it
frenesptdeplnlruid

Migliorare profilo LinkedIn = Strategia dei contenuti!

show table of contents

Forse vi state chiedendo come iniziare a lavorare su LinkedIn? Come scrivere il primo post che avrà successo? E soprattutto, come migliorare profilo LinkedIn ? 🤔 In questo articolo troverete il riassunto del nostro webinar Waake Up #8 con Baptiste Piocelle (“BP”) e il nostro CEO, Toinon Georget (“TG”). 👽

In cui si parla di come far crescere il proprio pubblico e creare un impatto su LinkedIn (che è una vera miniera d’oro)! ⚡

Per guardare il replay su YouTube, seguite questo percorso: 🤩

Consigli degli esperti su come potenziare il vostro profilo LinkedIn

Baptiste Piocelle è un creatore di contenuti di qualità su LinkedIn, che insegna ad aziende e “solopreneurs” a creare una strategia LinkedIn ben affinata! 🐎

Distribuisce una newsletter in cui parla spesso di imprenditorialità, “lead generation”, tra le altre cose. 😉

Vediamo questo scambio iper-arricchente tra lui e il nostro CEO: 👇

TG: Allora, per cominciare, quanto spesso pubblica su LinkedIn?

BP: All’inizio postavo una volta a settimana, ma ora ho sfidato me stesso a postare 4 volte al giorno! Decido io cosa postare per ottenere più o meno visualizzazioni. In totale, ho circa 4 milioni di visualizzazioni sul mio account LinkedIn. E ho una media di circa 10.000 visualizzazioni per post ! 💥

TG: Quindi, le persone la contattano per vari motivi: coaching, per sapere come aggiungere valore

ai loro contenuti…

BP: Sì, il mio target mi contatta per avere più consapevolezza, per avere una strategia di contenuti, una strategia di riciclo per ottenere lead. Fondamentalmente, ci sono 4 motivi per cui mi contattano: 👌

1) Per alleviare il loro bisogno di condividere la loro esperienza professionale, per sapere come parlare in un network professionale.

2) Migliorare il loro employer brand per il reclutamento.

3) Per la formazione in copywriting e creazione di contenuti.

4) Per il supporto e il coaching alla creazione di un’attività imprenditoriale. 💼
vamos antoine griezmann GIF by Equipe de France de Football

Come impostare una strategia per migliorare il proprio profilo LinkedIn? Quali sono i consigli più efficaci per pubblicare?

BP: Tutto dipende dai vostri obiettivi, ma prima di tutto dovete avere la volontà di pubblicare! Bisogna avere obiettivi misurabili e voler mettere in mostra il proprio marchio. Bisogna “avere il DNA” per parlare su LinkedIn, 🧬 è un tipo di personalità che cerca di condividere, non di fare affari. Dovete chiedervi: “Quali sono i valori che voglio trasmettere al mio pubblico?”

Come ormai sapete, LinkedIn è una piattaforma B2B utilizzata per generare contatti. ma lo scopo dei post è innanzitutto quello di aumentare la vostra visibilità e la vostra presenza su LinkedIn, nel lungo periodo, invece di cercare di acquisire solo lead. 🤫

Grazie a LinkedIn, potete migliorare la vostra immagine di marca, il vostro personal branding e diventare “Top voice” del vostro mercato! La strategia di pubblicazione su LinkedIn non è incentrata sulla creazione di contenuti pubblicitari, come avviene per LinkedIn Ads o Facebook ads. Ma piuttosto sulla creazione di una comunità che, in seguito, genererà da sola dei contatti. 🥰

I risultati del ROI non sono istantanei come in una campagna pubblicitaria, la pubblicazione su LinkedIn è una prospezione commerciale lenta, ma che porta frutti nel tempo! 🍇

Happy Carmen Miranda GIF by The Great Pottery Throw Down

Come fare breccia per incrementare il proprio profilo LinkedIn?

Lo scambio continua così: 🤓

TG: Ok. Quindi, dopo aver definito gli obiettivi con i clienti, come procedete?

BP: Il passo successivo è definire un forte “personal branding” che sia autentico, convincente, ecc. Il coaching consiste nel definire le proprie intenzioni, il tono da usare, il modo in cui avere un posizionamento chiaro in base alla propria strategia di contenuti.

TG: Si tratta quindi di costruire la propria strategia in relazione a chi si è, e non solo di creare contenuti per soddisfare il proprio target e voler adattare il proprio posizionamento. Bisogna considerare prima la propria personalità e poi allineare la propria strategia. ✍️

BP: Sì, assolutamente! I più grandi influencer

di LinkedIn sono i più autentici, non ha senso non esserlo. Dovete definire chi siete e a chi volete parlare. Dovete affinare bene il vostro target e fare la differenza tra il vostro target aziendale e il vostro pubblico. Mi spiego meglio: 👇

IAP = “Ideal Audience Profile” (profilo del pubblico ideale) e ICP = “Ideal Customer Profile” (profilo del cliente ideale) sono due concetti diversi. Le persone che apprezzeranno e vedranno i vostri post potrebbero non acquistare nulla, mentre coloro che non si impegnano con i vostri post potrebbero diventare nuovi clienti. 👀

🚀 L’obiettivo è quello di raggiungere con successo entrambi i target!

TG: Dovete partire dalla persona e non da un obiettivo commerciale. Ad esempio, evitate di postare dalla pagina aziendale. Perché non si tratta di un’interazione umana. 🤖 Naturalmente potete mantenere la vostra pagina aziendale come pagina vetrina, per i contenuti SEO, la comunicazione ufficiale, il sito web, ecc. Ma non concentrate la vostra strategia di contenuti su questo!

BP: Sì, dovete dividere la vostra strategia di contenuti prima in 4 argomenti principali, poi nella seconda fase potete parlare di una quantità illimitata di sotto-argomenti. Dovete fare un brainstorming e scrivere le vostre idee, questo è il primo passo da fare durante la prima settimana di coaching.

Game Football GIF by FC Bayern Munich

Come far risaltare il vostro profilo LinkedIn?

Ecco come diventare famosi su LinkedIn: 🤩

TG: Hai qualche buona pratica in particolare per avviare questo processo creativo? Come prendere appunti, ecc 🪶

BP: Consiglio di prendere appunti scritti o vocali al telefono. Oppure di mandare un messaggio al vostro coach (se ne avete uno), per avere un feedback e ricevere idee/consigli su come postare meglio e potenziare il vostro profilo LinkedIn. 👌

Create le vostre soft skills per migliorare profilo LinkedIn 🧨

TG chiede: Consigli di buttarsi subito nella scrittura o di aspettare un po’? Come fai a convincere i tuoi clienti a scrivere dei post? 😮

BP: Per prima cosa, bisogna aiutarli a superare la sindrome dell’impostore, bisogna partire dal presupposto che tutti passano attraverso questa (spiacevole 😅) situazione. Quando si paga un coach, si ha una maggiore pressione a postare. È vero che il coaching personale è un fattore chiave per il successo editoriale.

Il secondo consiglio è quello di annotare quotidianamente le proprie idee, riflettere sul proprio background, sul passato, ecc. Per superare la paura di parlare, bisogna scrivere e iniziare a scrivere senza temere il giudizio. 🙏

🚀 Dovete superare il primo post! Anche se vi sembra che faccia schifo, dovete fare del vostro meglio!

Work Omg GIF by The Drew Barrymore Show

Perché è importante avere una presenza online su LinkedIn?

Ora scopriamo come costruire una strategia di contenuti efficace! 🧱

TG: Come costruite la vostra

strategia per postare regolarmente? 🤔

BP: Prima di impostare una strategia a lungo termine, è necessario definire i limiti e procedere a un ritmo lento, ma sicuro. La cosa più importante è divertirsi a condividere!

Dopodiché, si possono definire i contesti della strategia, Baptiste consiglia di pubblicare 2-3 volte a settimana, di utilizzare la seguente strategia di imbuto di contenuti “TOFU-MOFU-BOFU“: 💥

  • TOFU (“Top Of the FUnnel”): sono post per parlare a un grande pubblico, per trovare abbonati, farsi conoscere, diventare virali, usare parole d’ordine. 🦠
  • MOFU (“Middle Of the FUnnel”): obiettivo di evangelizzare il proprio pubblico, per tenerlo un po’ più vicino.
  • BOFU (“Bottom Of the FUnnel”): posizionarsi come esperto del proprio settore e generare visualizzazioni molto qualitative che possono convertirsi in lead. Parlate al vostro pubblico di riferimento, anche se ciò comporta un minor numero di visualizzazioni.

TG: Più si è in alto nell’imbuto, meno valore si porta. Più visualizzazioni generate e più si è in basso nell’imbuto, più valore si porta e meno visualizzazioni si generano. 🤷

🚀 Alla fine della giornata, è il BOFU che porta le entrate. tuttavia, il TOFU è costituito da concetti generali e il BOFU da azioni tangibili che i vostri clienti possono applicare al loro settore!

Come si fa a sapere quali sono gli argomenti che attirano maggiormente il pubblico?

TG: È necessario testare i contenuti e definire gli argomenti rilevanti per la propria attività. Analizzate il vostro feed di notizie: “Quali sono i post con più like e commenti?”

🚀 Pensate a coinvolgere il vostro pubblico, non a vendere. Dovete postare su argomenti che vi piacciono, perché inevitabilmente interesseranno anche le persone, ed evitare di parlare di argomenti troppo “trendy” o sopravvalutati. 🙊

Quali sono le metriche da considerare nel proprio profilo LinkedIn?

BP: Dipende dagli obiettivi di ogni post. Per i post TOFU = guardare al numero di visualizzazioni e interazioni del post. Per i post MOFU/BOFU = guardare alle visualizzazioni del profilo LinkedIn , al numero di clienti che vi contattano attraverso i post, al monitoraggio dei link nei post, al monitoraggio della rubrica e-mail, ecc. 📈

Come fare un buon post su LinkedIn?

TG: Dovete confrontarvi con i vostri post passati, non con quelli degli altri, perché tutti abbiamo un pubblico diverso. E puntare sulla qualità del pubblico piuttosto che sulla quantità. 💡

The Best Dj Khalid GIF by 2020 MTV Video Music Awards

BP: Ci sono 3 parole chiave da ricordare: 1) guardare i commenti per avere un feedback dal vostro pubblico, 2) essere orgogliosi dei vostri contenuti e vedere la vostra evoluzione, 3) vedere se avete una crescita, usare app come ShieldApp per monitorare le vostre metriche su LinkedIn. 🧐

Come utilizzare il “riciclo dei contenuti” per ottimizzare la propria visibilità su LinkedIn?

TG: Il riciclo dei contenuti può essere un replay di un webinar, come questo, in un post del nostro blog. Oppure il contrario, pubblicando post su LinkedIn per condividere i nostri post sul blog

, ad esempio. Quali sono i suoi consigli? 🤔
Il riciclaggio è un elemento chiave, poiché i temi (4) sono ridotti, quindi dobbiamo avere un metodo di riciclaggio con diverse opzioni: 👇

  • Un approccio “mentale”: Imparate a dire la stessa cosa in 100 modi diversi! Sapete di cosa state parlando e diventate un esperto. È un approccio di influenza: essere il punto di riferimento su un argomento specifico. 💯
  • Avere un metodo di “fabbrica di contenuti”: Consumare contenuti ricchi per le proprie pubblicazioni, avere un metodo di valutazione delle idee secondo la strategia TOFU-MOFU-BOFU. Non andate in iper-categorizzazione, l’importante è filtrare i contenuti in base al vostro stile di scrittura. 👌
  • Ogni idea dovrebbe essere presente in ogni livello dell’imbuto: un’idea “A” può diventare un post “B” e infine un post “C” iper-targettizzato! L’importante è adattare i contenuti a ogni fase dell’imbuto. 🚀
  • Adattare la forma del contenuto: lo stesso argomento può avere lo stesso sfondo, ma può avere la forma di un post su LinkedIn, un video su YouTube, TikTok, ecc. Un’idea deve poter essere scomposta in più tipi di contenuti. 🍡

TG: consiglio di partire da un canale e di cercare di evocare un’idea in più modi, in più post. Per poi poterla duplicare in altri formati una volta che il processo di moltiplicazione dei contenuti è rodato! 🔔 In questo modo è possibile essere regolari nei post e non dover pensare a nuove idee ogni volta che si vuole postare.

Think Season 2 GIF by NBC

Conclusione: Come utilizzare i post per migliorare profilo LinkedIn ?

Le migliori pratiche qui!

Per riassumere, ecco le cose che dovete ricordare per imparare a migliorare profilo LinkedIn  : ⭐

  • Definire il posizionamento,
  • Definire la strategia e l’imbuto,
  • Iniziare a pubblicare,
  • Scrivere regolarmente le proprie idee,
  • Riciclare i contenuti,
  • Moltiplicare le interazioni,
  • Far crescere il vostro marchio e la vostra base di clienti.

BP: LinkedIn è un social network

, quindi è necessario commentare e mettere “mi piace” agli altri creatori per catturare anche il loro pubblico. È un circolo virtuoso, in quanto si tratta di una situazione “win-win” di benefici, che aiuta a rafforzare il lato umano delle interazioni 😀 È necessario chattare con altri esperti per aiutarsi a vicenda.

TG: Inoltre, consiglio di avere un compagno per pubblicare e scambiare contenuti, aiuta ad avere una prospettiva sulle proprie idee e ad acquisire fiducia. È il principio della reciprocità : quando dai qualcosa a qualcuno, questo si sente in debito allo stesso modo. 🤲

ma è anche il principio di reciprocità dell’algoritmo di LinkedIn: È più probabile che le persone vedano i vostri contenuti se siete visibili nei post di altre persone. Avrete un feed di notizie qualificato, così potrete fare la vostra competitive intelligence e trovare più facilmente l’ispirazione! 🔮 LinkedIn vi mostrerà altri contenuti simili a quelli che già vi piacciono. 🥰

BP: In effetti, questa è la parte del “growth hacking” su LinkedIn, cioè potete ottenere un pubblico semplicemente interagendo sui contenuti che vi interessano. 👌

Ha Ha Reaction GIF

Come posso far crescere più velocemente il mio pubblico su LinkedIn?

L’obiettivo finale della creazione di contenuti su LinkedIn è far sì che i vostri contatti tengano a mente il vostro nome, il vostro prodotto, l’immagine del vostro marchio… In modo che poi tornino da voi come riferimento sul mercato! 💯

👉 Quindi, fate in modo che non si rivolgano alla concorrenza. Perché la vostra offerta sarà quella che risponde maggiormente alle loro esigenze. ✅

BP: Creando una presenza su LinkedIn, a lungo andare i vostri clienti penseranno a voi ogni volta che avranno un problema e non andranno altrove per trovare la soluzione.

TG: Tenete presente che la qualità dei contenuti si misura in base al fatto che siano divertenti, informativi e stimolanti

, non sempre troppo “seri” o tecnici. Deve essere piacevole da consumare e vario! 🌈

BP: Dovete coltivare la vostra personalità unica, invece di pensare solo al ROI che potrebbe portare. Pensate innanzitutto a essere presenti

il più possibile, in modo che i vostri potenziali clienti vi tengano in considerazione. 🧠
That 70S Show Idea GIF

FAQ: Perché usare i post per incrementare il vostro profilo LinkedIn?

La strategia TOFU-MOFU-BOFU: Quante volte alla settimana bisogna postare?

Risposta di BP: In questo caso, consiglio di pubblicare 1 post a settimana da ciascuna delle categorie TOFU-MOFU-BOFU, cioè 1 post TOFU, 1 post MOFU e 1 post BOFU, questo è il ritmo più semplice. 😉

LinkedIn è un buon canale per acquisire clienti B2C?

BP: Sì, perché le persone su LinkedIn sono esseri umani che condividono. Inoltre, la concorrenza è minore rispetto ad altri social network 🙂

TG: LinkedIn vi permette di raggiungere persone al di fuori della vostra rete, e quindi di diventare potenzialmente più virali nel B2C. Tuttavia, è necessario personalizzare i contenuti, ma non è sconsigliabile. 👌

Come utilizzare LinkedIn per la propria pagina aziendale?

BP: Sì, anche se la pagina aziendale è ancora una vetrina, bisogna sempre mantenerla sapendo che probabilmente non genererà troppe interazioni. perciò non soffermatevi su di essa, ma concentratevi sulla pagina del vostro profilo LinkedIn

.
🚀 Per dare una buona prima impressione di un profilo LinkedIn curato, potete provare a personalizzare l’URL e in questo modo apparirete un po’ più professionali ai vostri potenziali clienti! Ricordatevi di inserire la vostra posizione attuale, di aggiungere il vostro sommario LinkedIn e il vostro CV nel vostro profilo per ottimizzarlo. 💯

Pastel Clouds GIF by GIPHY Studios Originals

I contenuti video sono rilevanti su LinkedIn?

BP: Sì, i video sono diventati la norma su tutti i social network. L’engagement e il “Dwell Time” saranno più elevati, quindi provate a utilizzare questo formato nei vostri contenuti BOFU per incrementarli! 🔥

TG: D’altra parte, i video, le immagini, i banner di LinkedIn o i post carosello

richiedono molto tempo. Ma a volte possono avere un impatto virale! 😜

Devo commentare solo i post della mia nicchia?

BP: Non necessariamente, si possono commentare e mettere “mi piace” a post di pubblici diversi, a patto che il contenuto piaccia. Bisogna mantenere il concetto di intrattenimento. 😁

TG: D’altra parte, i contenuti narrativi sono molto popolari e la forma del contenuto conta molto. Aggiungete un refuso di proposito o un “PS:” un po’ stravagante e genererete engagement in modo organico! 🍃 Se vi divertite a postare, continuerete a farlo. 🤟

Dovreste usare post in formato sondaggio?

BP: In effetti, i post in formato quiz sono un grande “hack” per la creazione di contenuti su LinkedIn, perché ogni voto conta come un commento al post agli occhi dell’algoritmo di LinkedIn, quindi LinkedIn lo incrementerà. 🧨 A differenza dei like, che non rendono il vostro contenuto più diffuso sulla rete. 🤫

Tuttavia, è necessario rimanere qualitativi, quindi è necessario che i sondaggi abbiano informazioni per il vostro business, e che non facciano solo visualizzazioni senza apportare alcun valore. ❌

Come si fa a trovare gli influencer quando si è agli inizi su LinkedIn?

BP: Sfortunatamente, LinkedIn è una rete che pone molte barriere all’ingresso, 😣 quindi consiglio di iniziare ad aggiungere un elenco di persone che fanno parte della vostra relazione di primo livello e di unirsi ai gruppi di LinkedIn

nella vostra area di competenza. Poi dedicate del tempo alla rete per trovare i profili LinkedIn che vi interessano.

Non esitate a “unfolloware”, se ci sono contenuti che non vi interessano! D’altra parte, commentate e mettete “mi piace” ai contenuti che vi piacciono di più, in modo che l’algoritmo vi suggerisca un feed di notizie che vi piacerà in seguito. 🤗

Season 8 Nbc GIF by The Office

Ecco, ora sapete tutto su come migliorare profilo LinkedIn, grazie ai rapidi consigli di questo webinar con Baptiste Piocelle e Toinon Georget! 🚀

5/5 (200 votes)
Vi consigliamo 👇

Convert more leads into clients with these 7 secret B2B prospecting messages 🚀

Enter your first name and email address  to receive the 11 page digital book now:

Where do we have to send it now?