Metodo AIDA – Comprendere e applicare il metodo con questi esempi

Volete capire i vantaggi del metodo AIDA e come utilizzarlo per i vostri contenuti?

Troverete i nostri migliori esempi in questo articolo. 😜

Comprendere il metodo AIDA

Si tratta di un metodo molto antico, proposto originariamente dal pubblicitario americano Elias St Elmo Lewis nel 1900.
Un metodo di marketing modellato nel XIX secolo da Elmo Lewis per la lead generation
Oggi questo metodo di Inbound Marketing si è dimostrato utile anche nelle vendite ed è utilizzato da molti venditori.
Funziona ancora molto bene e sono nate altre varianti come SPANCO, SIMAC o CAB.

Il metodo AIDA – Una risorsa di marketing in 4 fasi

Il metodo AIDA rimane una delle tattiche più popolari nel mondo del marketing. È semplice da attuare e prevede solo 4 fasi, chiamate “fasi del processo d’acquisto” o “fasi per convincere”: attenzione, interesse, desiderio e azione.
In questo articolo vedrete come utilizzarla in tutte le vostre azioni di marketing: frasi ad effetto, e-mail di marketing, volantini e vendite dirette. 😜

Definizione del metodo AIDA nel marketing

Come abbiamo appena detto, questo metodo di marketing si articola in 4 fasi. Le potete trovare qui. 👇

Ottenete i primi clienti questa settimana

Sfruttate la potenza di Waalaxy per generare lead ogni giorno. Iniziate a fare prospezione gratuitamente oggi stesso.

waalaxy dashboard

Fase 1. “Attirare” il potenziale cliente

L’inizio del testo deve essere scritto al solo scopo di attirare l’attenzione del vostro target

. Si tratta di un aggancio piuttosto generico che parla solo al vostro target principale.

Questi deve sentirsi direttamente interessato da ciò che scrivete e deve riconoscersi fin dall’inizio. Questo vale per qualsiasi tipo di comunicazione di marketing, dalle e-mail personalizzate ai manifesti pubblicitari.
Supponiamo che vendiate strumenti di marketing

per professionisti SEO.
Non inizierete la vostra comunicazione con qualcosa di troppo generico:

“Oggi ho mangiato una mela” ❌

Né con qualcosa di troppo frontale:

“Vendo strumenti di marketing per i professionisti del SEO” ❌

🔴 Quindi il vostro teaser AIDA non dovrebbe includere:

  • Di messaggio commerciale.
  • Come incentivo all’acquisto,
  • Dettagli di un’offerta.

Preferite agganci più sottili che catturino l’attenzione del vostro target.

“Anche tu, Google ti sta facendo degli scherzi?”

“Prima non capivo nulla di SEO, e ora…”

🟢 La vostra tagline dovrebbe includere:

  • Una domanda, l’inizio di una storia, un problema.
  • Un linguaggio che corrisponda a quello del vostro potenziale cliente.

Fase 2. : Creare “interesse”

Per creare interesse nel vostro target, dovete evidenziare le soluzioni o il valore aggiunto. Se avete posto una domanda come gancio, potete spiegare come avete trovato la risposta. Se avete iniziato una storia, dovreste evidenziare i vantaggi o il valore aggiunto che avete appreso dall’esperienza.

🔴 Non cercate di generare interesse:

  • Vendere i vantaggi del proprio prodotto o servizio
  • Offrire una soluzione fuorviante.

Non utilizzate questo tipo di presentazione:

“Abbiamo creato il miglior strumento di marketing per soddisfare le vostre esigenze”

🟢 Generate invece interesse con questo tipo di contenuto:

“Dopo aver cercato dappertutto la soluzione, ho scoperto un metodo”

Terzo passo: suscitare il “desiderio” di acquistare

Per suscitare il desiderio di acquisto, il potenziale cliente deve essere consapevole dei vantaggi dell’offerta. Questo è il momento in cui si entra un po’ più nel vivo della storia e si può iniziare a delineare i benefici prodotti. Naturalmente, le fasi precedenti devono essere padroneggiate per evitare di cadere nel marketing aggressivo.

🔴 Non elencate i vantaggi della vostra soluzione in modo assoluto:

“Quindi il nostro strumento vi permette di migliorare la SEO, di gestire la pianificazione editoriale, di…”

🟢 Preferite argomenti particolarmente sottili:

“Avevamo bisogno di uno strumento per :

  • Migliorare il SEO,
  • Gestire i contenuti editoriali,
  • Tracciare i nostri risultati,

Non riuscendo a trovarlo, ne abbiamo sviluppato uno nostro”

Quarto passo. invitare il potenziale cliente ad “agire”

L’invito all’azione è la fase finale del metodo AIDA. Serve a invogliare il potenziale cliente già convinto a saperne di più, a fare un test, a scaricare, ad acquistare la vostra soluzione. Può essere un pulsante o una frase di chiusura.

non dimenticate la call to action e assicuratevi che sia alla fine del vostro contenuto di marketing.

Non usate domande, ma un’affermazione:

“Ti va di provarlo?”

“Provalo subito”

Potete anche creare una frase di coltivazione con termini di urgenza, promozione o scarsità: “L’offerta è disponibile fino a …” ✔ “50% di sconto per i primi 100 acquirenti”

Trovate il miglior esempio di Metodo AIDA

Volete iniziare a utilizzare il Metodo AIDA per la vostra comunicazione digitale ma non riuscite a trovare un esempio che faccia al caso vostro? Seguite la guida. 😜

Esempio di frase ad effetto

Le frasi ad effetto sono spesso le più difficili da trovare, ecco alcuni esempi a cui ispirarsi:

“C’era un problema che non riuscivo a risolvere…”

“Anche tu hai problemi a completare questo compito? …”

“Sono l’unico che non capisce come fare …?”

“Quali consigli hai seguito per raggiungere … ? “

“Esiste un metodo per raggiungere … ?”

“Oggi mi rendo conto che poche persone sanno che … è possibile”

Esempio di e-mail

Se volete realizzare un’email marketing che includa il metodo AIDA, ecco un esempio che potete adattare alla vostra attività e al vostro target.

In questo caso, terremo il nostro esempio sulla SEO e cercheremo di promuovere un white paper. Naturalmente, non potrete che adattarlo.

Per ulteriori esempi di e-mail, ecco alcuni modelli 😀

Esempio di processo di vendita

Anche AIDA è molto utilizzato nei processi di vendita, anche se SONCAS è un po’ più popolare.

Per quanto riguarda il metodo AIDA, ecco come utilizzarlo per aumentare le conversioni:

“Attenzione” – Che si tratti di una telefonata o di un futuro cliente in un negozio, potete attirare l’attenzione di un potenziale cliente su una particolare offerta. Per farlo, è necessario conoscere in anticipo le sue esigenze.

“Interessante” – In questa frase comunicate i vantaggi competitivi del prodotto e il suo valore aggiunto. Potete elogiarne la qualità, il comfort, il design.

“Desiderio” – In questa frase si crea un’atmosfera di proiezione. Il potenziale cliente deve immaginare di possedere lo strumento. Spesso si tratta di frasi come “Utilizzando quotidianamente questo strumento, risparmierà 30 minuti al giorno” “Dormendo su questo materasso, vedrà che passerà notti migliori”

“Azione” – Come negli esempi precedenti. Si incoraggia l’acquisto. Si annuncia il prezzo, i termini e le condizioni, le offerte promozionali in corso.

Esempio di volantino

Il metodo AIDA può essere utilizzato molto bene nella pubblicità. Potete creare manifesti e volantini per le vostre campagne. Ecco un esempio (naturalmente, dovrete adattarlo al vostro pubblico di riferimento).

In questo volantino troverete tutte le parti del metodo. L’introduzione attira il target:“marketer, copywriter”….

L’interesse mostra i vantaggi della soluzione. “Aumenta il tuo marketing e le tue vendite“.

Il desiderio di saperne di più sui dettagli della soluzione e parole come “efficace” e “veloce”. E la call to action al punto in cui l’azione proposta è quella di leggere l’intero articolo 😉

Tutto ciò che dovete fare è adattare questo volantino a qualsiasi tipo di contenuto vogliate promuovere. In questo esempio, sto promuovendo un articolo, ma può trattarsi di un evento, di una promozione o di un marchio.

Esempio di pagina di destinazione con il metodo AIDA

Il metodo AIDA può anche ispirare le vostre landing page e pagine di vendita. Potete benissimo immaginare o rivisitare le 4 fasi di questo imbuto di vendita. Ecco un esempio:

  1. Catturare l’attenzione con la proposta di valore all’ingrosso.
  2. Creare interesse aggiungendo le parole “facile” e “gratuito”.
  3. Creare desiderio mostrando quante opportunità può portare lo strumento. (creare una proiezione).
  4. Non dimenticate la call-to-action!

Ed ecco fatto, niente di più facile che realizzare una landing con questo metodo. 😁

Conclusioni sul metodo

Il metodo AIDA è molto efficace per attirare nuovi contatti e trasformarli in clienti. Viene solitamente utilizzato nel digital prospecting e nel content marketing. È una delle pratiche di marketing più conosciute.

Si articola in 4 fasi: Attirare, Indurre, Desiderare, Agire.

Si può utilizzare per raggiungere nuovi mercati, acquisire nuovi clienti o anche creare una landing page che converta meglio.

Il metodo AIDA è utile per il supporto alle decisioni?

La risposta breve è SÌ.

Lo scopo di questo metodo è quello di accompagnare i vostri obiettivi verso l’acquisto. Tuttavia, i metodi di vendita diretta dovrebbero essere arricchiti da domande aperte e dalla ricerca della soluzione perfetta per il cliente.

Il metodo AIDA, quindi, funziona meglio nel marketing digitale, dove non si hanno tutte le informazioni sul futuro cliente.

Che cos’è il metodo Simac?

Il termine SIMAC è un acronimo che consiste in 5 passi per migliorare le vostre tecniche di vendita e convincere meglio: Situazione, Idea, Meccanismo, Vantaggio, Conclusione.
In questa tecnica, il consumatore è parte integrante della strategia. Nella fase “Situazione”, di solito è di fronte a noi e risponde alle nostre domande per aiutarci a capire il suo problema.

Mi occupo di marketing B2B: come posso applicare il metodo AIDA?

Il metodo AIDA è utile in due momenti del vostro marketing b2b:

1. Quando inviate messaggi personalizzati ai vostri potenziali clienti, sia via e-mail che su LinkedIn. Per inviare e-mail o messaggi personalizzati, avrete bisogno di uno strumento di marketing automation. Cioè, uno strumento che automatizzi le

vostre azioni e vi permetta di trovare le e-mail dei vostri nuovi clienti e di inviare loro centinaia di messaggi ogni settimana.
Potete provare Waalaxy, lo strumento esiste in versione gratuita.

Découvrir Waalaxy 🪐

Naturalmente, integrate il metodo AIDA nelle vostre e-mail di prospezione.

2.Quando pubblicate sui social network professionali, in particolare su LinkedIn, dove di solito si trova il vostro pubblico di riferimento.
Per creare una comunità, fidelizzare i clienti o attirare potenziali acquirenti, non c’è niente di meglio della comunicazione sui social network professionali. Sviluppate il vostro piano di comunicazione e adattate il metodo AIDA alla vostra strategia di marketing

.

Ed ecco che sapete tutto sul metodo AIDA

e su come applicarlo. 😁

Volete andare oltre?

Che cos’è l’outreach marketing ? Oggi vi spiego tutto quello che c’è da sapere su di esso, perché è diventato

20/06/2024

Utilizzare i canali di reclutamento giusti per il vostro settore è un buon modo per indirizzare correttamente i vostri candidati.

19/06/2024

🪐 Nel mondo del marketing digitale, capire la distinzione tra email hard bounce vs soft bounce è essenziale per ottimizzare

18/06/2024

7 esempi di messaggi di prospecting di successo su LinkedIn

Newsletter

Masterclasses

Dans la piscine

Sucess story