Sommario LinkedIn: suggerimenti, consigli ed esempi per migliorare il tuo profilo

Pubblicato da Vincent il Maggio 28, 2021 5/5 (100 votes)

10 min

Che tu sia un reclutatore, cerchi un lavoro o usi LinkedIn per creare potenziali clienti e generare affari, ottimizzare il tuo profilo è una priorità. Tra queste ottimizzazioni, ce n’è una particolarmente importante: quella del tuo riepilogo LinkedIn. Cos’è LinkedIn e perché ottimizzarlo? ProspectIn ti dice tutto! Dai un’occhiata anche agli esempi di riepiloghi di Impacting LinkedIn per lavorare meglio i tuoi.

Che cos’è un riepilogo di LinkedIn?

Il riepilogo di LinkedIn è un breve testo, che può essere trovato sul tuo profilo professionale. Viene utilizzato per presentarti, per presentare le tue esperienze professionali o per parlare di qualsiasi argomento che ti sta a cuore. Leggendolo, le persone o gli utenti di LinkedIn che visitano il tuo profilo devono capire rapidamente chi sei, cosa stai facendo e cosa puoi portare loro. Corrisponde, sul tuo profilo, alla sezione “Informazioni”. Pertanto, puoi confrontare il riepilogo di LinkedIncon una lettera di presentazione, che accompagnerebbe il tuo CV (presente anche sul tuo profilo LinkedIn, se l’hai completato bene!). Non diciamo solo cosa c’è nel CV, ma diciamo cosa c’è dietro, che, sui pochi punti elenco di un CV, non può necessariamente mostrare. Il riepilogo di LinkedIn può anche essere comeun passo dell’ascensore: in pochi secondi, devi venderti e catturare l’attenzione del tuo pubblico (o dei tuoi lettori). In effetti, il riepilogo di LinkedIn è molto gratuito: puoi scegliere di mettere quello che vuoi. Ma se vuoi che sia efficace (a seconda dei tuoi obiettivi), deve essere pensato e organizzato correttamente. Ad esempio, puoi evidenziare il riepilogo linkedin delle tue abilità evidenziando le tue esperienze lavorative e i tuoi successi. Puoi concentrarlo sul tuo benessere e raccontare esperienze di vita, il tuo impegno associativo o qualsiasi altro evento che riveli le tue qualità. Se si utilizza LinkedIn per la prospezione, è anche possibile dare al curriculum una direzione aziendale. Mostra cosa puoi fare e come puoi risolvere i problemi dei tuoi potenziali clienti. L’unico limite al riepilogo di LinkedIn è la tua immaginazione.

Perché lavorare sul riepilogo di LinkedIn?

Ma cosa rende questo riepilogo di LinkedIn così importante? Mentre LinkedIn ti consente di evidenziarti in mille modi, ad esempio pubblicando contenuti di qualità o condividendo informazioni rilevanti per la tua rete professionale, cosa rende il tuo riepilogo LinkedIn una parte essenziale del tuo profilo?

1. Il riepilogo di LinkedIn consente di creare un profilo coerente

La prima cosa da considerare è che il riepilogo di LinkedIn fa parte di un intero. Quando ottimizzi il tuo profilo LinkedIn, che si tratti di prospezione, SEO, coinvolgimento o qualsiasi altro obiettivo, non stai ottimizzando un solo articolo. Lo fai dappertutto. Per ottimizzare il tuo account LinkedIn, lavora sul tuo URL,sull’immagine del profilo, riprendi, riprendi, attività, indice di vendita sociale e persino il tuo titolo! Il riepilogo di LinkedIn fa parte di questo set. Un utente che arriva sul tuo profilo guarderà diversi elementi. Questi elementi devono avere una coerenza, nell’informazione, ma anche nel tono! Se, come molti influencer di LinkedIn o top voicesdi rete, usi il “tu” e le emoji nei tuoi post di LinkedIn, usali nel tuo curriculum! Un esempio concreto: Grégoire Gambatto, una delle figure più importanti di Growth Hacking su LinkedIn, nota per aver usato la sua emoji Tractor nei suoi post. Questa emoji simboleggia una posizione: la crescita è un business a lungo termine, non una crescita straordinaria, all’improvviso. Si trova in opposizione alle emoji dei razzi, utilizzate da molti altri influencer. Questo trattore può anche essere trovato sia nel titolo LinkedIn, sia alla fine del suo riassun:

Esempio di riepilogo di LinkedIntoFine del riepilogo su LinkedIn

Il personal branding comporta la coerenza del tuo profilo. Creando una comunicazione unita e originale, puoi raggiungere più facilmente i milioni di utenti dei media.

2. Lavorare sul curriculum per migliorare il riferimento a Linkedin

Lo sapevi? LinkedIn ha anche un algoritmo di ricerca interno. E chi dice che l’algoritmo di ricerca dice… Seo! Quando i recruiter cercano nuovi candidati nel social network professionale, possono digitare il titolo di tale posizione nella barra di ricerca di LinkedIn. I profili più referenziati appariranno quindi per primi e naturalmente riceveranno più proposte. Lo stesso vale per le potenziali prospettive alla ricerca di informazioni o soluzioni al loro problema. Se hai ben fatto riferimento, attirerai di più. Come per il nostro punto precedente, il riepilogo di LinkedIn da solo non ti garantirà i primi posti. Ma se vuoi essere visibile nei risultati di ricerca, è una di quelle cose su cui devi lavorare. Quindi prendi in considerazione l‘utilizzo di parole chiave pertinenti nel riepilogo di LinkedIn. Usa sinonimi, varie frasi che contengono la tua parola chiave: il tuo riferimento naturale su LinkedIn sarà ancora migliore.

3. Un buon riepilogo di LinkedIn è una fonte di lead

Un buon riepilogo di LinkedIn ti aiuta a raggiungere i tuoi obiettivi sulla piattaforma. Come abbiamo detto, può migliorare il tuo SEO. Più visibilità significa anche più richieste, più lead. Quindi c’è un effetto diretto del tuo riepilogo LinkedIn sulla tua capacità di fare affari sulla piattaforma. Questa è una tendenza ben nota su LinkedIn: più persone visiteranno il profilo di coloro che sono più importanti! Ma un riepilogo lavorato, perfezionato, ti aiuterà anche a convertire i tuoi potenziali potenziali clienti. Un riepilogo efficace è un punto di forza per le persone che visitano il tuo profilo. Se mostri di essere in grado di rispondere al problema di questo utente, sia che stia cercando una soluzione aziendale, un candidato o semplicemente informazioni, aumenti le possibilità che ti contatti. Come abbiamo detto in precedenza, il tuo riassunto spesso funge da prima impressione. Per quanto sia buono, se vuoi impegnarti in una relazione con la persona che guarda il tuo profilo! È anche un modo per iniziare una conversazione con un utente di LinkedIn che visiterebbe solo il tuo profilo. Con il tuo curriculum, hai il potere di coinvolgerlo con te senza doverlo contattare. Pensa al tuo profilo come alla Landing Page di un sito web: vuoi che ogni elemento ispiri l’utente a essere coinvolto. Vuoi fargli desiderare di saperne di più – o addirittura convincerlo – senza avere il diritto di parlargli. Non possiamo mai ripeterlo abbastanza: un profilo linkedin lavorato è una fonte di prospezione molto efficace!

Come si lavora al riepilogo di LinkedIn?

Ora che abbiamo visto cos’era il riepilogo di LinkedIn e come potrebbe aiutarti nella tua prospezione su LinkedIn, resta da vedere come lavorarlo. Cosa devo scrivere nel mio curriculum? Che tono adottare? Ecco i nostri migliori consigli editoriali per questo piccolo inserto!

Come si crea un riepilogo di LinkedIn?

Il primo passo sarà creare il riepilogo di LinkedIn, se non l’hai già fatto. Per fare questo, è molto semplice:

  • Vai al tuo profilo
  • Fare clic su “Aggiungi una sezione al profilo”
  • In “Notizie” selezionare “Riepilogo”
  • Viene visualizzata una finestra in cui è possibile scrivere liberamente il riepilogo di LinkedIn

Come si crea e si ottimizza il riepilogo di LinkedIn?

cosa fare

Un buon riepilogo di LinkedIn contiene alcuni elementi. Deve chiarire chi sei, cosa hai fatto e cosa sai fare. Inoltre, ci sono altri elementi che possono essere inclusi o meno nel riepilogo. Ecco alcune cose da includere nel riepilogo per aumentarne l’efficacia:

  1. Un gancio. Tendiamo a non pensarci, ma come abbiamo detto, il tuo riepilogo deve coinvolgere gli utenti di Internet. Un gancio dinamico consente di agganciare il lettore. Una domanda, una dichiarazione shock, uno scherzo o una chiamata diretta al lettore: sono possibili diversi tipi di ganci.
  2. Una presentazione: fa’ che tu sappia chi sei. Lo spettatore che guarda il tuo profilo deve capire chi sei come persona e come professionista, per stimare se il tuo profilo potrebbe interessarli o meno. Non accontentarti di una descrizione blando di te stesso: dirti quali sono i tuoi autisti, le tue aspirazioni …
  3. Raccontaci le tue esperienze. Il modo in cui li descrivi cambierà a seconda dei tuoi obiettivi. Fai qualche prospezione? Piuttosto che condividere le tue esperienze, parla dei problemi che hai risolto, della tua conoscenza di un campo, della tua esperienza. Vuoi essere notato dai reclutatori? Evidenzia i tuoi risultati professionali e le tue abilità acquisite!
  4. Inserire supporti. È possibile aggiungere diversi supporti al curriculum. Un CV, ad esempio, che illustrerebbe i tuoi reclami precedenti o un link al tuo sito web. Bonus: i media tendono a presentarsi anche senza che l’utente clic su “Vedi di più” che esegue il tuo curriculum. Abbastanza per catturare l’attenzione e aumentare l’interazione!
  5. Un invito all’azione. Ricorda che vuoi coinvolgere i visitatori del tuo profilo. Un CTA ti permetterà di incoraggiarli a contattarti, ad aggiungerti come relazione o a visitare il tuo sito web. Abbastanza per incoraggiare le interazioni!

Prenditi cura del fitness: tono, ortografia, grammatica

Il tuo curriculum, per avere un impatto, deve essere modellato. Bandire gli errori ortografici e grammaticali che danneggerebbe la tua credibilità, variare il ritmo delle frasi brevi e lunghe. Perché non fai domande? O anche osare l’esclamazione! Come abbiamo già detto, anche il tono generale della sua sintesi deve essere coerente con il tono della sua comunicazione generale. Se di solito adotti un tono di voce accademico, serio ed esperto, tienilo nel tuo curriculum. Se, d’altra parte, usi una comunicazione più divertente, basata su emoji, esclamazioni e talvolta accenni di umorismo, mantieni questo spirito nella tua presentazione. Aerare il testo per renderlo digeribile e leggibile. Ancora una volta, tutto ciò che potrebbe istintivamente respingere una prospettiva è cattivo: sta a te guarire la tua immagine. Non renderlo fluido: il tuo curriculum dovrebbe riflettere la tua personalità.

Esempi di riepiloghi di LinkedIn

Non esiste un buon formato di riepilogo LinkedIn: ce ne sono una moltitudine. Tutto dipende dagli obiettivi che stai cercando di raggiungere. Qui abbiamo elencato diversi esempi di riepiloghi di LinkedIn, che consideriamo buoni in base a un obiettivo specifico.

1. Buoni riassunti da trovare

Se il tuo desiderio è quello di essere trovato su LinkedIn, allora un riepilogo ricco di parole chiave, ha funzionato intorno alla semantica che vuoi toccare ti sarà utile. Nel gioco SEO, chi meglio dei consulenti SEO? Un ottimo esempio di riepilogo di LinkedIn, se il tuo obiettivo è migliorare il tuo SEO, sarebbe vedere cosa fanno alcune personalità SEO su LinkedIn. Scopri il profilo di Julian Cerisier, direttore SEO di Eskimoz. Esempio di un buon riepilogo di LinkedIn per SEO

Nel suo riassunto, troviamo:riferimento naturale, visibilità web, agenzia SEO, motore di ricerca, consulente SEO. Sebbene sia conciso, il suo riassunto è arricchito da parole chiave. Ogni termine è rilevante. La semantica intorno al riferimento naturale è ben funzionata.

2. Riepiloghi di LinkedIn da coinvolgere

Cerchi prospettive? Stai cercando di assumere visitatori che hanno scoperto la tua pagina? Dai un’occhiata al profilo di Christopher Piton, allenatore di LinkedIn. esempio di un buon riepilogo di LinkedIn per coinvolgere i potenziali clienti

Il riepilogo di Christopher è un elenco di controllo delle best practice. La sua presa è costituita da due domande dirette, che ne evidenziano il valore aggiunto. Aggiunge direttamente un link al suo diario per prendere un appuntamento con lui. Quindi spiega il suo metodo, in poche frasi, e delinea i problemi che potresti incontrare se provi a farti conoscere su LinkedIn. Li espone in formato punti elenco, per aerare la lettura, renderla più fluida e meno monotona. Alla fine finisce con una salva di domande, che presentano il suo background e ciò che può portarti più di un altro allenatore di LinkedIn. Ogni frase del suo riassunto è progettata per coinvolgere il visitatore e spingerlo a contattarlo. Offre anche tre diversi modi per farlo: via e-mail, linkedin o su appuntamento. Come posso dire di no?

3. Riepiloghi di LinkedIn per presentarsi

Infine, se il tuo obiettivo è semplicemente quello di presentarti e far desiderare alle persone di seguirti, puoi evidenziare i valori che ti sono cari. Gli utenti di LinkedIn sapranno chi sei e quali contenuti offrirai loro. Scopri il profilo di Lucie Basch, co-fondatrice e presidente di Too Good To Go. Esempio di un buon riepilogo su LinkedIn per mostrare chi sei e cosa stai cercando

Il riassunto di Lucie si concentra sulla sua missione nella creazione di Too Good To Go: Reducing Food Waste in tutto il mondo. Quindi parla dei suoi effetti e di come, fondando l’azienda, combatte contro questo flagello. Finalmente parla di ciò che sta cercando: persone appassionate che vogliono dare un senso alla loro vita e al loro lavoro. Ci sono, naturalmente, molti altri esempi eccellenti di riassunti di LinkedIn. Non esiste un’unica metodologia: ognuna crea il profilo e il riassunto che corrispondono ad essi, in base ai loro obiettivi. Ma se vuoi aumentare la tua visibilità su LinkedIn, non dimenticare di lavoraci. È un esercizio difficile e delicato, ma può dare i suoi frutti! Questo è tutto, ora sai tutto sul riepilogo di LinkedIn. 🚀

Categories: Articoli su LinkedIn