Strategia di sourcing : 8 passi per il reclutamento

Nel mondo 🌌 competitivo del reclutamento, lo sviluppo di una strategia di sourcing efficace sta diventando un imperativo per ogni selezionatore e professionista delle risorse umane desideroso di catturare i migliori talenti.

Si tratta di attuare un approccio ponderato e sistematico per scoprire, attrarre e coinvolgere le persone più promettenti.

Quindi, sia che abbiate appena iniziato a lavorare nel settore del reclutamento, sia che siate alla ricerca di modi per perfezionare il vostro approccio, siete nel posto giusto. 😎

Le 8 fasi di una strategia di sourcing:

  • 1️⃣ Comprendere le esigenze dell’azienda.
  • 2️⃣ Definire i profili dei candidati ideali.
  • 3️⃣ Identificare i canali di approvvigionamento efficaci.
  • 4️⃣ Pianificate la vostra strategia di comunicazione.
  • 5️⃣ Utilizzare tecniche di ricerca avanzate.
  • 6️⃣ Utilizzare un software di gestione delle applicazioni.
  • 7️⃣ Attivare la rete professionale.
  • 8️⃣ Analizzare e regolare i risultati, se necessario.

Come si definisce una strategia di talent sourcing ? Sourcing significato

Al giorno d’oggi, definire una strategia di sourcing è più che necessario, in quanto è un must per qualsiasi reclutatore o professionista delle risorse umane che voglia scovare la perla più rara. 👀

Se non sapete ancora cos’è il sourcing, si tratta di un processo di ricerca per il reclutamento, che mira a individuare 🔎 profili precisi che rispondono a un elenco di criteri individuati a monte dall’azienda.

Senza ulteriori indugi, vi spieghiamo i due passi da compiere prima di sviluppare la vostra strategia! 😇


Identificare le esigenze dell’azienda

Il primo passo è giocare a fare il detective all’interno della propria azienda. Dovete sapere esattamente di cosa avete bisogno!

È possibile eseguire le seguenti operazioni:

  • Fate il punto con i team ➡️ Iniziate a parlare con i manager e i team per capire quali sono i buchi nei loro ranghi.
  • Ponete le seguenti domande ➡️ Quali sono le posizioni vacanti? Quali sono i progetti imminenti e quali talenti specifici saranno necessari per realizzarli?
  • Analizzare le tendenze ➡️ Non limitatevi a riempire i posti vacanti, ma pensate al futuro. Anticipare le esigenze della vostra azienda vi darà un vantaggio nella ricerca dei talenti.
  • Valutare la cultura aziendale e l’employer branding ➡️ Le competenze tecniche sono ottime, ma trovare una persona che corrisponda perfettamente allo spirito della vostra azienda è ancora meglio.
  • Stabilite obiettivi chiari ➡️ Stabilite obiettivi di reclutamento chiari e misurabili, ad esempio quante posizioni dovete occupare, entro quando, e quale livello di competenze desiderate.

Ora che avete preparato il terreno, potete definire i profili che state cercando! 👀


Definire i profili ricercati

Una volta individuate le esigenze precise della vostra azienda, il passo successivo consiste nel definire con precisione i profili dei candidati che state cercando. 🏹

È un po’ come disegnare uno schizzo 🤖 del vostro futuro collaboratore ideale.

Ecco alcuni consigli per evitare di sparare fuori bersaglio 🎯 :

  • 📋 Fate un elenco delle competenze tecniche di cui avrete bisogno: padronanza di un software specifico, conoscenze all’avanguardia in un’unità strategica di business, competenze linguistiche – ogni dettaglio è importante.
  • 💟 Non trascurate le soft skills: le qualità umane e relazionali possono fare la differenza nelle dinamiche di squadra. La capacità di lavorare in gruppo, la resilienza, la creatività, la leadership.
  • 🫱🏽‍🫲🏼 Pensate all’adattamento culturale: un candidato può essere eccezionale sulla carta, ma potrebbe non condividere i valori della vostra azienda. Determinate i tratti della personalità e i valori che corrispondono allo spirito della vostra azienda.
  • 💬 Sviluppare descrizioni delle mansioni attraenti e accurate: scrivere descrizioni delle mansioni che descrivano nel dettaglio le sfide del ruolo e che possano attrarre candidati di qualità.

Con profili ben definiti, siete pronti a gettare le reti 🥅 e a catturare i talenti che faranno la differenza per la vostra azienda.

8 passi per il successo di una strategia di sourcing Reclutamento

Ora che avete capito perché dovete implementare la vostra strategia di sourcing, è il momento di agire. 💥

Pronti, partenza, via! 🏎️

1) Comprendere le esigenze dell’azienda

Una comprensione approfondita delle esigenze dell’azienda richiede una stretta collaborazione con i manager e i team leader per comprendere immediatamente le competenze necessarie, ma non solo quelle che saranno cruciali per i progetti presenti e futuri. 💭

Definendo chiaramente le vostre esigenze, sarete in grado di orientare la ricerca dei candidati non solo in base alle competenze tecniche, ma anche alle qualità personali e ai valori che corrispondono allo spirito dell’azienda. E questo è fondamentale! 👀

Inoltre, è fondamentale valutare l’ambiente di lavoro, le sfide attuali e future, nonché la cultura aziendale e l’atmosfera lavorativa.

Prendiamo l’esempio di un’azienda tecnologica in rapida crescita, specializzata nello sviluppo di soluzioni di cybersecurity. 🛜

Questa azienda prevede una significativa espansione delle sue attività nei prossimi mesi, con il lancio di nuovi prodotti e l’ingresso in nuovi mercati. 👀

Per sostenere questa crescita, l’azienda deve non solo rafforzare i suoi team di sviluppo e di vendita, ma anche anticipare le competenze che accompagneranno i suoi nuovi progetti! 💪🏼

Ecco una piccola tabella di queste esigenze: 👇🏼

Profilo del candidatoCompetenze chiave richieste
Sviluppatore Front-EndJavaScript, React, Vue.js, capacità di lavorare in team, capacità di comunicazione
Responsabile venditeVendite SaaS, negoziazione, gestione dei clienti, orientamento ai risultati
Specialista in sicurezza informaticaSicurezza di rete, analisi delle vulnerabilità, certificazioni di sicurezza (es. CISSP)


2) Definire i profili dei candidati ideali

Questa volta è un po’ come disegnare la mappa del tesoro 🏴‍☠️ che conduce ai gioielli della corona aziendale: i talenti che faranno la differenza.

Ecco alcuni suggerimenti chiave su come reclutare i vostri futuri campioni: ⬇️

Competenze tecniche specifiche.

Identificate le competenze tecniche non negoziabili per ogni posizione. Dalla padronanza di specifici framework di sviluppo web alla conoscenza approfondita di determinate normative finanziarie, ogni dettaglio conta.

Soft skills universali.

Non sottovalutate mai il potere delle soft skills! La capacità di lavorare in gruppo, la resilienza, la creatività e la leadership sono essenziali.

Appropriatezza culturale.

Un candidato che abbraccia la cultura della vostra azienda è, in un certo senso, l’obiettivo di tutti. Per raggiungere questo obiettivo, determinate i tratti della personalità e i valori che si allineano allo spirito della vostra azienda.

Esperienza professionale.

L’esperienza è spesso indice di competenza e adattabilità. A tal fine, specificate il livello di esperienza desiderato, ma mantenete una mentalità aperta. Alcune persone possono avere un background atipico ed essere un gioiello! 💟

Potenziale di crescita.

La volontà di imparare e la capacità di crescere con l’azienda sono indicatori di un investimento di successo a lungo termine.

Seguendo i nostri consigli, troverete (spero) la perla rara 👀.


3) Identificare canali di approvvigionamento efficaci

Individuare canali di sourcing efficaci 🔎 è come trovare i punti di pesca giusti dove i pesci abbondano, non si può sbagliare se si vogliono ottenere risultati. 😇

Ci sono diverse strade, o meglio canali, aperti per voi:

  • 🟣 Rete sociale professionale.
  • 🔵 Piattaforme specializzate.
  • 🟣 Piattaforme specializzate.
  • 🔵 Fiere e conferenze.
  • 🟣 Università e scuole specializzate.
  • 🔵 Forum e gruppi online.

Esempio di strategia di approvvigionamento

Quale modo migliore per mostrarvi perché e come identificare i canali di sourcing efficaci per un’azienda di marketing se non con un piccolo grafico! ⬇️

Canali di approvvigionamentoVantaggi
Reti sociali professionali (ad esempio, LinkedIn)Accesso a un’ampia gamma di professionisti della comunicazione, facile da indirizzare.
Piattaforme specializzate (ad esempio, Behance, Dribbble)Ideale per trovare creativi e specialisti del design con un portfolio impressionante.
Fiere e conferenze sulla comunicazioneOpportunità di incontrare professionisti con la passione per la comunicazione e il marketing.
Programmi di segnalazione dei dipendentiFonte di candidati pre-qualificati che hanno già un’affinità con la cultura aziendale.
Bacheca delle offerte di lavoro nel settore della comunicazione e del marketingRaggiungere i candidati che cercano attivamente opportunità nel settore della comunicazione.
Università e scuole di comunicazioneAccesso a studenti di talento pronti a contribuire con idee innovative ed energia fresca.
Forum di comunicazione e gruppi onlineImpegnarsi con professionisti entusiasti e informati sulle ultime tendenze.


4) Pianificare la strategia di comunicazione

Cosa comporta la pianificazione di una strategia di comunicazione? 🤔

Ebbene, scegliere i messaggi giusti e diffonderli sui canali più appropriati per raggiungere 🎯 i vostri candidati ideali.

Ecco i nostri suggerimenti: 👇🏼

  • 1️⃣ Definite il vostro messaggio chiave: cominciate col chiarire il messaggio che volete trasmettere ai vostri potenziali candidati. Assicuratevi poi che il messaggio rifletta i valori della vostra azienda e parli direttamente ai desideri dei vostri potenziali candidati!
  • 2️⃣ Personalizzate la comunicazione: attraverso storie di successo dei dipendenti, presentazioni di progetti interessanti o testimonianze sulla cultura aziendale, mostrate ai candidati come possono prosperare all’interno della vostra organizzazione.
  • 3️⃣ Scegliete i canali giusti: i social network professionali come LinkedIn sono perfetti per i professionisti esperti, mentre Instagram o TikTok possono essere più adatti per raggiungere i giovani talenti creativi.
  • 4️⃣ Pianificate una campagna integrata: combinate post sui social network, campagne di e-mailing, contenuti del blog sul vostro sito web e partecipazione a eventi per creare molteplici punti di contatto con i vostri potenziali candidati.
  • 5️⃣ Misurare e regolare: utilizzate i dati per capire cosa funziona e cosa no nelle vostre campagne. I tassi di apertura delle e-mail, il traffico verso le pagine di carriera del vostro sito e l’impegno sui social network sono indicatori che possono aiutarvi.

Mettendo a punto la vostra strategia di comunicazione, aumenterete le possibilità di attrarre i talenti che faranno la differenza nella vostra azienda. 🔥

Ricordate che potete usare LinkedIn come social network professionale? E se vi dicessi che con Waalaxy, il nostro strumento di automazione di LinkedIn, potete anche trovare le e-mail dei candidati e passare da un canale all’altro?


5) Utilizzare tecniche di ricerca avanzate

Se la ricerca ristagna, si può ricorrere alla ricerca booleana. Questo metodo affina e indirizza efficacemente le 🏹 ricerche candidate combinando le parole chiave con operatori logici come “e”, “o”, “Non”.

Non capite come si usa? Non preoccupatevi, ve lo spiegherò. ⬇️

Il primo passo consiste nel padroneggiare l’uso degli operatori booleani:

  • “E” consente di combinare i termini in modo che i risultati contengano tutte le parole chiave specifiche.
  • “Oppure” espande la ricerca ai candidati che corrispondono a uno qualsiasi dei termini utilizzati.
  • “Non” esclude termini specifici dalla ricerca, il che è utile per filtrare i risultati irrilevanti.

Poi, per le espressioni più precise, racchiuderle tra virgolette.

Ad esempio, “front-end developer” fornirà risultati esclusivamente per questo ruolo.

In seguito, ricordate di usare le parentesi. Ad esempio, potreste cercare candidati con esperienza in Java o PhP, ma non in Python.

In questo caso, si può scrivere: (Java O Php), NON Python.

💡 Si noti che la ricerca booleana non è una scienza esatta e spesso richiede una messa a punto.


6) Utilizzare un software di gestione delle applicazioni (software ATS)

È essenziale integrare un software di gestione delle candidature, noto anche come ATS (Applicant Tracking System), nella vostra strategia di sourcing.

Non solo semplifica la ricezione e l’ordinamento delle candidature filtrando automaticamente i profili in base a criteri predefiniti, ma fornisce anche una panoramica del percorso professionale di ciascun candidato.

Ma non è tutto:

  • 👥 Smistamento automatico delle applicazioni.
  • 💬 Miglioramento dell’esperienza del candidato.
  • 📊 Ottimizzazione della strategia di sourcing basata sui dati.
  • 🫱🏽‍🫲🏼 Collaborazione più semplice tra selezionatori e manager.
  • 👀 Mantenere un pool di talenti.
  • 📖 Conformità normativa.

Abbiamo fatto una piccola selezione di 3 software ATS solo per i vostri occhi belli 👀 :

Serra.

Conosciuto per l’interfaccia utente intuitiva e le funzioni avanzate di tracciamento dei candidati, Greenhouse aiuta le aziende a ottimizzare ogni aspetto del processo di reclutamento. Offre :

  • 🟢 Pianificazione del colloquio.
  • 🟢 Valutazione dei candidati.
  • 🟢 Analisi dei dati per migliorare continuamente le strategie di reclutamento.
sourcing strategy

Leva ⓶.

Ciò che distingue questo strumento è la sua capacità di facilitare la collaborazione tra i team di reclutamento e i manager.

Cosa lo rende speciale?

Integra un CRM di reclutamento per costruire relazioni con i candidati ancora prima che si candidino e offre funzioni di reporting dettagliate per monitorare le prestazioni di reclutamento. 📊

Reclutamento Workday.

Workday offre una soluzione ATS integrata con un sistema di gestione delle risorse umane (HRIS), rendendo il monitoraggio dei candidati e la gestione delle assunzioni una parte integrante della gestione delle risorse umane.

Il suo punto di forza? L’integrazione dei processi di reclutamento con le altre funzioni HR, che facilita una 👀 visione d’insieme dei passaggi di ogni candidato.


7) Attivare la propria rete professionale

Questo penultimo approccio si basa sullo sfruttamento delle connessioni esistenti e sullo sviluppo di nuove relazioni per accedere a un bacino più ampio di potenziali candidati. 🔥

Coinvolgere la propria rete significa sollecitare referenze interne, ma anche partecipare a eventi di settore, conferenze e incontri professionali. 😇

L’utilizzo dei social network professionali per condividere le opportunità di carriera può attirare i talenti in cerca di una nuova azienda allineata ai loro valori. 💟

Un piccolo riepilogo da tenere in un angolo! 👇🏼

StrategiaObiettivi
Raccomandazioni interneUtilizzate le reti di dipendenti esistenti per trovare candidati qualificati.
Partecipazione a eventiIncontrare professionisti del settore per ampliare la rete aziendale.
Reti sociali professionaliCoinvolgere un pubblico più ampio condividendo le opportunità e i valori aziendali.


8) Analizzare e regolare i risultati, se necessario

Questa fase finale consente di perfezionare i metodi di reclutamento in base alle prestazioni osservate, garantendo una costante ottimizzazione del processo.

Ecco alcuni indicatori che ritengo possano essere utili:

  • 🥇Temps per coprire una posizione.
  • 🥈 Tassi di risposta dei candidati.
  • 🥉 Tasso di ritenzione dei nuovi dipendenti.

💡 Ad esempio, un tempo di reclutamento prolungato potrebbe indicare la necessità di diversificare i canali di approvvigionamento o di migliorare la visibilità degli annunci.

Oh, quasi dimenticavo! Ricordate di raccogliere i feedback dei candidati sulla loro esperienza nel processo di reclutamento, perché possono aiutarvi nel modo in cui comunicate con i potenziali futuri dipendenti.

Ottenete i primi clienti questa settimana

Sfruttate la potenza di Waalaxy per generare lead ogni giorno. Iniziate a fare prospezione gratuitamente oggi stesso.

waalaxy dashboard

Che ne dite di un riassunto?

Ricordate che il talent sourcing è un’arte quanto una scienza. 🧪

Richiede un approccio flessibile e creativo, adatto ai continui cambiamenti del mercato del lavoro e delle tecnologie.

Implementando queste strategie, la vostra azienda non si limiterà a coprire i posti vacanti, ma costruirà un team dinamico in grado di affrontare le sfide di domani. 💪🏼

Ora non vi resta che iniziare, sapendo che ogni sforzo profuso per mettere a punto la vostra strategia oggi è un investimento per il futuro della vostra azienda. 💟

Domande frequenti sulla strategia di sourcing

Hop hop hop, non andate così veloci, non abbiamo ancora finito! 👀

Che cos’è un piano di sourcing?

Un piano di sourcing è una strategia dettagliata progettata per identificare, attrarre e coinvolgere i migliori talenti per soddisfare le esigenze di reclutamento di un’organizzazione.

Il piano tiene conto di diversi elementi chiave:

  • 🟣 Analisi delle esigenze di reclutamento.
  • 🔵 Definizione dei profili ideali dei candidati.
  • 🟣 Identificazione dei canali di approvvigionamento.
  • 🔵 Strategie di comunicazione e marketing delle risorse umane.
  • 🟣 Valutazione e selezione dei candidati.
  • 🔵 Analisi dei risultati e adeguamenti.


Qual è lo scopo del sourcing?

L’obiettivo principale di una strategia di sourcing è costruire una solida pipeline di candidati qualificati per soddisfare efficacemente le esigenze di reclutamento attuali e future di un’azienda. 💪🏼

Questo riduce i tempi e i costi associati al reclutamento, aumentando al contempo la qualità delle assunzioni. 🤩

La strategia di sourcing non ha segreti per voi. 🐉

Melany

Volete andare oltre?

Cercate le MIGLIORI domande da fare ai clienti per vendite ? 😲 Niente panico! In questo articolo troverete 30 esempi

16/05/2024

Alcuni strumenti in particolare si distinguono per incrementare la lead generation su LinkedIn : Podawaa, Waalaxy e PowerIn.io. Abbiamo quindi

15/05/2024

Il networking è essenziale per progredire nella vita professionale. Quindi, come scrivere mail di presentazione ? 🤔 Una buona presentazione

13/05/2024

7 esempi di messaggi di prospecting di successo su LinkedIn

Newsletter

Masterclasses

Dans la piscine

Sucess story