Come ottenere commenti e like sui tuoi post su LinkedIn?

Published by Amandine on

3 minutes
5/5 - (127 votes)

Come probabilmente sapete, l’algoritmo di LinkedIn favorisce i post che ricevono molti commenti e like. Dà più portata a questi contenuti. Quindicome si fa a ottenere commenti e like su quei post di LinkedIn e fare migliaia di visualizzazioni?

Creare contenuti di qualità

Sembra sciocco, vero? Eppure! Nessuna strategia di contenuto su LinkedIn vi farà ottenere migliaia di visualizzazioni senza produrre qualcosa di qualitativo. Per questo, non esitate a testare, misurare e iterare il vostro contenuto per trovare ciò che funziona. Se questo è un problema, leggi i nostri articoli sull’argomento.

Essere divisivi

Questa tecnica è rischiosa ma efficace. Prendendo posizione su un argomento, si fa appello al bias cognitivo di “appartenenza” (tra le altre cose).

Questo pregiudizio porterà il pubblico a schierarsi, a favore o contro di voi. Tu tocchi i valori, le credenze. E all’improvviso, la motivazione per esprimersi esplode.

Ma siate pronti a pagarne le conseguenze. Non esitate a moderare le vostre parole.

L’obiettivo non è quello di creare odio. Solo per prendere un po’ più di posizione per stimolare la reazione.

Impostare i giusti metodi di pubblicazione

Proprio come mettiamo dei titoli a un articolo o un riassunto a un libro, un post su LinkedIn deve rispettare un formato. Un formato che può essere tuo ma che deve rimanere leggibile e attirare l’attenzione.

Perché quello che conta è il numero di commenti e like per vista. Ora, qualcuno che passa sul tuo post viene contato come una vista. Non importa da quanto tempo sono lì o se hanno “aperto” il posto.

Inoltre, il tempo di pubblicazione ha un impatto considerevole sulle vostre pubblicazioni. Scegliete bene!

Utilizzare l’identificazione

Fate attenzione anche a questa tecnica. È abusato e sempre più disapprovato.

Su LinkedIn, come su tutti i social network, è possibile identificare le persone. Vengono così notificati.

È un buon modo per far reagire le persone vicine a te. Ma fatelo in modo intelligente: a nessuno piace essere costretto a fare qualcosa (teoria della reattanza). Le persone che identificate sanno cosa volete che facciano: reagire.

Quindi identificate persone che conoscete, vicine all’argomento che state trattando, diverse il più spesso possibile, massimo 4-5 in un post e se possibile non in ogni post.

Chiedere un commento per un articolo

Avete già visto questo tipo di post su LinkedIn:

“Commenta per ricevere il mio ultimo articolo”

Per quanto elementare possa sembrare, funziona. Personalmente ho ottenuto il mio record di visualizzazioni su questo tipo di contenuti.

Ma ancora una volta ci sono dei criteri per utilizzare questa tecnica:

  • Massimo 5% dei tuoi messaggi
  • Il contenuto deve essere molto attraente, con un valore aggiunto che nessun altro può offrire. Altrimenti otterrete dei commenti ma deluderete il vostro pubblico. Niente di peggio!

Usare i gruppi d’impegno

Nato qualche anno fa, il loro obiettivo è quello di aumentare l’impegno sulle vostre pubblicazioni.

Igruppi di impegno manuale (o “pods”), sono spesso gruppi Whatsapp su cui puoi mettere il link delle tue pubblicazioni su LinkedIn. La comunità presente nel gruppo andrà ad impegnarsi manualmente sul tuo post.

Naturalmente devi fare lo stesso quando un altro membro pubblica un post.

I pod automatizzati, come Podawaa, funzionano sullo stesso principio. La differenza è che quando pubblichi un contenuto, scegli i commenti che vuoi ricevere. Tramite un’estensione di Chrome, vengono lasciati automaticamente da altri membri del pod.

podawaa interface

Interfaccia Podawaa

E il tuo account fa lo stesso, ovviamente. Questo articolo si evolverà. Se avete altri metodi efficaci per ottenere commenti, sono interessato!

Categories: Tutorial su Podawaa

Tweet
Share
Share