it
frenesptdeplnlruidja

LinkedIn Community Manager: Strumenti e tecniche per costruire rapidamente una comunità

show table of contents

Essere un community manager su LinkedIn può diventare rapidamente un mal di testa. Devi sapere a chi scrivere, cosa scrivere, come scriverlo…

Per non parlare del pubblico, che poi devi mantenere, nutrire e trasformare in clienti soddisfatti. Quindi, diamo un’occhiata insieme a 11 passi per raggiungere tutti i tuoi obiettivi e avere successo nella tua conversione. 🚀

Cos’è il community manager su LinkedIn?

Il lavoro del community manager è molto vario, unisce la padronanza degli strumenti, il copywriting, la strategia di marketing e una buona analisi dei numeri.

Spesso, gli si chiede anche di avere un cappello da “designer” e creerà visuals e infografiche, anche video per i suoi post. A volte, è anche “l’immagine del marchio” e produce podcast e webinar.

multitasking GIF

In breve, possiamo separare il suo lavoro in 11 aree principali. A monte:

  • #1 Conoscere il tuo business.
  • #2 Conoscere il tuo target su ogni rete.
  • #3 Sapere come controllare cosa stanno facendo i concorrenti.
  • #4 Conoscere il social network LinkedIn come il palmo della vostra mano. (Lo stesso vale per ogni rete utilizzata).
  • #5 Sapere come usare gli strumenti giusti.

Durante:

  • #6 Pianificare ed essere regolari.
  • #7 Avere competenze di content-marketing e copywriting.
  • #8 Sapere come creare vari formati di contenuto.
  • #9 Sapere come gestire l’impegno.

Dopo le pubblicazioni:

  • #10 Sapere come trasformare il tuo pubblico in prospettive calde e poi in clienti.
  • #11 Sapere come analizzare il R.O.I. e le performance.

Qual è il ruolo del community manager?

Il ruolo del community manager è quello di creare, far crescere e federare una comunità intorno al marchio per cui lavora.

Per poterlo fare con successo su LinkedIn, bisogna essere in grado di soddisfare alcuni prerequisiti.

#1 Conoscere la propria azienda

Questo può sembrare totalmente banale, ma è il fondamento di ogni buon community manager. Più contesto avete sulla vostra azienda, più potete giocare con lo storytelling dell’azienda. Scrivi queste informazioni in tre categorie su un documento di Google. Fatti e storia:

  • Come è stata creata l’azienda?
  • Qual è stata l’evoluzione? Periodi di dubbio? Cambiamenti di posizione? Cambiamenti di gestione?
  • Quali sono stati i principali perni? Cambiamenti di prodotto? Cambiamenti di strategia? Cosa ne ha guadagnato l’azienda?

Prodotti e servizi:

  • Quanti prodotti e servizi sono venduti? A che prezzo? Perché questi prezzi? I prezzi sono cambiati? Perché sono cambiati?
  • Quali caratteristiche e opzioni sono vendute?

Valori e concetto:

  • Quali valori emana l’azienda? Quali sono i valori che vuole trasmettere? (a volte c’è un divario tra i due, su cui bisognerà lavorare per ristabilire l’immagine di marca scelta).
  • Qual è il concetto di prodotto?

#2 Conoscere il proprio target su LinkedIn

Qui, stiamo parlando di LinkedIn, ma siamo chiari, è necessario conoscere le sfumature tra i vostri obiettivi su ogni social network. Il pubblico non è lo stesso su LinkedIn e su Facebook. Anche il vostro modo di parlare con loro non sarà lo stesso.

💡 Super-importante:

Boscia le tue personas in base al social network su cui stai lavorando. Sviluppa una strategia per rete ✅ non una strategia globale per i social media che sarà poi srotolata su tutti i social network. ✖

#Conoscere cosa sta facendo il tuo concorrente

Fare competitive intelligence significa andare a vedere cosa stanno facendo i tuoi primi 10 concorrenti, in termini di prodotti e in termini di comunicazione.

La cosa interessante della posizione di community manager su LinkedIn è che non scriverai solo contenuti per aumentare la brand awareness, ma vedrai anche cosa stanno facendo gli altri, cosa stanno mettendo là fuori, se sta funzionando o meno.

Il tuo primo test. È il test che gli altri stanno facendo.

Copia ciò che funziona (a modo tuo, ovviamente) e lascia fuori ciò che non funziona. Lo vedrai presto comunque. Lo vedrai presto comunque 😉 Per questo:

  • Iscriviti ai tuoi 10 principali concorrenti,
  • Commentate i loro post in modo che l’algoritmo diLinkedIn ve li mostri più regolarmente,
  • Prendete gli argomenti che funzionano per rimodellarli e postateli,
  • Prendi i contatti delle persone che commentano i loro post per contattarli a loro volta 😱 -> metodo!

LinkedIn com’: I codici del social network

Lacomunicazione su LinkedIn ha i suoi codici. Si tratta di un social network B2b con milioni di membri, con :

  • Decision maker di aziende di tutte le dimensioni.
  • Addetti alle risorse umane che cercano di assumere i migliori talenti.
  • Imprenditori autonomi e freelance che cercano clienti in rete.
  • Community manager e marketer che vogliono sviluppare il branding aziendale su LinkedIn.

Anche se LinkedIn diventa il nuovo Facebook, non vi incoraggio a seguire la strada rischiosa del buzz per amore del buzz.

Non siete sulla rete per fare visualizzazioni, siete sulla rete per aumentare la visibilità di un marchio intorno a un target particolare. La vostra linea guida è abbastanza semplice:

  • Mantieniti professionale = niente insulti, niente foto del tuo cane. (Si vede quando si cerca di ottenere visualizzazioni a tutti i costi, ed è brutto).
  • Fornite valore al vostro pubblico. È così che dimostrerai di essere credibile.

#Conosci il social network LinkedIn come il palmo della tua mano

LinkedIn lavora con un algoritmo particolare. Il network cerca di fare in modo che ogni utente sia a posto: si connette con le persone giuste, è interessato al suo news feed e si impegna sui post. Perché? Perché è così che LinkedIn fa soldi!

Più un utente è presente e attivo sulla rete, più vedrà annunci pubblicitari o sarà portato a usare una versione a pagamento di LinkedIn premium.

Capire come LinkedIn fa soldi è capire come si può fare soldi su LinkedIn.

Allo stesso modo, senza sapere come funziona l’algoritmo di LinkedIn, non avete idea di come LinkedIn “faciliterà” la visibilità del vostro post. Per sapere come funziona LInkedIn leggi:

  • La guida agli annunci su LinkedIn. Qui.
  • L’algoritmo di LinkedIn. Qui.
  • Come LinkedIn fa soldi. Proprio qui.

Strategia di comunicazione su LinkedIn: passi per iniziare?

Per iniziare la vostra strategia di comunicazione su LinkedIn, dovrete dare una lucidata al vostro profilo LinkedIn. Come abbiamo capito dopo diversi test, è più efficace avere una strategia con il tuo account LinkedIn che con la pagina aziendale. Cosa significa questo?

Avere un profilo LinkedIn ottimizzato

Questo significa che il tuo profilo deve essere fresco e dinamico, perché è la vetrina della tua comunicazione e quindi del tuo brand, o di quello per cui lavori.

💡 Incarnare sempre il marchio come un membro del team, non come un estraneo che ottiene la sua commissione alla fine del mese.

Ecco 3 esempi di profili ottimizzati: Perfetto se sei specializzato nella creazione di contenuti. -> Vedi il profilo di Thibault. Ideale se sei orientato alla consulenza o se hai un doppio tappo di prospezione. -> Vedi il suo profilo completo. Sei un freelance di community management e vuoi sviluppare la tua rete? Lasciati ispirare dalla strategia di https://blog.waalaxy.com/wp-content/uploads/2021/09/Visuel-Article-Blog-69-1.webp.

Ora, per andare oltre nell’ ottimizzazione del tuo profilo secondo il tuo target e il tuo brand, hai accesso alla grande guida proprio qui gratuitamente. 👇 -> Come ottimizzare il mio profilo passo dopo passo (Community manager). 🔥

#5 Sapere come usare i giusti strumenti di social media

Per usare gli strumenti giusti, intendo quelli che non mi costeranno una fortuna e mi permetteranno di lavorare in buone condizioni (pianificazione, analisi dei risultati). In questo articolo, troverai i 6 migliori strumenti di automazione LinkedIn, in cui trovi, tra gli altri:

  • Hootsuite.

calendrier <strong>Hootsuite</strong>

  • Podawaa.

  • Waalaxy.

DASHBOARD-V1-1-1

Consigli 💡 Fai la tua ricerca per trovare gli strumenti che meglio si adattano alla tua strategia. Waalaxy ti aiuterà a convertire il tuo pubblico, mentre Podawaa aumenterà la visibilità dei tuoi post su LinkedIn.

La tua strategia definisce quali strumenti userai, non il contrario. 🤓

Definisci la tua strategia di comunicazione su LinkedIn – Community manager su LinkedIn

Per definire una strategia di comunicazione, dovrai: sapere quali sono gli obiettivi della tua azienda, a chi ti rivolgi, quanto spesso, con quale messaggio e come federare i tuoi follower.

Vogliamo cominciare?

Star Trek Reaction GIF by MOODMAN

Quale strategia LinkedIn per la tua azienda?

Prima ancora di digitare il tuo primo post sulla tastiera, devi mettere in chiaro alcune cose. Quali sono i tuoi obiettivi di marketing digitale?

  • Generare più clienti?
  • Aumentare la consapevolezza del marchio?
  • Mostrare i vostri strumenti, servizi, prodotti?
  • Costruire una forte comunità, presenza sociale e sviluppare un senso di appartenenza?

Il tono e il messaggio saranno diversi. In ogni caso, si consiglia vivamente di NON auto-promuoversi e cercare di scrivere messaggi di vendita diretta. È un male per l’ immagine del tuo marchio. ❌

Ok allora, cosa scriviamo in base al nostro obiettivo? Continua a leggere. 🤓

#6 Pianifica e sii coerente

Il messaggio è fisso, 3 post al giorno, per crearti un pubblico solido. Per aiutarti ad essere regolare, abbiamo una tecnica che implementiamo a Waalaxy.

  • ✍ Scrivi i tuoi primi 6 post in un colpo solo.
  • 🍲 Lo lasci cuocere a fuoco lento per 24 ore.
  • 👀 Rileggi i tuoi post e togli tutte le cose estranee.
  • ❓ Ti assicuri che ci siano una o più domande aperte. Ricorda, quello che stai cercando è il coinvolgimento della tua comunità.
  • 🚀 Hai sempre almeno 3 post in anticipo. Non c’è niente di peggio che scrivere un post “veloce e sporco” perché devi pubblicare.
  • ⏲ Pianifichi tutti i tuoi post.

Per programmare i tuoi post puoi usare Hootsuite, Podawaa (specializzato su LinkedIn) o un altro strumento di tua scelta.

Pubblicare su LinkedIn: sì, ma come?

Abbiamo già risposto alle domande “a chi mi rivolgo” e “perché pubblico? Ora dobbiamo rispondere a:

Cosa voglio portare al mio pubblico?

Ecco alcuni esempi,

    • Risvegliare ed educare intorno ad un tema.
    • Portare consigli ai principianti del settore.
    • Dare strumenti per aiutare i professionisti che sono nel mio target
    • Creare una comunità di aiuto reciproco intorno ad un tema.

    Identificherai quindi i temi di cui vuoi parlare e ne selezionerai 3, dal più ampio al più preciso. Per esempio, sei un community manager per una società di interior design b2b.

    • Tema ampio (1 post a settimana): Bellezza, architettura, interior design. (In modo che tutti possano relazionarsi con esso, userete molte immagini).

    (Immagine: arch.design)

    • Tema medio (1 post a settimana): I benefici di un ambiente di lavoro sano. Qui si colma il divario tra il pubblico ampio e quello mirato

    .

    Esempio di argomento del post: 3 benefici principali di uno spazio di lavoro ben pensato,

      • Diffusione del marchio del datore di lavoro.
      • Ottimizzazione degli incontri faccia a faccia
      • Seduzione del cliente
    • Tema mirato (1 post a settimana): Qui, parli solo al tuo target. Nel nostro caso, sono i decisori B2b. Avrete un pubblico più piccolo, ma saranno già lead qualificati

    .

    Esempio di un tema:

      • Quanto costa finanziare la ristrutturazione di un ufficio?
      • Come trasformare una spesa interna in un investimento a lungo termine?
      • Come assicurarsi di prendere la giusta decisione di design?
      • Nuovi locali: Come immaginare lo spazio in modo intelligente?

    Community manager su LinkedIn – Quando postare su LinkedIn?

    Gli esperti di LinkedIn vi diranno il martedì e il giovedì, io direi che dipende dal vostro target, non ci sono regole. Tuttavia, quello che ti invito a fare è un test A/B. Pubblica 3 volte a settimana, cambia una variabile ogni volta:

    • Martedì-Giovedì-Venerdì su 2 settimane.
    • Lunedì-giovedì-venerdì su 2 settimane.

    E così via, una volta che hai fatto tutte le combinazioni, prendi le migliori 2, e le riprovi per 2 settimane ciascuna, sommi i punteggi, e trovi la combo vincente. 🥇

    Fai il buzz su LinkedIn

    Ottenere il buzz su LinkedIn può essere abbastanza semplice una volta che il tuo pubblico è costruito. Non ti sto dicendo niente di nuovo dicendo che le cattive notizie e il buzz funzionano meglio.

    Tuttavia, vi invito a fare attenzione alla vostra immagine, fare il buzz non è necessariamente per guadagnare tonnellate di nuovi clienti, e ancora meno nel Btob. Se il tuo obiettivo è quello di diventare un influencer, ti invito a vedere chi sta facendo il buzz e cosa stanno postando,

    con 3.825.124 visualizzazioni sui suoi post su LinkedIn. -> Argomento principale: l’imprenditorialità.

    con 2.048.563 visualizzazioni sui suoi post. -> Argomento principale: risorse umane.

    con 1.753.863 visualizzazioni totali. -> Argomento principale: sproloqui e aneddoti.

    con 1.699.208 visualizzazioni in rete. -> Tema principale: Google e il SEO.

    con 1.535.968 visualizzazioni, niente di meno! -> Tema principale : Assistenza clienti.

    LinkedIn Pulse

    Ci sono altri formati per pubblicare su LinkedIn, come gli articoli di LinkedIn Pulse. Ho provato ad entrarci e, onestamente, è complicato. Gli utenti di LinkedIn sono abituati al formato breve.

    Se volete scrivere articoli, è meglio iniziare una newsletter LinkedIn Pulse e pubblicare settimanalmente per costruire un pubblico. L’unica regola è la regolarità.
    (Non fare come me, che ho rinunciato dopo 3 articoli 😂)

    Iniziare con la Newsletter di LinkedIn ha diversi vantaggi importanti:

    • È super facile iniziare -> Tutorial.
    • È totalmente gratuito.
    • Sapete molto dei vostri iscritti (dato che avete accesso al loro profilo LinkedIn).

    e scrivere loro direttamente su LinkedIn o via e-mail.

    Lavorate sul vostro copywriting

    Abbiamo identificato il target, il messaggio, il tipo di contenuto

    , la frequenza… Ma non abbiamo ancora parlato del copywriting del messaggio. Quindi, questa è la terza e ultima parte principale di questo articolo.

    coffee typing GIF

    #Avere competenze di content marketing e copywriting

    “Avere capacità di copywriting” sono di solito parole spaventose su un annuncio di lavoro. È piuttosto complicato sapere se sai scrivere bene, senza cercare di essere Edgar Allan Poe.

    Eppure non è una scienza missilistica. 🧙

    Devi solo conoscere le basi del copywrting e fidarti di te stesso. In questa guida al copywriting ti consiglio, tra le altre cose, alcuni libri che mi hanno aiutato molto a trovare la mia scrittura.

    • 🥇 Ruba come un artista, Austin Kleon > Creatività.
    • 🥈 Big Magic, Elisabeth Gilbert. > Creatività.
    • 🥉Copywriting Secrets, Jim Edwards. > Tecniche.

    Naturalmente, la lista non è esaustiva. Quello che ti consiglierei di fare è andare a scrivere ai tuoi copywriter preferiti su LinkedIn e chiedere loro cosa hanno letto e a quali Newsletters sono iscritti.

    Adatta la tua comunicazione al tuo pubblico

    Non c’è niente di più difficile che avere un pubblico che ha codici molto diversi dai nostri. Non so se sarei in grado di scrivere ai commercialisti CAC 404.

    Non ho i codici. Quindi dovrei fare molte ricerche, ed entrare nella pelle di un altro personaggio 👔.

    Ci sono mille e un modo per parlare di un prodotto cambiando angolazione.

    Per fare questo, è necessario definire un pubblico mirato. Altrimenti, vi perderete nella trasmissione del messaggio. Se il tuo pubblico si basa su decisori B2b, allora il tuo tema mirato deve riguardare direttamente loro. È così che si riconosce anche un buon copywriter. 😉

    LinkedIn Live

    LinkedIn ha una moltitudine di risorse da offrire. La rete ha l’ambizione di essere nel Media B2b, e santo cielo, ci sta riuscendo piuttosto bene. Così LinkedIn sta sviluppando vari formati di contenuto, l’evento, la sezione, gli articoli, la Newsletter, il webinar e ora l’audio.

    #8 Sapere come creare vari formati di contenuto

    Ecco i tipi di contenuto che si possono trovare su LinkedIn:

      • Evento LinkedIn

    .

    • LinkedIn Pulse.
    • LinkedIn Webinar.
    • LinkedIn Audio.

    Webinar di LinkedIn

    Il video è diventato il mezzo di comunicazione più efficace per i brand.

    Nel 2019, i video rappresentano già l’80% di tutto il traffico internet.

    Ha senso se ci pensi, puoi spremere molte più parole in un minuto di video che in un minuto di lettura, è più convincente, più coinvolgente e più stimolante per il tuo pubblico

    .

    Quindi è naturale che LinkedIn abbia rilasciato una versione webinar e un’opzione evento per promuovere le vostre vite. Se state cercando di intraprendere una strategia LinkedIn a 360 gradi, allora vi consiglio di iniziare con LinkedIn Live

    .

    Visuels-pour-blog-LinkedIn-live-1
    Per trovare partecipanti per i vostri lives, potete lanciare campagne LinkedIn e usare LinkedIn Events.

    webinar-promouvoir

    LinkedIn Audio

    LinkedIn Audio è in sviluppo mentre scrivo questo, la rete sta sviluppando un sistema di podcasting integrato nella piattaforma. 🙀

    Trasformare il tuo pubblico di LinkedIn in clienti – Community manager su LinkedIn

    L’ultimo passo del lavoro del community manager è quello che molti dimenticano. Il community manager è lì per federare e far crescere un pubblico, ma anche per portare nuovi clienti all’azienda attraverso la comunicazione digitale. E se si tratta di un lavoro con più cappelli, deve anche sapere come muovere i suoi follower verso l’acquisto. 💰

    #9 Sapere come gestire l’engagement

    La prima cosa da fare è non perdere il tuo pubblico lungo la strada. Devi fare in modo che le persone che commentano e mettono “mi piace” ai tuoi post si sentano ascoltate e valorizzate. È quindi molto importante prendere il tempo per rispondere a tutte le persone che ti scrivono. In questo modo, vorranno risponderti di nuovo. La migliore pratica:

      • 🕒 Rispondi entro 3 ore dai tuoi post (Questo è quando l’algoritmo di LinkedIn decide se il tuo post è rilevante o meno).
      • 👍 Metti un like o una faccina su ogni commento.
      • 🕵️ Vai sul profilo del commentatore per commentare il suo ultimo post per aumentare il

    senso di reciprocità.

    • 💌 Manda un messaggio privato ai primi 3 commentatori ringraziandoli per la loro rilevanza (una piccola spinta all’ego fa sempre bene).
    • 👄 Commenta regolarmente i post rilevanti nel tuo news feed

    per fare rete.

      #10 Sapere come trasformare il tuo pubblico in lead caldi e poi in clienti

      Come fai a far sì che tutto il tuo pubblico invii loro messaggi automatici gratuiti su LinkedIn e campagne di marketing?

      Come ottieni le loro email per scrivere campagne di email fredde che convertono?

      Come fai a prendere quel pubblico e metterlo in un CRM che fa il lavoro per te?

      Waalaxy è lo strumento di marketing più efficiente, e puoi usare l’offerta freemium per 0 dollari!

      Waalaxy = L&#39;outil parfait pour prospecter sur LinkedIn + Email. ✨

      #11 Sapere come analizzare il ROI e le prestazioni

      Come fai a sapere se stai facendo sempre meglio se prima non ne tieni uno aggiornato? Per questo, hai diverse opzioni:

      • Strumenti di programmazione come Podawaa ti dicono quante visualizzazioni stai ottenendo per ogni post.

      • CRM integrati

      come Waalaxy tengono traccia di quante persone hanno risposto ai tuoi post e di quante persone del tuo pubblico

      hai convertito in un lead e/o in un cliente.

      • Puoi avere il tuo documento Excel dove registri le tue performance e collegare il tuo post ad esso ogni volta. Se stai facendo un test A/B, questo può essere ottimo per isolare certi test.

      Conclusione dell’articolo

      Ora sapete quali sono gli 11 consigli per essere un Community Manager di LinkedIn

      di successo. Ti auguro tutto il meglio nel tuo compito, sentiti libero di condividere con noi i tuoi successi sulla rete. 😘

      Faq dell’articolo – Community manager su LinkedIn

      In quali giorni dovresti postare su LinkedIn?

      Non c’è un giorno migliore per postare sulla rete secondo me. Tutto dipenderà dal vostro obiettivo. Tuttavia mounirdigital

      dà alcuni consigli di base secondo il loro studio:

      Quand publier sur LinkedIn - Oberlo - Mounir Digital

      Quali sono i migliori formati su LinkedIn?

      Nel 2022, i formati dei sondaggi stanno cominciando a cadere nel dimenticatoio. Sono stati sovrautilizzati. Dovrebbero essere usati con parsimonia di tanto in tanto. Caroselli, GIF, video HD, testo breve sono i formati più interessanti. Sta a te vedere quale formato è il tuo preferito e perché.

      Pauline, per esempio, che lavora nel design, usa solo caroselli.

      Se lavori per un’azienda di copywriting, vorrai usare le parole. Adatta il tuo formato al prodotto o al business che stai ritraendo.

      Ok allora, pronto a diventare un Community Manager su LinkedIn?

      5/5 (250 votes)
      Vi consigliamo 👇

      Convert more leads into clients with these 7 secret B2B prospecting messages 🚀

      Enter your first name and email address  to receive the 11 page digital book now:

      Where do we have to send it now?