5 esempi di messaggio di invito su LinkedIn

Published by Margot on

exemple de message d'invitation linkedin
5 minutes

LinkedIn è il social network per generare contatti nel BtoB/B2B. L’80% dei lead BtoB generati sui social network provengono da LinkedIn. Tuttavia, la prospezione non è un esercizio facile e il primo approccio è cruciale! Ecco 5 esempi di messaggi di invito qualitativi su LinkedIn per trovare nuovi potenziali clienti sulla rete LinkedIn.

Esempio 0 – Il classico messaggio di invito di LinkedIn (da evitare)

Probabilmente avete già ricevuto questo tipo di invito:


“Salve, Sono Toinon di Waalaxy

. Aiutiamo le aziende come la tua a generare nuovi contatti su LinkedIn. Penso che potrebbe interessarti. Mettiamoci in contatto”


Ovviamente, non è quello che suggerisco in questo articolo. Anche se questo approccio può funzionare, offre tassi di conversione molto bassi. Richiede un eccezionale adattamento prodotto-mercato e un eccezionale profilo LinkedIn per funzionare.

L’esercizio della nota d’invito, che non è un messaggio (vedi la differenza tra nota e messaggio), è un esercizio difficile perché è limitato a 300 caratteri. Tuttavia, è decisivo entrare in contatto con il tuo prospect: se ti rifiutano, non avrai una seconda possibilità. Da qui l’importanza di inviare note di invito originali su LinkedIn. Quindi evitate questo esempio di messaggio di invito su LinkedIn.

Esempio 1 – Approccio tramite i gruppi di LinkedIn

I gruppi di LinkedIn sono una miniera d’oro per la ricerca di affari.

Ti permettono di :

  • Sviluppa la tua base di clienti ed espandi la tua rete.
  • Attira i potenziali clienti al tuo sito web.
  • Beneficiare di un targeting qualificato in un preciso settore di attività.
  • Beneficiate di un migliore tasso di conversione sulle vostre landing page.
  • Aumenta la tua reputazione e il tuo marchio personale nel tuo settore.
  • Cerca i clienti e falli entrare nel tuo processo di acquisto (tunnel).
  • Riempi la tua lista CRM/email con i potenziali clienti per farli tornare.

Gli utenti si raggruppano in base agli interessi che puoi poi utilizzare per indirizzarli. Abbiamo già scritto un articolo su una campagna che ci ha dato tassi di accettazione superiori al 50% utilizzando questo metodo. Riassumerò qui il principio di base con un esempio.

Volete avvicinarvi ai responsabili del marketing. Unisciti ai gruppi intorno al marketing da una ricerca e poi usa la funzione di esportazione del gruppo attraverso Waalaxy o tramite un filtro sul Sales Navigator se hai l’opzione Premium.

In questo modo potete provare il seguente approccio:


“Ciao {{nome}}, Siamo entrambi membri del gruppo {{nome del gruppo}}. Come membro di questo gruppo su {{argomento del gruppo}}, cosa pensi del {{problema che stai risolvendo}}?Sto lavorando sull’argomento e sarebbe un piacere parlarne con lei”


Questo dà per esempio:

“Ciao John, Siamo entrambi membri del gruppo “BtoB Prospecting: best practices” Come membro di questo gruppo sulla lead generation, quali sono i tuoi pensieri sul canale di acquisizione LinkedIn e le best practices su di esso? “

Nota: i gruppi possono riunire più nazionalità e lingue. Se non hai Sales Navigator per filtrare la ricerca, concentrati sull’inglese.

Esempio 2 – L’approccio mirato attraverso il percorso universitario

Se hai frequentato un’università o una scuola con una grande rete di alumni, questo esempio di messaggio di invito su LinkedIn è una pepita. Si tratta di raggiungere gli alumni della tua scuola che sono nel tuo pool di potenziali clienti evidenziando il vostro background comune.

Puoi usare due metodi: quello con un promemoria o quello diretto.

Contattare con un promemoria


“Ciao {{nome}}, Siamo andati entrambi alla {{nome della scuola}}. Non eravamo della stessa classe ma ho pensato che potevamo entrare in contatto”

Follow-up (che puoi automatizzare con gli scenari di Waalaxy):

“Grazie per avermi accettato nella vostra rete {{nome}}, Lavoro per {{nome della società}}, non so se questo ti interessa, ma stiamo sviluppando {{prodotto}}. È qualcosa a cui le persone della tua azienda potrebbero essere interessate? Se vuoi saperne di più ti do il link: {{sito link}}”


Il collegamento diretto


“Ciao {{nome}}, Siamo andati entrambi a {{nome della scuola}}. Non era la stessa classe, ma ho pensato che potremmo scambiarci le nostre rispettive attività, vedere se possiamo aiutarci a vicenda. Sto lavorando su {{prodotto}}. Fatemi sapere se c’è qualcosa che posso fare per voi. “


Ovviamente, questo richiede che gli alumni della tua scuola siano un target interessante. Tuttavia, non trascurate il potere degli alumni: sono un’importante forza di passaparola e possono sostenervi con i responsabili della loro azienda.

Esempio 3 – L’approccio accattivante che rompe i codici


“Ehi {{nome}}

Il tuo profilo ha incrociato la mia strada durante il mio vagabondaggio quotidiano nelle profondità di LinkedIn. Sono interessato alla tua posizione e al tuo grado: sto cercando di risolvere i problemi di altri lord della tua professione intorno al {{topic}}. Che ne dici di fare uno scambio?”


Ovviamente questo approccio non si applica a tutti i prospetti: se ti rivolgi agli amministratori delegati del CAC40 o ai contabili, li spazzerai via. Preferite questa nota per un pubblico più giovane o se volete dare quell’immagine casual e divertente, distinguendovi dagli approcci più tradizionali.

Esempio 4 – L’approccio personalizzato al problema

Vuoi stabilire una vera relazione con il tuo prospect e capire i suoi bisogni? Questo tipo di nota è per voi:


“Ciao {{nome}}, Ho visto che eri in {{settore}} o ho visto che eri {{titolo}}. Sto cercando di capire le esigenze del settore per proporre una soluzione adeguata. Quali pensi che siano le 3 questioni più importanti in {{soggetto}}?Non vedo l’ora di discuterne con voi.


Che potrebbe essere letto:

“Ciao John, Vedo che sei nel marketing. Sto cercando di capire bene le esigenze del settore per trovare una soluzione di lead generation. Quali sarebbero le 3 principali sfide per conquistare nuovi clienti B2B online?”

Esempio 5 – L’approccio della richiesta di consigli o competenze

Ideale se hai un blog, questo esempio di messaggio d’invito su LinkedIn è 2 in 1 : generare lead e accumulare contenuti da distribuire. L’idea è quella di chiedere consigli su un argomento e offrire visibilità/backlink inviando al tuo sito.


“Ciao {{nome}}, Sto scrivendo un articolo su {{topic}} e sto cercando di incorporare alcuni consigli di esperti. Come {{titolo}}, che consiglio daresti a {{domanda}}? Link al sito web: Non vedo l’ora di avere tue notizie”


Che potrebbe essere letto:

“Ciao John, Sto scrivendo un articolo sul burn-out e sto cercando consigli da persone che l’hanno sperimentato. Come manager, quali consigli darebbe per evitare il burn-out? Il link al nostro sito web: managercestdur.fr “

O

“Ciao John, Sto scrivendo un articolo sulla generazione di lead. Come Growth Hacker, quali consigli potrebbe dare sul settore BtoB? Se il consiglio è pertinente, potrei includere il tuo nome nell’articolo e il link al tuo sito.

Ecco il link al nostro sito: https://waalaxy.fr.

Non vedo l’ora di discuterne con voi”


Questi esempi di messaggi di invito su LinkedIn sono solo idee. Lo scopo di questo articolo è di darti le chiavi per trovare i tuoi approcci originali su misura per il tuo profilo, il tuo prodotto e il tuo target.

Si può anche scegliere di non inviare una nota e usare solo i promemoria. Scopri qui il nostro studio su “Dovresti usare una nota d’invito su LinkedIn?”

E tu, qual è il tuo approccio originale? 😁

FAQs

Come si invia un invito su LinkedIn?

Vai al profilo della persona e clicca sul pulsante blu “connect”. Poi aspetta che il tuo destinatario accetti o rifiuti.

Come posso inviare un invito personalizzato su LinkedIn?

Usa lo strumento Waalaxy per inviare una nota personalizzata a nome del tuo destinatario quando invii l’invito.

Tweet
Share
Share