it
frenesptdeplnlruidja

How to find clients as a freelancer ? 13 consigli qui!

show table of contents

How to find clients as a freelancer ? Quando state iniziando a lavorare come freelance, vi sarete già posti questa domanda. Ecco perché siamo qui per aiutarvi nella vostra ricerca! È chiaro che se sei un freelance, devi sviluppare questa abilità fondamentale : la vendita 😉
Ecco a voi i 13 consigli per trovare i vostri potenziali futuri clienti, tenetevi forte perché vi arriveranno meteoriti di informazioni! 😇

#1. Preparate i dettagli della vostra attività di freelance

Quando si inizia, è fondamentale concentrarsi sull’apprendimento delle tecniche di vendita. Infatti, svilupperete :

  • La vostra capacità di convincere i potenziali clienti che siete la persona migliore per aiutarli.
  • Le vostre finanze aziendali.
  • La vostra rete di potenziali clienti e partner.

Approfondiamo due aspetti importanti: il profilo tipico del vostro potenziale cliente e le vostre offerte! 😇

1) Definite l’avatar del vostro cliente

Se avete già un’attività da freelance e state lottando per attirare clienti, non saltate questa parte. È fondamentale e può impedirvi di perdere tempo. Se invece siete agli inizi, questa parte è il vostro primo passo. 👣 Innanzitutto, diamo una definizione.

L’avatar del cliente è il cliente tipo che ha maggiori probabilità di sottoscrivere le offerte di prodotti e servizi.

Questo avatar deve essere definito nel modo più preciso possibile prima di iniziare le vostre azioni di marketing. Siate attenti ai dettagli, anche a quelli più fini. 🧐 Definite in bozza:

  • La sua età.
  • Il suo sesso.
  • La sua classe socio-professionale (CSP).
  • La sua situazione personale.
  • I suoi valori.
  • Le sue convinzioni.
  • Le sue frustrazioni.
  • I suoi bisogni profondi (bisogno di riconoscimento, di denaro, ecc.).
  • I media su cui si trova il vostro avatar (social network, offline…).
  • Le query che questa persona cerca su Google.

Una volta completati questi passaggi, avrete realizzato una mappatura accurata del vostro cliente ideale. Vale a dire, il cliente che meglio si adatta alla vostra offerta. Questo esercizio vi aiuterà a indirizzare 🎯 le vostre azioni di marketing in modo da colpire sempre nel segno. Passiamo quindi alla seconda chiave… fondamentale! 🗝️

2) Chiarire la vostra offerta di servizi

Una volta determinato il vostro pubblico di riferimento, dovete creare le vostre offerte in base alle esigenze dei vostri avatar. Non create offerte seguendo al 100% i vostri desideri. Dovete creare qualcosa di cui i vostri potenziali clienti hanno bisogno e di cui vogliono fidarsi. 🤝🏼

Saper ascoltare il proprio target e creare ciò che desidera. Ok, ma come si fa a farlo davvero? 🤔 Create un sondaggio su Google Form e ponete queste domande di esempio:

  • “Qual è la sfida più grande che dovete affrontare oggi nella vostra attività di…? ?”
  • “Se avessi una bacchetta magica in questo momento, cosa cambieresti all’istante?”
  • “Quanto saresti disposto a investire per ottenere…?”

Quindi, create le vostre offerte e segmentate il più possibile le promesse delle vostre diverse offerte. 😇 Ricordate anche questo:

Ad esempio, se siete un designer grafico, è meglio impostare più offerte come:

  • 🥇 Offerta 1: design di un logo personalizzato.
  • 🥈 Offerta 2: creazione di schede grafiche.

In questo modo si risponde a esigenze diverse. E se il vostro cliente vuole ottenere tutto, create un pacchetto con un prezzo preferenziale (ma non troppo 😉 ).

#2. Create il vostro portfolio

Potrebbe sembrarvi banale, eppure molti dimenticano che avere un portfolio aggiunge un valore reale alla ricerca dei vostri clienti. 🔎 Infatti, quando li contattate, dovete essere in grado di mostrare i vostri lavori precedenti e ciò che avete in pancia! E per questo, quale modo migliore se non con un portfolio o una cartella? 😻
Proprio come per le modelle, un grafico freelance può avere un portfolio che mostra con orgoglio le sue competenze e specializzazioni. Per farlo, esistono molti siti come Wix, WordPress, Adobe o Canva! Sta a voi trovare ciò che fa per voi 😉

#3. Registrarsi sulle piattaforme per freelance

Indispensabili e a volte dimenticate, stiamo ovviamente parlando delle piattaforme per freelance. Si tratta di siti web che permettono di entrare in contatto con i clienti. 💟 Al loro interno si possono trovare gli incarichi che i clienti-prospect hanno direttamente pubblicato e, se lo si desidera, si può presentare la propria candidatura per questo incarico. Esiste una moltitudine di siti web dedicati alle missioni di scrittore freelance, ve ne presentiamo due! ⬇️

Presentazione di Fiverr

Passiamo alla prima piattaforma, ovvero Fiverr. 👀

Come già detto, potrete entrare direttamente in contatto con i numerosi potenziali clienti e i loro incarichi. Inoltre, offrono altre funzionalità, come la creazione di loghi, uno spazio di lavoro per gestire la vostra attività o i podcast.

Presentazione di Malt

La seconda piattaforma che presentiamo non è altro che Malt. 😇

Proprio come il primo sito che vi abbiamo presentato, Malt conta oltre 210.000 aziende alla ricerca di freelance per progetti, interessante vero? 🥰

#4. Controllare regolarmente le gare d’appalto per trovare clienti freelance

Oltre alle piattaforme dedicate al lavoro freelance, potete rivolgervi anche a siti web più generici che offrono opportunità di lavoro di ogni tipo e, a volte, anche per i freelance! 💡

1) Sul sito Indeed

Primo esempio, Indeed, o più comunemente conosciuto come: il tempio del lavoro. 🛕 Su questo sito si possono trovare diversi tipi di offerte di lavoro in tutta la Francia, e per cercare progetti freelance, niente di più facile:

  • Digitare nella barra di ricerca “freelance” o il tipo di lavoro desiderato,
  • Nel filtro“Tipo di lavoro”, scegliere “Freelance/Freelance”.

Ed ecco che non dovete far altro che selezionare l’incarico che preferite. 🦋

2) Su LinkedIn

Secondo esempio, LinkedIn, il social network professionale numero uno! Con i suoi 850 milioni di utenti, questo social media ha un database così ampio che di solito si può trovare la propria corrispondenza! Nella sezione “Offerte di lavoro” in alto, avete accesso a diverse offerte e dovete solo digitare nella barra di ricerca “freelance”.

Per saperne di più su come trovare un’offerta di lavoro su LinkedIn, consultate questo articolo! ⬅️

#5. Usate il marketing virale per attirare naturalmente i clienti

Se applicate le chiavi precedenti e ottenete buoni risultati nel catturare i clienti, allora si scatenerà un fenomeno. Si tratta del marketing virale (o anche chiamato “passaparola” o “word of mouth”). 🗣 Per attivare questa potente leva che vi permetterà di trovare clienti freelance, dovete:

  • Avere un sito web facilmente accessibile quando un utente inserisce il vostro “nome cognome”.
  • Avere buone recensioni sul vostro elenco di Google My Business.
  • Avere diversi risultati di ricerca corrispondenti alla prima pagina di Google sul vostro “nome cognome” (esempio: il vostro account LinkedIn, il vostro account Malt, ecc.).

I vostri clienti vi consiglieranno ad altri potenziali nuovi clienti se siete bravi, e tutto si unirà, come l’effetto palla di neve. ☃️

#6. Attuate due tipi di strategie di marketing

Quando volete trovare opportunità di lavoro come freelance, dovete essere il punto di riferimento su uno specifico punto dolente del vostro mercato. Ad esempio, se siete un consulente SEO e la vostra offerta è “Ottimizzazione del tempo di caricamento del sito web”, dovete diventare il “top of mind” in quell’area. Vale a dire, la persona, l’esperto numero 1 che viene immediatamente in mente quando si parla di un settore specifico. Per ottenere questo branding, dovete:

  • Date un’immagine benevola e onesta nei vostri messaggi.
  • Dimostrare la propria competenza nel coaching e la capacità di risolvere i problemi.
  • Produrre contenuti qualitativi (direttamente applicabili al vostro pubblico).
  • Essere intervistati da autorità del vostro mercato.

Quando rendete il vostro pubblico consapevole del vostro profilo, allora troverete naturalmente dei contratti freelance. 😁 Per mettere in pratica quanto stiamo dicendo, è necessario attuare due tipi di strategie di marketing, che vedremo subito. 👀

Creare una strategia di acquisizione di clienti

Convincere nuovi clienti nel freelance si impara. Purtroppo, quasi tutti i freelance sbagliano. Si affidano solo al passaparola o alla “fortuna del sorteggio”. Senza una strategia, è molto più complicato ottenere clienti, ma come si fa? Ecco cosa dovete creare: Un tunnel di vendita. 🚀

Ovvero, un customer journey che porti un semplice visitatore alla fase di cliente, in modo automatizzato per farvi risparmiare molto tempo. Qual è una buona strategia di acquisizione per ottenere clienti freelance?

  1. Una landing page per catturare le informazioni di contatto dei vostri potenziali clienti in cambio di una risorsa che invierete loro: un libro digitale, una lista di controllo, un video di formazione, ecc.
  2. Una landing page per presentare le vostre offerte a pagamento, correlate alla risorsa che avete inviato loro in precedenza.

Allora avete bisogno di un doppio sistema di acquisizione:

  • 🔵 Portare il traffico (visitatori) alla fase 1 per convertirli in lead.
  • 🔵 Riscaldate i vostri contatti dopo la fase 1 per trasformarli in clienti.

Per attirare traffico, potete creare contenuti e ottimizzarli per i motori di ricerca e i social network, oppure potete fare pubblicità online. Per scaldare i vostri potenziali clienti, potete utilizzare un autoresponder per fare marketing via e-mail, ad esempio. In breve, create un sistema di acquisizione di lead per trovare lavoro come freelance.

Utilizzate una strategia di contenuti adeguata

Una volta definita una strategia di acquisizione adeguata, è il momento di passare alla parte di scrittura, ovvero alla strategia dei contenuti. Di cosa si tratta esattamente? Beh, ecco alcuni punti da spiegare in modo approfondito 🌊

  • Pubblicate contenuti regolarmente,
  • Trovare una linea editoriale,
  • Perfezionare il vostro personal branding,
  • Utilizzate il metodo TOFU-MOFU-BOFU (vi assicuro che non è complicato).

Per saperne di più sulla strategia dei contenuti, è tutto scritto in questa guida! ⬅️

#7. Usate la vostra rete professionale come trampolino di lancio

Prima di iniziare a lavorare come freelance, immagino che abbiate già lavorato per un’azienda b2b o btoc, indipendentemente dal settore di attività. Di conseguenza, avete avuto contatti e scambi professionali con alcune persone. Non metteteli da parte, possono essere utili !
Anzi, non esitate ad avvicinarle su LinkedIn, ad esempio, e a chiedere loro se conoscono persone che stanno cercando un mercato freelance, non si sa mai! 🤭 Inoltre, tutta la rete che avete sviluppato su LinkedIn, ad esempio, non esitate a sollecitarli inviando loro dei messaggi.

#8. L’opinione dei vostri ex clienti conta

Tutti noi almeno una volta nella vita abbiamo analizzato gli articoli del ristorante che volevamo testare per capire se ne valeva la pena o meno. Oggi il ristorante in questione siete voi. 🧑🏼🍳 Se avete ex clienti delle vostre vecchie attività, ad esempio, non esitate a chiedere loro una piccola recensione: ci vogliono solo pochi minuti e vi aiuteranno ad acquisire magari nuovi clienti! In questo modo, potrete mostrare con orgoglio le recensioni dei vostri clienti nel vostro portfolio, nella vostra cartella o anche nel vostro sito web, se ne avete già uno.

#9. Ricerca di contatti – How to find clients as a freelancer

Vi abbiamo già detto che LinkedIn può essere una leva interessante per la ricerca di futuri clienti, e con questo intendiamo la prospezione. Analizzare i profili, entrare a far parte di gruppi, cercare potenziali clienti in base a filtri, inviare messaggi personalizzati, tutto questo fa parte della prospezione commerciale.
Purtroppo, tutto questo richiede tempo e quando si è un libero professionista si è rapidamente sommersi tra la parte amministrativa, l’aumento della propria notorietà, alcuni progetti e la ricerca di clienti. Ecco perché esistono strumenti di prospezione che ci semplificano la vita! 🥰

Strumento di prospezione su LinkedIn e sulle e-mail

Come potremmo parlarvi di prospezione senza parlare del nostro strumento? Date un’occhiata a Waalaxy. 👽 https://www.youtube.com/watch?v=Su1cgyVpO_w Si tratta di un’estensione per chrome con la quale sarete in grado di :

  • Ottenere 700 contatti su LinkedIn a settimana, in 10 minuti al giorno, senza il mal di testa.
  • Inviare script automatici completamente personalizzati con oltre 99 modelli di esempio.
  • Tracciare l’andamento delle campagne in tempo reale.
  • Potrete lanciare e mantenere le campagne anche quando il vostro computer è spento, grazie al cloud.
  • 📣 NUOVO: messaggistica LinkedIn, ma migliore.

Sì, avete sentito bene, abbiamo appena rilasciato la nostra nuovissima funzione, la messaggistica di LinkedIn, direttamente su Waalaxy. Volete saperne di più? Clicca su questo pulsante qui sotto! Scopri la messaggistica <strong>LinkedIn</strong> di Waalaxy 🚀

#10. Collaborare con altri freelance

Starai pensando, no ma il team di Waalaxy, è fuori di testa a pensare di collaborare con i concorrenti? Ebbene, no, non è stato ancora scoperto alcun incidente. Più seriamente, facciamo un esempio: se sei un graphic designer, puoi collaborare per un progetto con un community manager.
Si acquisisce esperienza perché si impara a lavorare con gli altri, in settori che magari non si erano scelti all’inizio e inoltre si viene pagati, cosa c’è di meglio? quindi mantenete una mentalità aperta e se vi viene proposta una collaborazione, pensateci bene 😉

#11. Avvicinatevi spontaneamente a un’azienda – How to find clients as a freelancer

Conoscete le candidature spontanee? È l’atto di proporre la propria candidatura a un’azienda che non ha ancora aperto una posizione. Ok, allora vi piacciono gli esempi, eccone uno. 👇🏼 Siete un web talent freelance che va al ristorante con gli amici (secondo riferimento a un ristorante in questo articolo, credo di avere fame…), e quando scansionate il biglietto con il QR Code, vi rendete conto che il sito web o l’e-commerce possono essere notevolmente migliorati.

Quindi cosa fare? 🧐 Se potete, allontanatevi per qualche istante, andate da un manager e passategli la vostra scheda o l’indirizzo web del vostro portafoglio con qualche raccomandazione. Se non è disponibile, lasciate il vostro biglietto da visita con il vostro numero. 📱 Non abbiate paura e osate mostrare le vostre competenze a tutti! 🦋

#12. Siate presenti e utilizzate il marketing digitale

Siamo tutti d’accordo sul fatto che l’utilizzo del marketing digitale è ormai un must, soprattutto quando si inizia. Sì, i social media sono ormai la linfa vitale del business ed è per questo che dovete inondare il web con i vostri contenuti per trovare clienti freelance di massa e avere il lusso di sceglierli in seguito. 🥰 Essere onnipresenti con i vostri clienti significa essere visibili su quanti più punti di contatto possibili per fare prospezione. 🎯 Ad esempio, significa essere visibili tramite:

  • Facebook (SMO/Ads).
  • Instagram.
  • Twitter.
  • Snapchat.
  • Pinterest.
  • Tiktok.
  • YouTube (SMO/Ads).
  • Google (SEO/Ads).
  • LinkedIn (SMO/Ads).

È necessario scegliere i social network dove si trovano i vostri potenziali clienti e variare le strategie tra inbound marketing e outbound. Nel settore B2C, i messenger più utilizzati sono Messenger e Snapchat, mentre nel settore Btob è più presente LinkedIn. Moltiplicate le leve di acquisizione e diffondete i vostri messaggi per raggiungere più persone. 🎯

#13. Offrite i vostri servizi al vostro entourage

Arriviamo (già) all’ultimo consiglio e non per importanza: il vostro entourage. Si dice spesso che non bisogna mescolare la vita professionale con quella privata, ma chi vi ha detto di associarvi alla vostra famiglia? In questo caso, vi consigliamo di parlare più dettagliatamente della vostra attività e di ciò che potete fare ai vostri cari.
Moltiplicando i settori e i campi di attività, possono avere nel loro entourage persone che cercano di diventare liberi professionisti. Fin dalla notte dei tempi, il passaparola è stato potente, quindi non esitate a usarlo con saggezza per avere più visibilità e trovare nuovi clienti. 🥰

Conclusione dell’articolo: How to find clients as a freelancer

Grazie a questo articolo avrete capito che ottenere clienti freelance può essere talvolta pericoloso 🎪 ma non impossibile. Con questi 13 consigli, credo che abbiate tutto sotto controllo e non vi resta che mettervi al lavoro, o meglio, alla ricerca! 🥰

Domande frequenti

E poiché ci piace farvi felici, risponderemo alle tre domande che ci vengono poste più spesso! Ecco qui ❤️🔥

Dove offrire i propri servizi freelance?

Come consulente freelance, non c’è che l’imbarazzo della scelta:

  • Su piattaforme specializzate in missioni di artisti freelance,
  • Candidatura spontanea,
  • Prospezione sui social network professionali,
  • Rispondere ai bandi di gara,
  • Proporre i propri servizi ai propri amici e alla propria rete professionale.

Sì, hai una moltitudine di posti dove offrire i tuoi servizi, devi solo iniziare! 🦋

Come trovare il primo incarico da freelance?

Domanda interessante, un po’ come per il primo lavoro, trovare il primo incarico può essere a volte complesso perché non avete esperienza come freelance di successo, né clienti precedenti, ma non perdete la speranza, con i 13 consigli che vi abbiamo dato sopra, troverete facilmente il vostro primo incarico da freelance.

How to find clients as a freelancer gratis?

Per trovare clienti gratis, potete iscrivervi alle piattaforme di freelance che sono gratuite, usare i social network come Instagram, TikTok o anche Facebook. Per non parlare del più importante, utilizzare un social network professionale come LinkedIn. 💟 Ecco fatto, ora avete tutte le chiavi 🗝️ in mano su how to find clients as a freelancer, vi auguriamo buona fortuna e grande successo! 🥰

5/5 (102 votes)
Vi consigliamo 👇

Convert more leads into clients with these 7 secret B2B prospecting messages 🚀

Enter your first name and email address  to receive the 11 page digital book now:

Where do we have to send it now?