it
frenesptdeplnlruidja

Matrice BCG: Definizione + 5 esempi di utilizzo

show table of contents

In questo articolo vedremo come funziona la Matrice BCG e quali sono i passaggi per realizzare la propria strategia di marketing. vedremo anche 5 esempi di utilizzo per illustrare meglio queste parole. Andiamo! 🚀

Matrice BCG: Definizione e metodo

Innanzitutto, un po’ di storia per capire meglio la Matrice BCG. 🧐

È uno strumento di analisi strategica creato dai dipendenti del “Boston Consulting Group” negli Stati Uniti: Alan Zakon l’ha prima abbozzato e poi, insieme ai suoi colleghi, ha perfezionato la sua teoria. Il fondatore del BCG, Bruce D. Henderson, rese popolare il concetto in un saggio intitolato “The Product Portfolio” nel 1970. 💼

Ammetto che è un po’ datata, 😅 ma questa matrice è ancora uno strumento di marketing attuale perché è molto semplice da usare e da capire.

✅ Permette ai professionisti di comprendere meglio il posizionamento del loro portafoglio prodotti, in base alla crescita del mercato target (asse verticale da – a +) e alla quota di mercato relativa dell’azienda (asse orizzontale da + a -).

👉 Ecco un’infografica che mostra l’aspetto generale della matrice BCG:

Quindi, attrattiva del mercato e la posizione competitiva del prodotto di ciascuna azienda , o di ciascuna dominio attività sono dimostrati. Ciò consentirà di classificare i prodotti o le Forze strategiche in 4 categorie : 👇

  • Stelle : forte penetrazione del mercato e forte crescita del mercato,
  • Cassa mucche : forte penetrazione di mercato e bassa crescita del mercato mercato,
  • Segni di domanda : bassa penetrazione di mercato in a mercato à mercato ad alta mercato in crescita,
  • Cani : bassa penetrazione del mercato in un mercato a bassa crescita.

Un buon approccio strategico non può basarsi solo sull uso della matrice BCG . Dovrà essere integrato da altri strumenti di analisi, come ad esempio la SWOT. inoltre , altri criteri possono essere incorporati in questa analisi, come ad esempio la collocazione di un prodotto tra due categorie della matrice, in quanto può evolvere in base alla domanda e all’offerta.

Matrice BCG: 5 esempi + analisi

Seguitemi per scoprire i 5 esempi di matrice BCG di marchi molto famosi. 🤑 In questo modo, potrete farvi un’idea più concreta di come utilizzarla per la vostra azienda. ⚡

Esempio 1: Matrice BCG – Apple

Ecco l’analisi strategica dei prodotti Apple 👇

  • Stelle – iPhone : dalla nascita di Apple, l’iPhone è il prodotto di punta! La sua domanda è molto alta e la sua crescita è incerta, poiché i concorrenti sono sempre più numerosi.
  • Vacche da mungere – MacBook macBook: questo portatile è oggi uno dei leader del mercato. Viene prodotto in grandi quantità e la sua qualità è riconosciuta, da qui il suo alto prezzo di vendita.
  • Punti interrogativi – Apple TV apple TV: è un prodotto nuovo che per il momento ha una bassa redditività, perché non è al passo con i suoi concorrenti come Amazon “Fire stick”/Alexa, ecc. Tuttavia, ha un forte potenziale di crescita.
  • Cani – iPad l’iPad è diventato un prodotto di nicchia per la grafica e il commercio. Ma non è più la novità di qualche anno fa, quindi la crescita è bassa.

Esempio 2: Matrice BCG – Samsung

Ecco l’analisi strategica dei prodotti Samsung 👇

  • Stelle – “Smartphone gli smartphone galaxy sono il prodotto di punta di Samsung. La quota di mercato relativa e la crescita sono elevate. È qui che Samsung dovrebbe investire per aumentare ulteriormente i profitti.
  • Contanti Mucche – Elettrodomestici : Samsung è nota per i suoi elettrodomestici di alta qualità e detiene un’elevata quota di mercato relativa. Il mercato di questi prodotti non sta crescendo molto perché la domanda è costante. In questo caso, quindi, si dovrebbe applicare la strategia di scrematura: Samsung dovrebbe ricavare il massimo profitto possibile da questo settore senza fare grossi investimenti.
  • Punti interrogativi – “Smartwatches samsung Gli smartwatch sono attualmente un punto interrogativo. La quota di mercato è bassa, ma il mercato è in forte crescita. Samsung deve decidere se passare all’offensiva o abbandonare il mercato. L’offensiva potrebbe consistere nel vendere il prodotto a un prezzo inferiore o nell’avviare misure di marketing per aumentare le vendite.
  • Cani – Stampanti per le stampanti, la quota di mercato relativa e la crescita del mercato sono basse. Non si prevede che le stampanti convenzionali diventino più importanti in futuro. Per questo motivo Samsung ha già attuato con successo la strategia di dismissione e ha venduto la divisione stampanti ad HP.

Esempio 3: Matrice BCG – Google

Ecco l’analisi strategica dei prodotti di Google 👇

  • Stelle – YouTube : Anche YouTube è un prodotto di punta. Sapevate che ogni minuto vengono caricate su YouTube oltre 500 ore di contenuti? La crescita e l’espansione stanno toccando il cielo per questo prodotto.
  • Vacche da mungere – “Google searh & Ads: Per quanto riguarda il motore di ricerca Google, circa il 70% della popolazione mondiale lo utilizza. Questo lo rende dominante nella relativa quota di mercato. Anche il browser Chrome di Google è uno dei pochi prodotti utilizzati da un miliardo di persone in tutto il mondo. Disponibile sia su computer desktop che su dispositivi mobili, è il browser preferito da molte persone: su tutte le piattaforme.
  • Punti interrogativi – “Drive e Docs : Google Drive e Docs ne sono un esempio. La domanda di archiviazione e protezione dei dati ha fatto crescere il mercato del cloud storage. Google Drive e Docs hanno un potenziale e un’elevata crescita di mercato, ma devono far fronte a un minore ritorno di denaro a causa dell’elevata quota di mercato del concorrente.
  • Cani – “Google Play” : Questo prodotto non è stato un fallimento totale, in termini di idee. Google Video è stato lanciato a fine gennaio 2005 e 22 mesi dopo Google ha acquistato YouTube per 1,65 miliardi di dollari. Ora tutti i video si trovano su YouTube, quindi il lettore video Google Play non è riuscito a generare entrate.

Esempio 4: Matrice BCG – Coca Cola

Ecco l’analisi strategica dei prodotti della “Coca-Cola Company”: 👇

  • Stelle – “Dasani” : l’acqua Dasani di Coca-Cola rientra in questa categoria perché l’acqua in bottiglia sta diventando un prodotto in continua evoluzione sul mercato internazionale. Coca-Cola ha l’opportunità di investire nel marketing e nella pubblicità dei prodotti Dasani per garantire una quota di mercato e una crescita maggiori.
  • Cash mucche – “Coca-Cola” : il marchio Coca-Cola è presente sul mercato da anni e ha conquistato una posizione di leadership nel segmento delle bibite gassate. È anche un importante prodotto generatore di entrate per l’azienda.
  • Punti interrogativi – “Fanta”, altre bevande : Il potenziale di questi prodotti sul mercato è enorme a causa della crescente consapevolezza salutistica dei clienti, il che suggerisce che Coca-Cola dovrebbe abbandonare questi prodotti o investire in pubblicità, migliorare la qualità del prodotto e altre caratteristiche per garantire una maggiore attrattiva per i clienti.
  • Cani – “Diet Coke” : Coca-Cola può abbandonare questo prodotto in quanto è il meno redditizio per l’azienda con una quota di mercato molto bassa, poiché esiste già la “Coca-cola Zero” che è molto preferita.

Esempio 5: Matrice BCG – Nestlé

Ecco l’analisi strategica dei prodotti Nestlé: 👇

  • Stars – Nescafé : questi prodotti hanno il potenziale per generare un migliore ritorno sugli investimenti in un secondo momento. Anche se potrebbero richiedere forti investimenti per rendere il marchio Nescafé più visibile in questo mercato, potrebbero presto diventare prodotti cash cow.
  • Le mucche da mungere vacche da mungere – KitKat : questi prodotti hanno un’elevata fedeltà dei clienti (soprattutto in Asia). Richiedono un investimento minimo. Infatti, sono già disponibili in ogni angolo. E sono amati dalla maggior parte di noi.
  • Punti interrogativi – Nesquik dilemma :alcuni dei prodotti lattiero-caseari di Nestlé sono prodotti dilemma. Si tratta di un settore che richiede maggiori investimenti, perché è in fase di sviluppo. Ed è anche una decisione ad alto rischio quella di investire in questo settore.
  • Cani – Nestea, altri : i prodotti di questa categoria non forniscono benefici significativi. Pertanto, gli investimenti futuri sono considerati uno spreco dall’azienda, e potrebbero invece diventare prodotti delle categorie “Dilemma” o “Stella” in futuro.

Come realizzare una matrice BCG strategica?

Come applicare la matrice BCG al marketing? Passo dopo passo

Ogni azienda differisce nel modo in cui gestisce le proprie matrici BCG. nella maggior parte dei casi, ecco i passaggi comunemente seguiti dalle aziende per creare questa matrice 🤔

  1. Scegliere la business unit o il prodotto. La prima cosa da identificare è l’elemento specifico che si vuole analizzare. Può trattarsi di un prodotto, di marchi distinti, di unità aziendali o di una società. La scelta dell’unità avrà un impatto sull’intera analisi.
  2. Definire il mercato. La mancata definizione accurata del mercato può portare a un’errata classificazione dei prodotti. Per comprendere meglio la posizione del portafoglio, è essenziale una ricerca preliminare per definire il mercato in modo appropriato.
  3. Calcolo della quota di mercato relativa. La quota di mercato si riferisce al mercato totale servito da un’azienda, misurato in volume unitario o in ricavi. La quota di mercato relativa viene utilizzata in questa particolare matrice per confrontare le vendite del prodotto con quelle dei principali concorrenti di un prodotto simile.
  4. Identificare il tasso di crescita del mercato. È possibile trovare immediatamente il tasso di crescita del settore da fonti disponibili online. Si può anche calcolare individuando la crescita media dei ricavi delle aziende leader.
  5. Disegnare i segni sulla matrice. Dopo tutti i calcoli e le valutazioni, è possibile tracciare i marchi sulla matrice. Esistono diversi strumenti online che potete utilizzare come modello di matrice BCG, oppure potete creare la vostra matrice da zero, ad esempio con uno strumento come Canva. Il vantaggio degli strumenti online è che potete usare colori, adesivi e immagini per evidenziare gli elementi chiave del diagramma.

Vediamo ora il calcolo della quota di mercato relativa in modo più dettagliato! 🔍

Come si esegue il calcolo della quota di mercato relativa della matrice BCG? Tabella Excel

💡 Per conoscere la vostra quota di mercato relativa, potete utilizzare 2 formule:

Quota di mercatorelativa = 100 * quota di mercato della vostra azienda / quota di mercato del vostro principale concorrente.

Oppure si può utilizzare la formula seguente :

Quota di mercatorelativa = vendite della vostra azienda / vendite dei vostri principali concorrenti.

ad esempio, se vendete scarpe e le vostre vendite totali per un trimestre sono pari a 100 . 000 dollari e nello stesso periodo le vendite totali del settore sono pari a 1 .000. 000 di dollari , la vostra quota di mercato è del 10%.

La formula esatta sarebbe : 100 .000 USD / 1 .000. 000 USD = 0,10 x 100 = 10% di quota di mercato.

Vendite totali Vendite globali Quota %
100.000 1.000.000 10

Questa metrica vi darà una visione generale della posizione della vostra azienda nel settore. Tuttavia, cercate di confrontarvi con i concorrenti diretti . Altrimenti, non sarà una metrica utile da monitorare. 🙈

Conclusione Matrice BCG: 4 categorie di prodotti da ricordare!

In conclusione, la matrice BCG si costruisce posizionando i prodotti o le forze su 2 assi: il tasso di crescita del mercato e la quota di mercato relativa (la vostra quota di mercato / la quota di mercato dei concorrenti). 👀

Pertanto, la matrice BCG è un modello semplice e diretto. 🏹 Idealmente , i risultati dovrebbero essere incrociati con altre matrici quali SWOT pESTEL, ecc. Questa matrice fornisce una visione d’insieme , ma non è l’ unico aiuto per la valutazione di un’azienda assunzione di decisione . Le matrici BCG si dividono in 4 categorie: 👇

Prodotti “Star”:

i prodotti “Star” sono posizionati in mercati in crescita con una dominante quota di mercato. Sono i prodotti di punta dell’azienda. Contribuiscono alla crescita dellazienda. Tuttavia, per questa categoria di prodotti, è necessario differenziarsi dai concorrenti e ciò richiede investimenti significativi , soprattutto nella comunicazione e nel marketing marketing. 🎯

Prodotti “cash cow”:

iprodotti“cash cow sono posizionati in mercati a crescita lenta, ma hanno una posizione dominante , cioè una quota di mercato elevata. questi prodotti non richiedono grandi investimenti rispetto ai margini guadagnati dall’azienda e garantiscono la solidità finanziaria dellazienda. Spesso è il prodotto “Starche ha permesso all’azienda di crescere. pertanto, devono essere preservati a meno che non diventino “cani .

Prodotti a punto interrogativo:

i prodotti“punto interrogativo” sono altamente competitivi e generano pochi profitti. 🤷 So no rappresentati da prodotti con un simbolo di basso quota da mercato. O diventeranno prodotti“Star” (perché il mercato è in crescita) o diventeranno“Dogs” (perché non generano profitti sufficienti).

Prodotti “cani”:

Rappresentano una piccola quota di mercato in un mercato che si muove lentamente. si chiamano “cani perché non aggiungono alcun valore alla crescita e ai profitti dell’ azienda. In effetti, sono prodotti che non aggiungono (più) redditività.

FAQ: Matrice BCG

Come spiegare una matrice BCG?

La matrice BCG è uno strumento per gestione di portafoglio per B2B o per le aziende B2C. Si basa sull’ attrattiva e sull’ attrattività di un’azienda sul mercato competitività di un’ azienda sul mercato. 🛍️ Questo posiziona ogni prodotto del portafoglio su due assi : la crescita del mercato e la quota di mercato relativa. 🍰 Il grafico offre quindi 4 categorie per classificare i prodotti: Stelle, Mucche da mungere, Punti interrogativi e Cani. Questo modello consente di decidere quali azioni intraprendere per commercializzare meglio un determinato prodotto.

Qual è l’obiettivo della matrice BCG?

L’obiettivo della matrice BCG è quello di conoscere i vantaggi di determinati prodotti. Inoltre, è uno strumento semplice da capire ed efficace. inoltre, la matrice consente di analizzare i prodotti in base alla loro crescita e alla quota di mercato relativa. si tratta quindi di un modo per visualizzare il potenziale di ogni prodotto del vostro portafoglio. In definitiva, si tratta di uno strumento che aiuta a processo decisionale ad arbitrare i futuri investimenti e a determinare i prossimi sforzi della strategia di marketing.

Quando utilizzare la matrice BCG?

La matrice BCG può essere utilizzata nei seguenti casi:

  • Quando sviluppate il vostro a piano marketing globale per definire le priorità dell’azienda e i suoi bilanci sottoprodotti o Forze. ⚖️
  • Se volete analizzare quali strategie funzionano meglio prima di lanciare un nuovo prodotto. Per farlo, è necessario fare una ricerca di mercato , per sapere se l’ investimento si ripagherà a un certo punto . 📈
Discover Waalaxy 🪐

Che cos’è un prodotto cash cow secondo il modello BCG?

Un prodotto cash cow è un prodotto del portafoglio con una quota di mercato elevata in mercati a bassa crescita. con questo prodotto, il vostro investimento è già stato ammortizzato, quindi potete ottenere un buon profitto. Un prodotto cash cow è un prodotto che fornisce capitale circolantein un determinato momento. 🚩

adios GIF by Married At First Sight Australia

Ottimo! Ora sarete dei professionisti della matrice BCG. 💯

5/5 (200 votes)

Convert more leads into clients with these 7 secret B2B prospecting messages 🚀

Enter your first name and email address  to receive the 11 page digital book now:

Where do we have to send it now?