5 domande da porsi prima di lanciare una strategia di contenuti su LinkedIn

Published by Margot on

3 minutes

Iniziare una strategia efficace di creazione di contenuti su LinkedIn non è qualcosa che si può fare dall’oggi al domani. Senza dire che devi passarci giorni, preparare bene la tua strategia aumenta le tue possibilità di successo e un ritorno positivo sull’investimento.

Abbiamo selezionato 5 cose che dovresti fare prima di lanciare la tua strategia di creazione di contenuti su LinkedIn.

Perché dovreste farlo? A chi?

Ti stai preparando a scrivere post. Investire un minimo di tempo nella creazione di contenuti. A quale scopo? Cosa spera di ottenere da questa strategia? Qual è il tuo pubblico ideale?

Ci sono migliaia di ragioni per postare su LinkedIn. Qual è il tuo?

Giocare sul pregiudizio di familiarità? Educare i tuoi potenziali clienti? Mettere in mostra le tue competenze? Aumentare la consapevolezza? Diventare una star?

Definire il “perché” ti aiuta a trovare il chi e il come.

Ovviamente, vorresti che tutto il mondo vedesse i tuoi contenuti. Ma dovete scegliere: chi è il pubblico principale delle vostre pubblicazioni?

Come ogni strategia di marketing, concentrati sulla nicchia all’inizio. Un personaggio molto preciso che si può poi espandere.

Parlare con tutti è parlare con nessuno.

Cosa devo dire? Cosa dirò?

Sapete perché volete pubblicare e a chi?

Ora si tratta di sapere di cosa parlerai. Non è così facile, vero?

Il nostro consiglio: preparate bene i vostri argomenti. Fate un brainstorming con i vostri colleghi e amici. Preparate una lista di argomenti generali (potete parlare di qualsiasi cosa su LinkedIn, contrariamente a quanto alcuni vorrebbero farvi credere). Allora stabilisci le priorità.

Ti invito ad avere 3 mesi di idee precise (titolo del post) davanti a te e altri 3 mesi di idee più vaghe (a seconda della frequenza di pubblicazione che vuoi impostare).

Quanto spesso?

Laregolarità è la chiave per la creazione di contenuti su LinkedIn. È meglio pubblicare meno ma in modo costante nel tempo che molto in alcuni momenti e per niente in altri.

A seconda del numero di idee di contenuti e della quantità di tempo che vuoi dedicare alla creazione di contenuti, stabilisci una frequenza raggiungibile. Comincia dal basso e vai verso l’alto. Questo è meglio che il contrario.

Dillo a te stesso una volta alla settimana. Se questo regge per un mese. Vai a 2. E così via.

Come si fa?

Il processo di creazione è fondamentale per mantenere la coerenza. Non puoi guadagnarti da vivere creando contenuti su LinkedIn. È un lavoro separato. Quindi non dovremmo passarci tutto il tempo.

Quindi prepara il tuo processo di creazione di contenuti: quando scrivi? Pianifichi i tuoi post?

Puoi leggere il mio processo di creazione di contenuti per ispirarti e trovare il tuo.

Con quale stile? Quale marca?

Se inizi a pubblicare regolarmente, vuoi che il pubblico riconosca il tuo contenuto al primo sguardo. Come ogni strategia di marketing, questo rafforzerà il vostro marchio (in questo caso il vostro marchio personale).

Non sto dicendo che si dovrebbe avere uno stile fin dall’inizio e non cambiarlo mai. Ma avere un’idea del tuo formato (che dovrebbe seguire le migliori pratiche), uno stile di scrittura che si distingue, un attributo specifico. O anche diversi formati che si possono testare le prime settimane per adattarsi e iterare.

Basta non iniziare “a vuoto”. Datevi una linea di condotta nel vostro contenuto.

Promemoria bonus: ottimizza il tuo profilo LinkedIn

Lo diciamo continuamente in molti articoli. Se non è il primo che avete letto, probabilmente state pensando “Arf. Stai ancora ottimizzando il tuo profilo LinkedIn?”.

Ma è essenziale. Cruciale. È la tua vetrina. Dove il tuo pubblico arriva per primo quando vede il tuo post. Ottimizzarlo. Aggiornatelo regolarmente. Paga per foto professionali (ti costa 100 euro che ne varrà più che la pena, credimi). E se avete altri consigli, contattatemi su LinkedIn!

Categories: Podawaa

Tweet
Share
Share