Cerca
it
frenesptdeplnlruid

Annunci di Google: Guida alla creazione e al lancio di campagne

Conoscete Google Ads 🤔? Volete utilizzarlo per lanciare campagne di promozione del vostro sito? I vostri prodotti? Siete nel posto giusto. Perché non ve lo spiego?

Per aiutarvi a iniziare, ecco cosa vi dirò:

  • Che cos’è Google Ads?
  • Come funziona la piattaforma ⚙️?
  • I diversi tipi di annuncio.
  • Quanto costa Google Ads?
  • Impostazione della prima campagna.

Google Ads (ex Google Adwords) ha visto la luce il 23 ottobre 2000 ed è stato sviluppato da Google (che sorpresa 🤯 ).

Si tratta di un pubblicità piattaforma che consente agli inserzionisti di creare e annunci display sul Ricerca su Google rete, siti web di partner, YouTube e altre piattaforme di Google. Questi annunci vengono visualizzati nella parte superiore dei risultati di ricerca (quando si pubblicizzare sulla rete di ricerca, ma ci torneremo più avanti).

Non riuscite ancora a capire di cosa stiamo parlando?

google-ads-sponsored-content

Se nei risultati di ricerca vedete un annuncio con la scritta “sponsorizzato”, si tratta di Google Ads.

Google Ads è uno strumento molto potente per promuovere :

  • ➡️ Prodotti.
  • ➡️ I vostri servizi.
  • ➡️ O aziende online.

Questo vi permetterà di raggiungere un vasto pubblico.

Questa piattaforma presenta numerose caratteristiche e funzionalità di cui parleremo in questo articolo 👇.

Come funziona Google Adwords?

La prima cosa da sapere 💡 è che la piattaforma utilizza un modello di offerta e di targeting per consentire agli inserzionisti di inviare i propri annunci a un pubblico specifico.

Creare campagne e gruppi di annunci

Prima di tutto, gli inserzionisti creano campagne pubblicitarie in Annunci di Google. Ogni campagna si concentra su un obiettivo specifico.

setting-campaign-ads

Ognuno di questi obiettivi è o :

  • Generare contatti.
  • Aumentate le vostre vendite online 💰.
  • Migliorare la consapevolezza del marchio.
  • Aumentate la visibilità 👀 dei vostri video.
  • ecc…

All’interno di ogni campagna, inserzionisti creare gruppi di annunci che raggruppano gli annunci relativi a un tema o a parole chiave simili.

Selezione delle parole chiave

Quando si impostano le campagne e gli annunci, è necessario scegliere una parola chiave 🗝️ su cui posizionarsi.

Ad esempio, se vendete scarpe Nike, sceglierete sicuramente le seguenti parole chiave: Nike, scarpe Nike, scarpe da ginnastica Nike, ecc.

Queste parole chiave devono essere pertinenti ai vostri annunci e devono corrispondere a ciò che vendete 🤑. Queste parole chiave sono termini o frasi che gli utenti digitano nella Google barra di ricerca.

Quando un utente ricerche per una di queste parole chiave, potrebbero essere visualizzati annunci pertinenti. Per sapere se le vostre parole chiave vengono cercate, potete utilizzare strumenti come :

  • 🟠 Semrush.
  • 🔵 Google Keyword Planner.
  • 🟣 Keyword Surfer.

semrush

Nello screenshot 👆, quello è Semrush e può aiutarvi a scoprire se il vostro parola chiave viene ricercato.

Creazione di annunci

Una volta che la campagna (e il suo obiettivo) e la gruppo pubblicitarioè stato fatto, è necessario creare un annuncio. Esistono diversi tipi di annunci, tra cui :

  • ➡️ Annunci di testo.
  • ➡️ Annunci con una o più immagini.
  • ➡️ Video.

Questi annunci verranno visualizzati dagli utenti quando cercheranno le vostre parole chiave 🗝️ o visiteranno i siti web nella sezione “Annunci”. Rete Display di Google. Naturalmente, quando impostate questi annunci, essi devono parlare ai vostri futuri clienti. Quindi devono essere pertinenti 🧠.

Impostazione delle offerte

Al momento dell’impostazione della campagna, poiché Google opera con un sistema di offerte 👨‍⚖️, dovrete definire una offerta massima per ogni parola chiave. Questo, infatti, rappresenta l’importo massimo che si è disposti a pagare quando un utente clic sul vostro annuncio. Questo sistema di offerte consente a Google di determinare quali annunci vengono visualizzati per una determinata parola chiave e in quale ordine.

Di conseguenza, più bassa è la vostra offerta, più è probabile che veniate raddoppiati 🏃 se uno dei vostri concorrenti offerte più alto di voi. Ma non c’è solo questo da considerare, c’è anche il tipo di asta.

I tipi di asta di Google Ads

Per scegliere la giusta strategia di offerta, è essenziale che la strategia sia in linea con gli obiettivi aziendali.

Gestione del budget

Sì, ci sono due cose da tenere a mente con Annunci di Google:

  • Il budget totale (o giornaliero) che siete disposti a pagare 💵 per l’intera campagna.
  • Offerte (l’importo massimo che si è disposti a offrire per un clic o una visualizzazione, a seconda della parola chiave).

È possibile definire un budget per l’intera campagna: ad esempio, si può decidere di per impostare una campagna di due mesi con un budget di 250 euro.

Ma è possibile anche impostare un budget giornaliero: ad esempio, si impostano 5 euro al giorno per un periodo fisso o indeterminato (la scelta è vostra).

Classifica degli annunci

Il ranking degli annunci è un metrico per determinare l’ordine di visualizzazione degli annunci su risultati dei motori di ricerca pagine. Viene calcolato 🧮 in base all’offerta, alla qualità dell’annuncio (perché sì, Google vi valuta) e alle estensioni dell’annuncio.

Google prenderà quindi in considerazione:

  • Tasso di penetrazione dei clic.
  • Rilevanza ✅.
  • L’esperienza della landing page.

Ora che abbiamo visto le informazioni principali sul funzionamento di Google Ads, parliamo dei tipi di annunci.

Annunci di Google: Tipi di annunci

Come ci si può aspettare, esistono diversi tipi di annunci. Eccoli:

  • Annunci di testo 📄: Si tratta della rete di ricerca. Questi annunci sono costituiti da solo testo. In genere compaiono nelle pagine dei risultati di ricerca di Google e sono utilizzati principalmente per promuovere prodotti o servizi.
  • Annunci grafici 🖼️: Si tratta di annunci di visualizzazione. Includono immagini o grafici. Vengono visualizzati sui siti web della Rete Display di Google. Sono statici o animati. Sono in formato testo, immagine o video.

 

  • Annunci video 📹: Vengono visualizzati principalmente su YouTube.
  • Annunci commerciali 🛍️: Questi annunci sono progettati specificamente per i rivenditori online. Vengono visualizzate immagini di prodotti.
  • Annunci di app per cellulari: Come suggerisce il nome, sarete in grado di promuovere le app, attraverso annunci che reindirizzano gli utenti a scaricare la vostra applicazione.
  • Annunci locali: Avete un’attività locale? Una pagina Google My Business? Questi annunci sono pensati per indirizzare gli utenti verso un negozio fisico o per incoraggiarli a compiere un’azione, come fare una telefonata o ottenere indicazioni stradali.
  • Annunci di scoperta: Vengono visualizzati in posizioni di scoperta, come ad esempio la casella di posta di Gmail.
  • Annunci di ricerca dinamici: Google genera automaticamente questi annunci in base al contenuto del vostro sito web?
  • Annunci della rete di ricerca partner 🤝 : i vostri annunci possono essere visualizzati anche sulla rete di ricerca partner di Google. Ciò include altri motori di ricerca e altri siti web.

Non c’è un prezzo fisso 💰 quando pubblicità su annunci di Google.

Quando impostate le vostre campagne, dovrete definire un budget (complessivo o giornaliero) e poi impostare le vostre offerte. Naturalmente, se non impostate un budget abbastanza alto, è probabile che i vostri annunci non vengano visualizzati 😔. Non spenderete nulla, ma non otterrete alcuna pubblicità.

Il costo di pubblicità su Google gli annunci dipendono da diversi fattori e possono variare considerevolmente a seconda della concorrenza, delle parole chiave che si scelgono, della qualità degli annunci e del budget giornaliero. Ma dipende anche dal vostro offerta strategia, la qualità della vostra pagina di destinazione, la vostra geo puntamento, il vostro settore di attività, ecc. Ecco quindi una serie di fattori.

Tuttavia, ecco alcuni punti chiave da capire sul prezzo di Google Ads:

  • Sistema di offerta: Ad esempio, la piattaforma funziona con un sistema di offerte al costo per clic per gli annunci di testo. L’utente stabilisce un importo massimo che è disposto a pagare ogni volta che un utente fa clic sul suo annuncio. Il prezzo effettivo che pagherete dipenderà dalla concorrenza e dalla qualità del vostro annuncio.
  • Qualità dell’annuncio: È misurata da indicatori quali il tasso di clic atteso (CTR atteso), la rilevanza della pagina e la pertinenza dell’annuncio. Questi indicatori possono influenzare il prezzo.
  • Livello di concorrenza: I settori e le parole chiave competitive tendono ad avere costi più elevati 📈. Queste offerte possono variare a seconda della domanda degli inserzionisti per parole chiave specifiche.
  • Budget giornaliero: Si definisce un budget giornaliero per le campagne. Una volta esaurito il budget giornaliero, Google smetterà di visualizzare gli annunci per il resto della giornata.
  • Strategia di offerta: Potete scegliere tra diverse strategie di offerta, come il CPC manuale (impostate voi stessi le offerte), il ROAS target (obiettivo di ritorno sull’investimento) o l’offerta automatica, in cui Google regola le offerte per ottimizzare le prestazioni in base agli obiettivi…

Impostazione della prima campagna

Volete iniziare e avete bisogno di un rapido tutorial? Seguitemi mentre vi spiego come impostare il vostro primo testo pubblicità. Utilizzeremo la promozione di un SaaS software come esempio. Partiamo dal presupposto che abbiate già un sito Google Conto annunci e che l’avete già impostato.

Passo 1: creare una nuova campagna

Quando siete nella dashboard di Google Ads, fate clic sul più nel menu a sinistra.

setting-campaign-google-ads

Naturalmente, potete anche cliccare su “Nuova campagna”.

Fase 2: Scegliere l’obiettivo

È in questa fase cruciale che dovrete scegliere l’obiettivo della campagna più adatto alle vostre esigenze. conversioneimbuto.

Ricordate che l’obiettivo è quello di riportare le persone sul nostro sito, quindi sceglieremo il traffico verso il sito. Questo ci permetterà di portare potenziali clienti al nostro sito web.

website-traffic-ads

Fare quindi clic su Avanti. Dovrebbero apparire nuove finestre di dialogo che consentono di scegliere tra :

  • La rete di ricerca.
  • La rete di visualizzazione.
  • Prestazioni Max.
  • Shopping 🛍️.
  • Video.
  • Scoperta.

Nel nostro caso, scegliamo ovviamente la rete di ricerca.

È possibile inserire il URL del vostro sito web (se non lo inserite ora, potete inserirlo in seguito).

Date un nome alla vostra campagna. Dategli un nome pertinente che si riferisca alla pubblicità che intendete fare. Quando ne avete solo una, è facile trovarla. Quando ne avrete sempre di più, è meglio scegliere fin dall’inizio un nome esplicito che sia comprensibile.

Fase 3: Definire l’offerta

Per cominciare, è possibile scegliere tra :

  • Conversione 💰.
  • Valore di conversione.
  • Clic.
  • Tasso di impressioni.

Scegliete quella più adatta a voi. Nel nostro esempio, sceglieremo “Conversioni”. Perché vogliamo che i nostri utenti scarichino il nostro strumento (sì, un download = una conversione).

bidding-google-ads

Passo 4: Configurare i parametri della campagna

In questa sezione, infatti, sceglieremo la rete di ricerca. È possibile scegliere anche la rete Display. Naturalmente, se si sceglie anche la rete Display, è necessario creare delle immagini. per visualizzare i vostri annunci sulla rete Display.

campaign-parameters

Questo è anche il momento di scegliere l’area geografica in cui si desidera visualizzare l’annuncio e la lingua parlata dal pubblico.

Come potete immaginare, non vi rivolgerete ai polacchi se parlate francese e viceversa.

language-google-ads

È inoltre necessario scegliere i segmenti di pubblico. Il segmento di pubblico corrisponde all’identificazione dei gruppi e dei sottogruppi all’interno della vostra pubblico di riferimento.

target-audience

Una volta terminato, fate clic su Avanti. Probabilmente verranno visualizzate altre opzioni da selezionare o deselezionare, ma non toccatele (soprattutto se siete agli inizi).

Passo 5: Configurare le parole chiave

Se inserite l’URL del vostro sito, Google troverà automaticamente le parole chiave da suggerirvi. Tuttavia, potete anche decidere di fare tutto manualmente.

keywords

(Avete notato che abbiamo volutamente sbagliato a scrivere il nome del nostro marchio? È normale, molte persone non sanno come si scrive, quindi cerchiamo di includere tutti in modo che il nostro annuncio possa apparire anche se la parola chiave è scritta male). Non ci soffermeremo sulle opzioni di corrispondenza delle parole chiave per mantenere questo articolo semplice.

Tuttavia, promettiamo di scriverne presto.

Fase 6: Creazione dell’annuncio di testo

Ora è il momento di creare il vostro primo annuncio. Quello che le persone vedranno nella pagina dei risultati. La prima cosa da compilare: il link di destinazione (alla vostra pagina di destinazione o a un modulo, se volete). Se volete per tracciare i vostri dati, anche questo URL è importante.

Ora dovete compilare i vari titoli e le descrizioni. Per convalidare il vostro annuncio, dovrete inserire un minimo di 3 titoli e due descrizioni. Perché un minimo di 3 titoli? Per consentire a Google di effettuare i suoi test e di evidenziare ciò che funziona meglio per voi.

Se questo è il vostro primo annuncio, compilate i campi :

  • ➡️ Logo.
  • ➡️ Nome della società.
  • ➡️ Immagine.

Fare clic su “Avanti”.

Fase 7: Definizione del budget

Per impostazione predefinita, Google suggerisce un budget consigliato 💵. Vi fornirà degli indicatori delle persone potenziali che potete raggiungere (numero di impressioni, numero di conversioni). Naturalmente, si tratta di approssimazioni e dipendono da una moltitudine di fattori.

Tu può impostare un budget personalizzato se volete spendere meno o più soldi.

Non resta che cliccare su “avanti” per passare alla fase di verifica.

Fase 8: Verifica

Prima di pubblicare la campagna, si aprirà una pagina di verifica. Se avete commesso una svista 🧠 (come un URL, ad esempio), Google vi dirà che dovete correggere l’errore. Una volta che tutto è perfetto, non resta che pubblicare la campagna.

Fase 9: Monitoraggio delle prestazioni

Dovrete aspettare un po’, ma questo fa parte del processo. Aspettate qualche settimana prima di tornare alla vostra campagna per vedere i risultati.

Conclusione

Sì, tutte le cose belle devono finire. E siamo quasi alla fine di questo articolo su Google Ads. Ma avete già una buona base su questo strumento, come abbiamo visto:

  • 🟢 Cos’è Google Ads.
  • 🟢 Come funziona la piattaforma.
  • 🟢 I diversi tipi di annuncio.
  • 🟢 Quanto costa Google Ads?
  • 🟢 Impostazione della prima campagna.

FAQ sull’articolo di Google Ads

Quindi, prima di salutarci, abbiamo alcuni concetti finali da condividere con voi. Poi potrete volare da soli e scoprire lo strumento da soli.

Non è necessario pagare per lo strumento stesso. Tuttavia, vi costerà 💰 promuovere il vostro annuncio.

Qual è il budget minimo per una campagna Adwords?

Questo dipende ovviamente dalla parola chiave, ma si può iniziare con un budget giornaliero di 5 euro.

Come faccio a sapere se una campagna Google Ads è redditizia?

Per determinare se la vostra campagna è redditizioè necessario valutare le sue prestazioni in relazione ai propri obiettivi e alle proprie esigenze. ritorno sull’investimento. Esistono 36 modi per farlo:

  • Stabilite obiettivi chiari in modo da poter vedere se avete raggiunto i traguardi che vi siete prefissati.Tracciate le conversioni 🧺: Impostate il monitoraggio delle conversioni per misurare le azioni importanti che gli utenti compiono dopo aver cliccato sui vostri annunci (non esitate a utilizzare Google Analytics).
  • Calcolare il ROI: Confrontate le entrate generate dalla campagna con i costi pubblicitari. Per calcolarlo: ROI= (ricavi generati – costi pubblicitari) / costi pubblicitari. Se è positivo, significa che la campagna genera più entrate di quante ne costi. È quindi un indicatore di redditività ✅.
  • Analizzare le metriche chiave: È possibile esaminare il tasso di conversione, il costo per clic(CPC), il tasso di attraversamento dei clic (CTR) e il ritorno sugli investimenti pubblicitari (ROAS).
  • Determinare il punto di pareggio: identificare il punto in cui le entrate generate bilanciano i costi pubblicitari.
  • Confronto con gli obiettivi: Confrontare le prestazioni effettive della campagna con gli obiettivi stabiliti all’inizio.
  • Ottimizzare: Monitorate regolarmente 👀 le prestazioni delle vostre campagne e apportate modifiche in base ai dati raccolti. Non esitate a effettuare test A/B per scoprire cosa funziona meglio per voi.

Quali sono i vantaggi di Annunci Google ?

Ecco quindi un breve elenco dei vantaggi derivanti dall’utilizzo di Google Adwords:

  • 🟢 Visibilità immediata: A differenza della SEO, una volta che avete deciso di fare pubblicità, il vostro sito sarà posizionato nella SERP.
  • 🟢 Targeting preciso: Potete indirizzare il vostro pubblico in modo molto preciso, in modo che corrisponda perfettamente al vostro personaggio.
  • 🟢 Controllo totale: Avete il controllo totale del vostro budget e potete interromperlo in qualsiasi momento.
  • 🟢 Misurazione precisa: Lo strumento offre strumenti di tracciamento avanzati, in modo da poter misurare con precisione le prestazioni delle campagne.
  • 🟢 Regolazione in tempo reale ⏳: In qualsiasi momento, potete modificare i vostri annunci o le vostre campagne.
  • 🟢 Esposizione su altri canali: Oltre a comparire sul motore di ricerca, i vostri annunci possono essere visualizzati sulla Rete Display, su YouTube, nella vostra casella di posta Gmail, ecc.

Gli svantaggi di Google Ads

Nonostante i numerosi vantaggi, ecco alcuni punti negativi:

  • 🔴 Costi elevati: I costi della pubblicità possono essere elevati, soprattutto in settori altamente competitivi. Le offerte per alcune parole chiave popolari possono essere proibitive per le piccole imprese.
  • 🔴 Complessità: La piattaforma può sembrare complessa per i principianti (ma state tranquilli, vi troverete subito a vostro agio).
  • 🔴 Una concorrenza feroce: La concorrenzaè intensa. Ciò significa che dovrete competere con altri inserzionisti per attirare l’attenzione degli utenti. Questo può aumentare i costi, rendendo difficile il posizionamento.
  • 🔴 Frode di clic: Esiste il rischio di click fraud, in cui i concorrenti o i bot possono cliccare ripetutamente sui vostri annunci per sprecare il vostro budget pubblicitario.
  • 🔴 Dipendenza da Google: Dipendete da questa piattaforma per la distribuzione dei vostri annunci. Ciò significa che qualsiasi modifica all’algoritmo di ricerca o alle politiche pubblicitarie può avere un impatto sulle vostre prestazioni.

Penso che abbiamo coperto tutto. Quindi ora potete iniziare 🚀 con Google Ads.

Mélisande

Volete andare oltre?

Vi state chiedendo come guadagnare con Chat GPT? È il momento di usare la tecnologia AI a tuo vantaggio. In

29/02/2024

Scopri chi ha più follower su Instagram !  🤩 Quali sono i marchi migliori da seguire quest’anno ? Chi ha

27/02/2024

La call to action di Instagram svolge un ruolo cruciale in una strategia di social media. Una CTA efficace su

19/02/2024

Ottieni l'e-book definitivo per la prospezione multicanale 📨

7 esempi di messaggi di prospecting di successo per aumentare i tassi di risposta delle vostre campagne di prospecting.

Ebook-7-messages-IT-mockup