La storia di Podawaa!

Published by Margot on

6 minutes

Ah i baccelli… L’argomento controverso su LinkedIn. Perché hai creato Podawaa, un pod automatico? Da dove viene l’idea? Perché rischiare? Vi dirò quanta strada abbiamo fatto.

Il nostro credo sui baccelli

Ibaccelli sono controversi. Ed è normale: stiamo parlando di un modo per “imbrogliare” l’algoritmo e proporre il tuo contenuto. Non c’è dibattito su questo. Siamo su un prodotto “grigio” i cui usi possono portare a derive. Gli usi… Parliamone! ? Non tutti gli strumenti di automazione sono “cattivi” in sé. Tutto dipende da come lo si usa. Come mi piace dire “se fai cose a mano, automatizzare è come fare cose 10 volte più veloci, su una scala 10 volte più grande”. Le critiche ai pod sono le seguenti:

  • I like e i commenti sono falsi, servono solo a lusingare l’ego, è una gara a chi ce l’ha più grosso,
  • La qualità del contenuto non è più enfatizzata,
  • Danneggia la comunità di LinkedIn e la qualità della rete.

Ogni argomento è difendibile e discutibile. Questo non è l’argomento dell’articolo di oggi (probabilmente ne scriverò uno in futuro). La mia posizione personale come Growth Hacker è questa: Se sto creando contenuti di qualità, spendendoci del tempo, e ci sono strumenti o metodologie che mi permettono di ottenere un ROI 10x sui miei contenuti, senza manomettere l’integrità delle persone o fare qualcosa di illegale, perché dovrei privarmene ? Gestisco un’attività e trovare clienti aiuta la mia attività a crescere. Se posso dare una spinta al mio contenuto e quindi guadagnare visibilità, non vedo perché dovrei privarmene. office space GIF by 20th Century Fox Home Entertainment

Baccelli manuali, un’opzione inefficiente

Al fine di mostrare le nostre competenze, attrarre talenti e perché creare contenuti su LinkedIn è divertente per me, ho iniziato a pubblicare all’inizio del 2020. Obiettivo ambizioso: pubblicare ogni giorno lavorativo! (Che ho tenuto per qualche mese prima di ridurre la frequenza. Potete leggere questo articolo per scoprire come ho ottenuto 75k visualizzazioni a settimana in 30 minuti al giorno). Naturalmente, mi sono rivolto alle cialde manuali. Sono stato aggiunto in alcuni gruppi whatsapp e ho iniziato ad andare a mettere like e a commentare altri post. Dato che sono un fanatico della produttività, mi piace spezzare le mie giornate in periodi di piena concentrazione su un compito alla volta. Sfortunatamente, quando sei in baccelli manuali e poiché è l’inizio della vita del post che conta, vieni interrotto tutto il tempo per andare ad impegnarti nel contenuto. E poiché la maggior parte delle persone ha altre cose da fare durante il giorno, l’impegno ottenuto tramite questi pod era troppo basso rispetto al tempo speso. Quindi l’opzione “pod manuale” non era interessante per me.

Un’offerta debole sul mercato, inadatta all’uso

Naturalmente, mi sono rivolto all’opzione dei baccelli automatici. A quel tempo, c’erano due offerte sul mercato: Lempod e Alcapod (due strumenti francesi a proposito, siamo davvero i re del Growth Hacking). Il principio del pod automatico è simile a quello di un pod manuale, tranne che tu definisci i commenti che vuoi ricevere nei gruppi a cui ti sei unito. commentaire automatique LinkedIn Poi vengono pubblicati automaticamente, e anche il tuo account commenta e piace automaticamente. Questa opzione era molto più interessante per me: creo il mio post, preparo i miei commenti e al momento della pubblicazione, li aggiungo nei gruppi in questione. Ma ora, vedo che questi strumenti sono “progetti collaterali”, che non sono completi e sono in realtà molto limitati. Prima di tutto, non posso programmare un impegno. Cioè, devo essere presente al momento della pubblicazione del mio post (uso Hootsuite al momento) per ottenere l’URL e aggiungerlo nei due strumenti che uso. Perché sappiamo che è la prima ora che conta di più! In secondo luogo, ho notato che su Alcapod, gli impegni sono sempre messi dalle stesse persone, nello stesso ordine. Mi rendo subito conto che LinkedIn lo rileva e riduce la portata di alcuni dei miei post… Alla fine mi dico: “Questo è un bel prodotto minimo vitale”. Ma deve essere possibile fare uno strumento più completo.

  • Uno strumento che ti permette di programmare un post.
  • Usare liste di commenti per risparmiare tempo.
  • Scegliere un pubblico specifico per mirare a un settore particolare.
  • Ottieni suggerimenti intelligenti e basati su commenti della comunità.
  • Ottieni statistiche più avanzate per migliorare la portata dei tuoi post, testarli e ottenere sempre più portata.

L’idea di Podawaa è nata. Un nuovo e più efficiente strumento per i pod. Più adatto allo scopo. Più compiuto.

Un successo prima del tempo

Eravamo già certi: il Product Market Fit sarebbe stato eccezionale. Il mercato dei pod è ancora agli inizi, sta crescendo rapidamente e stanno emergendo nuovi usi. Ma a questo punto non eravamo pronti. ? Una landing page, alcune campagne di prospezione. Ecco qui, alla ricerca di beta tester… E che sorpresa! Centinaia di persone si iscrivono ogni settimana per far parte dei beta tester! Mentre il rilascio è previsto per l’inizio di maggio, ma che alcuni ciarlatani tecnici ci ritardano, i beta tester tornano a noi ogni giorno per testare Podawaa. Sad Episode 4 GIF by Friends

I nostri utenti hanno parlato: la fiducia non regna su Podawaa

Fin dai primi giorni di Podawaa, il feedback è unanime: alcuni membri abusano del sistema. Aggiungono decine di post a volte datati più di un anno fa, pubblicano contenuti inappropriati, chiedono commenti di bassa qualità. In breve, la fiducia tra gli utenti non c’è. ❌ Eppure, la forza del pod è la comunità. Tutti dovrebbero potersi fidare degli altri mentre lasciano commentare automaticamente il loro account LinkedIn. Sfortunatamente, la maggior parte degli utenti si unisce ai pod in accettazione automatica, senza controllare chi c’è… Quindi abbiamo un problema: molti utenti lasciano lo strumento per questo motivo. Un motivo che ha portato (ufficialmente) Alcapod a chiudere i battenti. Ci rendiamo poi conto che è necessario creare uno strumento che metta in evidenza le buone pratiche di utilizzo dei pod. Dobbiamo educare gli utenti e trovare un modo per eliminare i piantagrane.

L’arrivo dell’Indice Sociale Podawaan

Ispirato al Social Selling Index di LinkedIn, il Podawaan Social Index (o PSI) mira a dare ad ogni utente un punteggio basato sul suo uso dei pod. Se usa cattive pratiche, il suo PSI scenderà. Al contrario, se usa buone pratiche, aumenterà. I pod ottengono un punteggio, basato sulla media dei PSI dei membri. Un modo veloce per sapere se il pod a cui ti unisci è buono o no. Oltre a questo indicatore, abbiamo aggiunto molte caratteristiche per migliorare la fiducia:

  • Impossibile impegnarsi due volte ogni 12 ore
  • Impossibile impegnarsi su un post più vecchio di 12 ore
  • Mettere in lista nera un utente (che influisce sul suo PSI)
  • Guarda come il tuo account viene utilizzato da Podawaa
  • Possibilità di utilizzare baccelli manuali, dando un maggiore controllo sulla gestione della sua attività LinkedIn
  • Scelta delle lingue, dimensione minima dei commenti nei pod, PSI minimo per incorporare un pod, aggiunta funzionalità Dwell post

Insomma, un’ondata di funzioni che hanno un unico obiettivo: permettere a tutti diottenere più visualizzazioni sui propri post, con tranquillità. I disturbatori vengono così eliminati dal sistema in modo organico e naturale.

L’ambizione di Podawaa

Se sei un utente dei nostri prodotti ProspectIn, Podawaa o Piwaa, lo sai già: ci piace fare aggiornamenti. Aggiungere valore ai nostri prodotti è la nostra principale preoccupazione. podawaa piwaa prospectIn gif L’ambizione di Podawaa sul prodotto è duplice. Il primo: continuare a migliorare il PSI e lo strumento per promuovere l’uso corretto dei pod. Così la comunità guadagna in valore e fiducia, e tutti possono ottenere un migliore ROI sul loro contenuto. È un lungo cammino, sia sul prodotto stesso che sull’educazione degli utenti. Ma sono sicuro che ci arriveremo. ? La seconda ambizione: avvicinarsi sempre di più alla realtà, capire l’algoritmo di LinkedIn per svelare i suoi misteri e aumentare così la portata dei post dei nostri utenti. Abbiamo alcune idee in mente sull’argomento… Quindi rimanete sintonizzati e controllate la nostra roadmap pubblica di tanto in tanto.

Categories: Podawaa

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tweet
Share
Share