it
frenesptdeplnl

Come posso recuperare gli abbonati di una pagina su LinkedIn?

show table of contents

Immaginate di poter recuperare tutti i profili abbonati di una pagina su LinkedIn e indirizzarli in modo personalizzato. Per un po’, LinkedIn aveva aperto una breccia facile… che permetteva a chiunque di farlo. Da allora, hanno fatto una correzione. È ancora possibile, ma un po’ più complicato… Condividerò comunque l’hack con voi in dettaglio. Allora facciamolo! 😜

Perché prendere di mira i profili abbonati a una pagina LinkedIn?

Per me, ci sono due tipi di informazioni su una prospettiva. Le informazioni “statiche” e le informazioni “comportamentali”. Le informazioni statiche sono quelle fornite direttamente dall’utente. In questo caso su LinkedIn il suo cognome, nome, posizione e azienda per esempio. Le informazioni comportamentali corrispondono alle azioni compiute dall’utente, senza aggiungere effettivamente alcun dato al suo profilo. Gli esempi includono: commentare un post, seguire un hashtag o… iscriversi a una pagina. 😉 I dati “comportamentali” sono spesso più accurati perché permettono di qualificare un prospect, non con informazioni statiche fornite volontariamente molto tempo fa, ma con informazioni basate sul suo comportamento. Vale a dire, in base a ciò che cerca o si aspetta, in base ai suoi interessi. Questa è la base per il targeting della pubblicità sulla maggior parte delle reti sociali come Facebook. Alcune ragioni per recuperare i profili iscritti a una pagina LinkedIn:

  • Questa è la tua pagina LinkedIn e vuoi contattare la tua base.
  • È la pagina di un concorrente e tu vuoi rubargli i clienti.
  • È una pagina che corrisponde a un centro di interesse legato alla tua attività, un concorrente indiretto o semplicemente senti che i tuoi clienti possono essere tra gli iscritti. 👌🏻

Ovviamente, l’obiettivo non è solo quello di recuperare i profili in questione. Cercheremo di indirizzare questi profili per il canvassing, se possibile in modo personalizzato.

Passo 1: Creare un account falso

In poco tempo e non molto tempo fa, si poteva cambiare direttamente l’azienda sul proprio profilo e accedere a tutti gli abbonati dell’azienda. Ma questo era prima. Oggi, il processo è un po’ più lungo e non va in scala così bene. Ma è ancora possibile e abbastanza semplice. Devi prima creare un account falso. La cosa più importante per evitare comportamenti sospetti con LinkedIn: seguite il nostro tutorial per gestire diversi account LinkedIn sulla stessa macchina.

Passo 1.1: Avviare una sessione di Chrome

Per avere diversi account sullo stesso PC ed evitare di condividere i cookie tra gli account (a LinkedIn non piace troppo), lanceremo un’altra sessione di Chrome.

Passo 1.2 Creare un account Gmail (opzionale)

Se hai un’email inutilizzata su LinkedIn, approfittane. Altrimenti dovrai creare una nuova email. Un gmail impiega 3 minuti e fa il lavoro molto bene!

La posta elettronica e le notizie non hanno molta importanza. Se LinkedIn chiede mai un numero e voi non siete all’ennesimo falso account LinkedIn, potete inserire il vostro. Se hai abusato del tutorial, probabilmente dovrai trovare altri numeri 😅

Passo 1.3: Creare l’account falso su LinkedIn

Vai alla pagina di registrazione di LinkedIn. Se avete una Gmail, potete registrarvi su LinkedIn direttamente con Google. Altrimenti devi inserire i tuoi dati. Dai al tuo account l’identità che vuoi (a meno che tu non voglia farne un uso serio in seguito, nel qual caso, vedi il nostro tutorial su come creare account falsi che non vengano bannati). Se LinkedIn ti chiede un captcha, convalidalo. Prima sei un umano (almeno credo) e poi non hai scelta. Convalidare i passi richiesti da LinkedIn (possono variare da un utente all’altro perché LinkedIn A/B testa costantemente l’onboarding). Normalmente, finirà per chiederti il tuo lavoro. Metti quello che vuoi come titolo e tipo di lavoro. Poi inserisci il nome della società di cui vuoi recuperare gli abbonati. Scegliete la pagina giusta perché non potete fare errori. Dovrete ricominciare tutto da capo se fate un errore.

Passare attraverso tutti i seguenti passi.

Passo 2: Iniziare una prova di Sales Navigator

Non lo diciamo mai abbastanza: il Sales Navigator è uno strumento essenziale per un buon targeting. Non è proprio questo il punto. Comunque, non potremo farne a meno. Infatti, per filtrare gli iscritti di una pagina, avete necessariamente bisogno di questa versione premium di LinkedIn. Vai a questo link per iniziare la prova gratuita di un mese. ⚠️⚠️ Dovremo inserire la carta di credito. Ma non preoccupatevi, cancelleremo prima che ci venga addebitato. Scegli un piano mensile e inserisci una carta di credito e inizia la prova gratuita.

Passo 3: Ricerca da Sales Navigator

A. Vai a una ricerca di lead in Sales Navigator B. Punta al paese che vuoi (ti consiglio di segmentare bene per paese). C. Aggiungi i filtri che vuoi: la bellezza di questo hack è che puoi aggiungere un ulteriore livello di personalizzazione. Posizione, dimensione dell’azienda, tempo nella posizione attuale ecc, gruppo in cui è… D. Scorri a destra: avrai una scheda “Questi prospect stanno seguendo la tua pagina”. E. Escludi i dipendenti. I dipendenti sono iscritti di default alla pagina aziendale. Non sarebbe molto professionale averli nel giro. Ecco, avete la lista!

Passo 3: Esportare i risultati

Da questa ricerca, esporta i risultati in Waalaxy. Importante: aspetta che l’esportazione sia completa. Waalaxy si sposta da una pagina all’altra, ma se vai al passo 4 prima di esportare i profili sbagliati.

Passo 4: Cancellare il periodo di prova

Una volta completata la transazione, ricordati di cancellare il tuo periodo di prova di Sales Navigator. Per farlo, vai a questo link e conferma la cancellazione della prova.

Passo 5 (bonus): buone pratiche

Non costa molto e può risparmiarti alcuni contrattempi. Vi invito a dare una rapida occhiata alla lista dei prospetti esportati. I profili sembrano corrispondere a quelli che stai cercando? Sono rilevanti? Non ci sono persone influenti nel tuo ecosistema che non vorresti avvicinare automaticamente? Una volta fatto questo piccolo trucco, chiedetevi come affronterete questo obiettivo? Un attacco diretto e diretto per vendere il tuo prodotto? Il mio consiglio è di puntare sul nurturing: offrigli contenuti ad alto valore aggiunto. Nel nostro caso, per esempio, avremmo potuto provare un approccio come questo: “Ehi {{nome}}, Ho visto che stai seguendo Lemlist su LinkedIn. Amo questa azienda, il loro modello e il loro prodotto. 🤩 Ho appena scritto l’articolo “Cold emailing o LinkedIn canvassing, quale scegliere per trovare clienti”. Ho preso molta ispirazione dal contenuto di Lemlist stesso e sarei super felice di avere la vostra opinione in merito”

Conclusione

È sicuramente uno dei miei trucchi preferiti. Un “hack” semplice e grossolanamente efficace che ti permetterà di creare liste di ultra-qualità e di personalizzare il tuo approccio. 😜 Tutto ciò che amiamo di Waalaxy ! Puoi ripetere la tecnica su tutte le aziende a cui vuoi puntare, ovviamente, creando ogni volta un altro account. PS: se si trova un modo per recuperare questo targeting senza creare un account ogni volta, sono un acquirente! Ora sai tutto quello che ti serve per recuperare gli iscritti di una pagina LinkedIn! 😎

FAQ dell’articolo

Come posso mirare agli iscritti del mio concorrente su LInkedIn?

Seguendo questo tutorial, sarete in grado di individuare gli iscritti a LinkedIn dei vostri concorrenti in modo molto semplice ed efficace.

Perché il Sales Navigator è obbligatorio per recuperare i profili degli abbonati di una pagina?

Le ricerche standard di LinkedIn non permettono di recuperare il filtro “Subscribers to my page” che usiamo in questo hack. Ecco perché, per recuperare i profili che seguono una pagina, il Sales Nav è obbligatorio”

5/5 (100 votes)

Convert more leads into clients with these 7 secret B2B prospecting messages 🚀

Enter your first name and email address  to receive the 11 page digital book now:

Where do we have to send it now?