it
frenesptdeplnlruid

Usare LinkedIn quando si è freelance

show table of contents

LinkedIn è una meraviglia 😍 di social network per sviluppare il vostro business. Fantastica base BtoB, la vostra attività decollerà se siete LinkedIn Freelance. Vi spieghiamo come diventare un asso. Sebbene la piattaforma professionale sia stata originariamente pensata per la ricerca di lavoro, il suo utilizzo si è aperto a nuove pratiche, come ad esempio la prospezione. Ma cos’altro potete fare?

Essere su LinkedIn quando si è un imprenditore autonomo

Non ve lo insegneremo noi, ma LinkedIn presenta molti vantaggi 🚀 nel suo utilizzo, come ad esempio:

  • Sviluppare la propria rete professionale.
  • Trovare un lavoro.
  • Ottenere nuove prospettive (o clienti).
  • Aumentare la vostra visibilità (o la visibilità del vostro prodotto).
  • Sviluppare il proprio personal branding.
  • Scambiate con professionisti del vostro settore.

Tra i punti che seguono, alcuni ci saranno utili se siamo LinkedIn Freelance. Perché sì, LinkedIn è uno dei migliori social network 🔥 per svolgere la vostra attività di Freelance.

Creare una pagina aziendale o un profilo LinkedIn freelance ?

È una domanda che ci si pone spesso. La risposta è sempre la stessa: creare una pagina profilo se avete un’attività autonoma. Se siete imprenditori, è meglio creare un buon profilo. Tenete presente che LinkedIn è una piattaforma basata sulla fiducia ❤️.

Ciò significa che se vi vedete con un profilo completo, una rete riconosciuta di professionisti, post di pubblicazioni che dimostrano che conoscete bene un determinato settore, allora avrete più possibilità di conversione.

A proposito di un profilo completo, parliamone subito. Infatti, è molto importante avere un profilo che crei fiducia, e come si fa? Lo vediamo per gradi.

Come avere un buon profilo LinkedIn freelance

Non potrete iniziare la vostra attività e cercare potenziali clienti se il vostro profilo non suscita alcun interesse. Dovrete quindi prestare particolare attenzione a questi punti:

  • La famosa foto del profilo: sceglietene una che sia professionale, non quella che usate per il vostro account Instagram, o peggio per Tinder… Abbiamo detto “professionale”!

profil-linkedin-autoentrepreneur-amandine

  • Pensate al vostro banner o alla vostra foto di copertina. Potete crearla voi stessi scrivendo quello che fate. Un modo semplice e veloce per capire cosa fate.
  • Il vostro titolo: deve attirare l’attenzione e far capire in quale settore vi trovate. Il potenziale cliente, se decide di visitare il vostro profilo, deve poter decidere se siete in grado di rispondere ai suoi problemi o meno.
  • Il vostro riassunto: presentate una breve descrizione di ciò che fate. Anche qui vale lo stesso discorso, avete solo poche righe per presentare il vostro know-how 👊.
  • Le vostre esperienze professionali: inserite le vostre varie esperienze in modo che possiamo conoscere le vostre diverse aree di competenza.
  • Raccomandazioni: potete chiedere ad alcune persone della vostra rete che hanno già lavorato con voi di lasciarvi una raccomandazione. E, naturalmente, potete fare raccomandazioni ad altri. Questo permetterà alle persone di vedere la vostra serietà attraverso le persone con cui avete già avuto a che fare.
  • Aggiungete le vostre competenze, in modo che le persone possano vedere rapidamente cosa sapete fare.
  • Personalizzate il vostro URL (ad esempio con il vostro nome e cognome). Perché è meglio farlo? Dovete sapere che quando avete un profilo LinkedIn, questo verrà citato dai motori di ricerca. È quindi meglio, in questo caso, che includa il vostro nome e cognome.

Come avrete capito, quando avete un profilo ottimizzato, chiaro e soprattutto completo, avete maggiori probabilità di essere creduti 🥰.

Perché usare LinkedIn quando si è un imprenditore autonomo?

LinkedIn è il più grande database BtoB. Pertanto, per far crescere la vostra attività come imprenditori autonomi, è lo strumento perfetto. Una volta creato il vostro profilo, qual è il passo successivo?

Impostare la vostra persona per espandere la vostra rete

Semplice, di base, dovrete espandere la vostra rete. Se avete intenzione di utilizzare il vostro account esclusivamente per la vostra attività, dovrete impostare la vostra persona.

Se non sapete cos’è una persona, ve lo diciamo subito. È semplicemente il ritratto del vostro cliente ideale. È un personaggio immaginario per analizzare il comportamento dei vostri potenziali clienti. Voi avete IL prodotto (o l’offerta) che si adatta alle loro esigenze. Pertanto, dovrete conoscere tutte le seguenti informazioni:

  • Il suo nome e cognome.
  • La vostra età.
  • Il suo sesso.
  • La sua posizione.
  • La sua professione, il suo settore di attività.
  • La sua funzione in azienda (se si parte da un target b2b).
  • Il suo obiettivo (ciò che consideriamo un fattore motivante, ciò che gli farà acquistare il vostro prodotto o servizio)
  • I suoi punti dolenti/frustrazioni.

Potete benissimo aggiungere altri elementi che completino la vostra persona, se ritenete che siano rilevanti per il suo sviluppo. Una volta fatto questo, non vi resta che aggiungere le persone che corrispondono al ritratto del vostro cliente ideale.

Sviluppare la propria rete

La piattaforma presenta un elenco di settori da selezionare. Una volta che conoscete il vostro target 🎯, l’ industria o anche il settore in cui lavora quella persona, sarete in grado di cercare i vostri potenziali clienti. A tal fine, avete due modi per farlo:

  • Trovare lead manualmente.
  • Trovare lead automaticamente.

Cercare manualmente i potenziali clienti è possibile se avete solo poche persone da cercare. Ci vorrà un po’ di tempo, dovrete andare sul loro profilo, verificare che le informazioni corrispondano e quindi aggiungerli alla vostra rete.

Se, invece, volete aggiungere il maggior numero possibile di persone che corrispondono al vostro obiettivo, dovreste utilizzare un software di automazione. Questa è una buona cosa, perché abbiamo un ottimo strumento da scoprire.

L’esperienza dell’automazione: Usare Waalaxy per LinkedIn freelance

Avete indovinato, stiamo parlando di Waalaxy 👾. Utilizzando Waalaxy, sarete in grado di importare direttamente le vostre varie ricerche in modo da poter aggregare i vostri contatti in un unico posto. Piuttosto comodo, no?

Inoltre, sarete in grado di inviare messaggi personalizzandoli senza doverli elaborare per ore E abbiamo dimenticato un dettaglio importante: Waalaxy è gratuito. Quindi cosa aspettiamo a provarlo?

Discover Waalaxy 🪐

Per usarlo, niente di più facile. Basta inserire le parole chiave nella barra di ricerca di LinkedIn (relative alla vostra persona).

linkedin-barre-recherche-autoentrepreneur-linkedin

 

Una volta fatto, avrete un elenco di persone che verranno visualizzate. Potete decidere di importarle con Waalaxy e poi inviare loro un messaggio di connessione.

Strategia dei contenuti: comunicazione su LinkedIn freelance

Se siete su LinkedIn quando siete un autoimprenditore, è per dare visibilità alla vostra offerta. Una volta che siete riusciti a dare visibilità, dovete anche vendere 🤑.

Per vendere su LinkedIn, dovete dimostrare di sapere il fatto vostro. E per farlo, dovrete postare su LinkedIn. Per creare una grande strategia di contenuti su LinkedIn freelance e dimostrare che sapete il fatto vostro, dovrete trovare un tema che si riferisca alla vostra offerta. Quando pensiamo a questo tema, dobbiamo pensare a voi.

Per preparare questo tema, dovete trovare idee per i post che raggrupperete in 3 categorie:

  • TOFU
  • MOFU
  • BOFU

Per capire di cosa si tratta, vi diamo appuntamento a questo articolo 👉 per capire tutti i trucchi della content strategy.

I vostri contenuti devono essere coinvolgenti e aggiungere valore reale ai vostri contatti LinkedIn. Con questo in mente, non esitate a guardare ciò che viene fatto nel vostro settore, ispiratevi (ma non copiate per pietà).

Quando iniziate a pubblicare sul social network professionale, l’obiettivo è ovviamente quello di aumentare la vostra visibilità, ma soprattutto di aumentare la fiducia dei vostri contatti LinkedIn (o dei vostri iscritti).

L’importanza di LinkedIn Freelance

Questa piattaforma professionale è una miniera d’oro 🪙 per trovare lavoro o per aumentare la propria visibilità e le proprie vendite. LinkedIn favorisce le connessioni tra vari professionisti per far crescere la vostra rete.

La piattaforma conta milioni di utenti, un numero sufficiente per trovare la vostra felicità e affinare la vostra ricerca. Inoltre, sono a vostra disposizione altri strumenti (soggetti ad abbonamento) come :

  • Navigatore di vendite.
  • Recruiter.
  • Apprendimento su LinkedIn.
  • Marketing su LinkedIn.

I vantaggi di LinkedIn o Come presentare la propria azienda su LinkedIn

Il più grande vantaggio di LinkedIn è che potrete circondarvi di professionisti e quindi potenzialmente vedere arrivare nuove opportunità.

È il principio stesso del networking. Grazie a LinkedIn, non è necessario avere un proprio sito web (anzi, non è necessario). Il vostro account LinkedIn funge quindi da vetrina 😍, da qui l’importanza di curare bene il vostro profilo.

Infatti, quando un utente digita il vostro nome su un motore di ricerca, è molto probabile che il vostro profilo LinkedIn compaia nella prima pagina. Ma non è tutto. Infatti, altre persone sono come voi e mostrano le loro competenze ai loro contatti di LinkedIn.

Potete quindi tenere d’occhio i vostri concorrenti direttamente dalla piattaforma. Potete anche iscrivervi a gruppi rilevanti in cui potete scambiare con professionisti di un settore specifico. Potete quindi scambiare con gli altri membri.

Conclusione dell’articolo: Usare il network per LinkedIn Freelance

Quando si inizia a lavorare come imprenditori autonomi, ci sono delle buone pratiche ✅ da mettere in atto. Iscriversi a LinkedIn e utilizzarlo è una di queste. Per poter vendere un prodotto o un servizio su LinkedIn quando si è un imprenditore autonomo, è necessario stabilire :

  • Un buon profilo LinkedIn.
  • Il vostro personaggio.
  • Una grande strategia di contenuti.

Non esitate, iniziate a lavorare su LinkedIn: la piattaforma serve proprio a questo. E non esitate a utilizzare un software come Waalaxy per facilitare la vostra attività di prospezione.

FAQ dell’articolo – LinkedIn freelance

Essere un imprenditore autonomo non è un compito facile, ma su LinkedIn è possibile farlo decollare.

È necessario registrarsi su LinkedIn quando si è un imprenditore autonomo?

Questa piattaforma è un gioiello perché conta milioni di utenti che aggiornano regolarmente i loro dati. Riuscite a immaginare un database che si aggiorna da solo senza che voi dobbiate fare nulla?

È proprio per questo che dovreste usare LinkedIn: per convincere i potenziali clienti ad aggiornare le loro informazioni.

Quando creare un account LinkedIn?

Non dovete aspettare di avere un’attività autonoma per iscrivervi a LinkedIn.

È una piattaforma che vi permetterà di cogliere nuove opportunità in campo professionale. Perché privarsene?

Potete assolutamente iscrivervi perché state cercando un lavoro o semplicemente perché volete offrire visibilità 👀 al vostro prodotto. Sta a voi decidere.

Ora sapete tutti i consigli per diventare LinkedIn Freelance.

5/5 (200 votes)
Vi consigliamo 👇

Convert more leads into clients with these 7 secret B2B prospecting messages 🚀

Enter your first name and email address  to receive the 11 page digital book now:

Where do we have to send it now?