it
frenesptdeplnl

Visitare o seguire un profilo aumenta il tasso di accettazione delle mie richieste di invito su LinkedIn?

show table of contents

Chiunque cerchi di massimizzare il tasso di accettazione delle richieste di connessione su LinkedIn si è posto la domanda: Dovresti fare una visita al profilo o seguire il profilo prima di inviare una richiesta di connessione? ? Può sembrare vantaggioso visitare o seguire il tuo prospect prima di connettersi con lui, ma cosa succede in realtà? Cosa dicono i numeri? Riveliamo tutto questo con il nostro studio basato su quasi 10 milioni di richieste di connessione. ?

Massimizzare il tasso di accettazione delle richieste di connessione su LinkedIn

Quando fai ricerche su LinkedIn usando strumenti di automazione come ProspectIn, invierai molte richieste di connessione. Da un lato, per inviare le sequenze del tuo messaggio, è imperativo che tu sia connesso con i tuoi potenziali clienti. Questo significa che devono accettare la vostra richiesta di connessione.

Cat Please GIF by swerk - Find & Share on GIPHY

D’altra parte, per preservare il vostro account LinkedIn, non potete superare un certo numero di quote giornaliere per l’invio di azioni (circa 100 per le richieste di connessione). Per raggiungere un numero massimo di persone, la tua unica leva è il tasso di accettazione della tua richiesta di connessione, cioè il numero di persone che accettano la tua richiesta di connessione diviso il numero totale di richieste inviate.

Seguire o visitare il profilo prima di inviare una richiesta di connessione su LinkedIn

La visita del profilo

Quando si invia una richiesta di connessione su LinkedIn manualmente, la maggior parte delle volte si salta il profilo della persona prima di inviare la richiesta. Tuttavia, quando si utilizza uno strumento di automazione, è possibile inviare la richiesta di connessione direttamente, senza passare attraverso il profilo. Con la funzione “scenario” di ProspectIn, puoi invece decidere di visitare il profilo prima di inviare una richiesta di invito.

Mad I See You GIF

Quando visitate il profilo di un utente di LinkedIn, questi riceverà una piccola notifica che avete visitato il suo profilo (se non ha un abbonamento premium a LinkedIn, però, solo alcuni profili mostreranno di aver visitato il profilo). Questo ha 3 conseguenze:

  • Il tuo approccio sembra più naturale perché è più vicino al comportamento umano,
  • Quando la persona ha un abbonamento premium, vede che hai visitato il suo profilo. Così non sarai più un perfetto sconosciuto quando invii una richiesta di connessione a questa persona.
  • Se la persona vede che hai visitato il suo profilo, potrebbe essere invitata a inviarti una richiesta di connessione prima ancora che tu ne invii una.

Se la persona non ha un abbonamento premium a LinkedIn, non vedrà necessariamente che avete visitato il suo profilo.

Monitoraggio del profilo

Il follow up del profilo è un’azione leggermente meno “naturale” della visita del profilo quando si usa LinkedIn senza automazione. Corrisponde a questo pulsante, proprio qui: Seguire una persona ha anche 3 conseguenze:

  • Anche se non sei connesso con quella persona (ancora), vedrai l’attività di quella persona apparire nel tuo News Feed (post pubblicati, commenti fatti su altri post, condivisione di post, ecc.)
  • A differenza della visita al profilo, la persona che stai seguendo riceverà sistematicamente una notifica che hai seguito il suo profilo.
  • Quando la persona vede che la stai seguendo, potrebbe essere tentata di inviarti una richiesta di connessione prima che tu ne invii una.

Dati questi elementi, sembra abbastanza probabile che visitare o seguire il profilo di un potenziale cliente prima di inviare una richiesta di connessione aumenterà il tasso di accettazione.

Cosa bisogna fare per avere un alto tasso di accettazione su LinkedIn?

Gli scenari di ProspectIn ti permettono di mettere in sequenza azioni come la visita del profilo, il follow up del profilo, la richiesta di connessione e il messaggio. Così alcuni di voi potrebbero essere tentati di andare per il “meglio dei due mondi” usando uno scenario che ha sia un passo di visita del profilo che un passo di follow-up del profilo prima della richiesta di connessione, come lo scenario “Homeland”.

Ebbene, questo scenario, pur essendo uno dei più performanti, non è il più performante, con un tasso di accettazione del 29,41%.

Quindi quale scenario è il più performante?

È lo scenario “Dexter”, che offre solo una visita al profilo prima della richiesta di connessione, con un tasso di accettazione del 30,20%.

Cosa succede se voglio inviare una richiesta d’invito senza passare attraverso una visita al profilo o una fase di monitoraggio del profilo?

Vi costerà quasi 2 punti di tasso di conversione. Questo è significativo quando si riduce a un numero molto grande di invii. ? Infatti, lo scenario senza visite e senza follow-up con le migliori prestazioni è il classico scenario “Breaking Bad”, con un tasso di accettazione del 28,88%.

Quindi, alla fine, questo non cambia fondamentalmente il gioco, vero?

Quando si cerca di ottimizzare un tasso di conversione (o tasso di “accettazione”), una variazione di 1,5 punti è significativa, poiché i volumi degli invii sono spesso molto alti. Ma vale anche la pena sottolineare che gli scenari che includono una fase di follow up e/o visita possono anche portare la persona ad aggiungerti direttamente, prima di inviare la richiesta di connessione, questo non si riflette direttamente nel tasso di accettazione, ma ti connetterai con più dei tuoi potenziali clienti. ? Se vuoi massimizzare il tasso di accettazione delle tue richieste di connessione su LinkedIn, sai cosa devi fare ?

5/5 (127 votes)
Vi consigliamo 👇

Convert more leads into clients with these 7 secret B2B prospecting messages 🚀

Enter your first name and email address  to receive the 11 page digital book now:

Where do we have to send it now?