risposto, per una nuova campagna. Ricorda che più sei segnalato come spam, più la tua deliverability scenderà.

Fai attenzione.

Pulisci regolarmente il tuo database.

Fallo per loro, fallo per il pianeta, fallo per te stesso.

Non importa il motivo per cui lo fai.

Fallo e basta.

Altrimenti, il tuo indirizzo e-mail perirà. 😬


PARTE 4 – Esempio di email di vendita e riassunto dell’articolo

È il momento di fare un piccolo riassunto del nostro articolo sulla scrittura di un’email di vendita e darti alcuni esempi da copiare e incollare per iniziare. Questa è l’ultima parte del nostro articolo, sono quasi triste di lasciarvi così presto.


Costruire un’email: cosa non fare

I 7 errori di contenuto:

  • Formattazione non molto pulita.
  • Copywriting che è troppo pubblicitario.
  • Il linguaggio del testo.
  • Nessuna domanda.
  • Nessuna storia o contesto.
  • Parole di spam.
  • (Mancanza di) firma.

I 3 errori legati agli strumenti:

  • Uso dello strumento sbagliato.
  • Nessuna personalizzazione o scarsa personalizzazione.
  • Il modello sbagliato che spersonalizza la comunicazione.

Come fare un’email di vendita di successo?

  • Sii comprensibile: dalle prime righe della tua email di vendita, dobbiamo sapere chi sei e cosa fai.
  • Definisci un oggetto unico e originale: niente spam di parole.
  • Convincete il prospect con un metodo conosciuto o originale, che avete testato e che funziona per il vostro settore.
  • Personalizza il contenuto in relazione al tuo target.
  • Dai al tuo prospect un valore aggiunto nella tua e-mail. Nessuna e-mail di vendita aggressiva, solo buoni consigli per capire il mercato… grazie al tuo strumento 😉
  • Pensa alla rilevanza, non all’abbondanza. Non scrivere al tuo prospect ogni giorno e non scrivere per non dire nulla. Se non hai niente da dare, allora salta, invia il tuo contenuto in ritardo se necessario, ma assicurati che quando lo invii sia di qualità.
  • Procedi con follow-up ponderati grazie al nostro sistema di email visto poco sopra nella parte 3.
  • Analizza le email inviate e traccia i tuoi risultati.

Imparare di nuovo a presentarsi

Per favore, non essere troppo noioso. 😴 Sono troppi “Marketing Manager”, “Esperto di comunicazione” e quant’altro. 🚂

Tu invece lo sei:

  • “Affascinato dall’evoluzione del mercato della tecnologia in campo sanitario”.
  • “Costantemente alla ricerca di nuovi strumenti per automatizzare processi noiosi”

Scrivi cos’è che ti spinge e ti fa avere soluzioni da fornire?

Definisci un oggetto unico e originale

L’oggetto, non lo sottolineerò mai abbastanza, non deve contenere parole spam. Ciò che funziona molto nell’industria Tech francese sono titoli brevi e poco ottimizzati. La tendenza si è totalmente invertita. 😱

Perché? Perché le avanguardie del movimento hanno capito tutto.

C’è così tanto spam nelle caselle di posta degli utenti, che il modo migliore per evitare di finire nel cestino è scrivere come se fossi un amico. Ho evidenziato alcuni esempi concreti che ho trovato nella mia casella di posta.

title for sales mail

Naturalmente, bisogna sempre adattarsi al proprio target. Ma i tassi di apertura di Scalezia (Benoit) sono impressionanti e quindi vale la pena dare un’occhiata all’ oggetto e al titolo della loro email, e perché non fare un test sul tuo target. 😜

Oggetti che non funzionano

  • Scrivere troppo. (30 caratteri al massimo).
  • Essere troppo vaghi. (Di cosa stai parlando?)
  • Usare parole inutili e poco impattanti.
  • Usare parole di vendita fuorvianti “guadagnare 10 volte di più leggendo questo”.
  • Mettere ogni parola in lettere maiuscole. È UNA ROTTURA DI PALLE LEGGERE.
  • Titoli aggressivi “Devi leggere questo o te ne pentirai”. Non ridete, l’ho già ricevuto. Non ci ho cliccato sopra. Non me ne sono mai pentito. 😅

Convincere il tuo interlocutore

Per convincere il tuo interlocutore, puoi usare il metodo AIDA.

aida method for sales

Personalizzare il contenuto in relazione alla persona

Non dirai a tuo nonno di svuotare la cache del suo browser quando si blocca.

Gli dirai di cliccare sul piccolo pulsante in alto a sinistra e di seguire le tue istruzioni, giusto? Quindi qual è il vocabolario del tuo target? Devi rendere alcune cose meno complicate?

Decomplicare è la storia della mia vita. Come scrittore per Waalaxy, ho dovuto imparare a spiegare gli argomenti di cui scrivo alla persona media. Altrimenti non sarà facile da capire per la nonna. 😂

Ok, quindi devi adattarti al tuo target e parlare la loro lingua, sempre. 😉

Dai valore alla tua email

Dai la priorità alle parole: “suggerimenti”, “consigli” “studio” “ricerca” per le tue email. Lo scopo è quello di portare qualità all’interlocutore. Le tue email dovrebbero offrire soluzioni, strumenti, alternative ai problemi che i tuoi interlocutori incontrano. Se non sai qual è il problema, devi assolutamente pensarci. Il tuo copywriting ruoterà intorno alla tua soluzione.

Analizzare le e-mail inviate

Sulla maggior parte degli strumenti, hai una dashboard integrata che ti permette di analizzare i tuoi risultati. Quello che devi prendere in considerazione sono i tassi di apertura, i tassi di clic e i download o gli acquisti legati alle tue campagne. Non ti dirò cos’è un buon tasso o un cattivo tasso. È totalmente controproducente. ❌

Assicurati di seguire tutte le migliori pratiche, e poi analizza i tuoi risultati, quindi esegui dei test per aumentare i tuoi risultati. Quello che puoi fare, però, è andare a vedere cosa i migliori nel tuo settore hanno implementato come strategia. 💡

dashboard waalaxy sales mail Puoi anche installare link di tracciamento personalizzati sulle tue email. Qui c’è un facile tuto su come farlo. 🤗

Email marketing: esempio concreto

Ti avverto, stiamo andando per originale e stravagante, perché funziona nel nostro business. Lascio a te tutto il divertimento di fare i tuoi piccoli ritocchi.

Un codice promozionale

Approccio di prospezione #1
Oggetto: ciao {{firstName}} come stai?
Catchphrase: Ho visto che eri interessato a Waalaxy, ma il prezzo non era giusto per te. C’è una grande promo qui!
Contenuto – applicando il metodo AIDA.

A come Attenzione: Non hai ancora visto la promo del 30% di sconto su Waalaxy?

I per Interesse: Waalaxy Business ti costa solo 28$ al mese invece di 40$!

D per Desiderio: Puoi ancora farlo:

  • Invia campagne personalizzate: LinkedIn + Email sequenziali. 🚀
  • Automatizza tanti modi intelligenti per contattare nuovi prospect con Auto-import. 😲
  • Contatta la nostra chat composta da bellissimi umani. Molto meglio e più simpatici di un chat bot. In più sono disponibili 7 giorni su 7. 🤗

A come azione

Vuoi godertela anche tu prima che sia finita? Hai ancora 4 giorni per decidere!

Fai già una prova. Non ti costa nulla 😉

Try Waalaxy Now 👩‍🚀

Ci vediamo in chat!

Un evento fisico

Approccio di prospezione #2
Oggetto: Ciao, sono Elodie. Ti piacerebbe incontrarci?
Frase chiave: Io e la mia piccola squadra stiamo organizzando un grande evento. Penso che sia vicino all’ufficio di {{azienda}}!
Contenuto – applicare il metodo AIDA.

A come Attenzione:

Organizziamo un incontro a Parigi per scambiare idee sulla crescita e lo sviluppo del business.

I come Interesse: Ci saranno molte scatole grandi e alcune pepite – Una lista di unicorni francesi che rivelano i loro segreti di successo. 🦄

D come Desiderio

In programma ci saranno:

  • Conferenze sul tema del SaaS.
  • Suggerimenti su come gestire una forte crescita in un’azienda. Come reclutare e risparmiare denaro? 🤑
  • Informazioni su come trovare lead in un modo che costa 13 volte meno delle vendite tradizionali. Come impostarlo e quali sono i risultati? 🎯
  • Tanti contatti da fare nel mondo tech. 😎

E molte altre attività!

A per Azione

Allora, cosa fai venerdì 15 ottobre?

I posti sono limitati, quindi iscriviti lì 👇 e scegli quanti posti vuoi riservare.

Try Waalaxy Now 👩‍🚀

Ps: I croissant saranno forniti. A presto 🥐 !

Un nuovo strumento – una nuova caratteristica

Approccio di prospezione #3
Scopo: Anche tu hai voglia di cambiare?
Catchphrase: Anch’io ero stanco di lottare per trovare indirizzi email di persone appassionate.
Contenuto – applicando il metodo AIDA.

A per Attenzione:

In realtà sapevo che molte persone su LinkedIn erano appassionate di innovazione tecnologica. Il fatto è che avevo difficoltà a trovarle. Così, con il dev team, abbiamo deciso di sviluppare una nuova funzionalità: l’auto-import!

Io per interesse:

Vedi che centinaia di persone hanno commentato un post sulla ricerca di nuove soluzioni Tech… 😲Sai in anticipo che saranno interessati alle tue offerte!

  • Opzione 1: Puoi contattarli uno per uno. (tempo stimato 3 ore di lavoro).
  • Opzione 2: Puoi fare un auto-import e inviare un messaggio automatico a tutte queste persone contemporaneamente (tempo stimato 15 minuti di lavoro). 🚀

D come Desiderio

D’ora in poi, grazie all’auto-import, è possibile :

  • Contatta le persone che commentano un post su LinkedIn. (Non deve essere il tuo). 🧲
  • Invia un messaggio a chi visita il tuo profilo LinkedIn. 🔍
  • Connettiti con le persone che ti inviano richieste di invito. 💌

In modo totalmente automatico, ogni giorno, su centinaia di profili diversi.

A per Azione

Allora, vuoi saperne di più?

Find out more about auto import 🔥

Non esitare a dirci nella chat cosa ne pensi. 😁

Faqs dell’articolo

Quali sono le 3 differenze fondamentali tra le email a freddo e le email di marketing?

  • #1 Obiettivo. L’obiettivo del Cold Emailing è quello di iniziare una relazione. L’obiettivo è quello di creare una connessione con il potenziale cliente. L’obiettivo dell’email marketing è quello di portare il prospect a comprare.
  • #2 L’interlocutore. Un’email di marketing viene inviata ad un contatto che si è già registrato, sia attraverso una newsletter o un lead magnet per esempio. L’obiettivo di una Cold Email è quello di iniziare una relazione con un contatto che non hai mai contattato prima.
  • 3 Copywriting. Il Cold Emailing è quasi come un’email ad un amico. È più flessibile in termini di scrittura. L’email marketing lo è molto meno. Le frasi ad effetto sono elaborate un po’ come un poster pubblicitario o una pagina di vendita.

Come inviare un’email di marketing?

Con uno strumento che ti permette di inviare email. Sul mercato, ci sono diversi strumenti efficaci e sicuri.

sales mail and linkedin waalaxy pricing

Come ottimizzare le tue campagne di email marketing?

  • Aumenta il tuo punteggio di reputazione (sender score) per essere considerato una fonte affidabile di email.
  • Prepara il tuo indirizzo email con un mail warmer.
  • Occupandoti dei tuoi database per evitare di essere considerato come uno spammer (è nel tuo interesse segmentare).
  • Adattando il messaggio al tuo pubblico.
  • Creando i propri modelli di e-mail per garantire che siano personalizzati.
  • Ottimizzando la frequenza dei tuoi invii tramite A/B test
  • Controllando le richieste di cancellazione per vedere se le tue email sono troppo aggressive o troppo ricorrenti
  • Inviando contenuti di qualità: concentrati su contenuti interessanti e non direttamente promozionali.
  • Utilizzando uno strumento di emailing completo che faciliti il tuo lavoro e che abbia una dashboard completa.
  • Crea un report per ottimizzare le prossime campagne di emailing (tasso di apertura, click, download, pagamento, altro a seconda della tua attività).

Quali sono i vantaggi dell’email marketing in una strategia digitale?

  • Il prezzo è molto ragionevole.
  • Non c’è bisogno di conoscenze tecniche.
  • Conoscenze di base per rendere le tue email di successo.
  • Un buon modo per aumentare l’immagine del tuo marchio.
  • Perfetto per conoscere i tuoi potenziali clienti e analizzare le loro reazioni.
  • Comunicazione personalizzata grazie al targeting.
  • Campagne facili da automatizzare.
  • Una tecnologia in costante evoluzione.

Eccoti qui, pronto a cercare nuovi clienti, scrivere la tua prima email di vendita e lanciare la tua campagna. Non vediamo l’ora di leggerti. 😁