Come faccio a far risaltare un post su LinkedIn?

Published by Amandine on

2 minutes
5/5 - (100 votes)

Linkedin è il social network ideale per posizionarsi come esperto su un argomento e sviluppare il proprio branding. Ma il gran numero di pubblicazioni può far sì che il tuo post si perda rapidamente in mezzo a questo flusso continuo di informazioni. E se ti spiegassimo come far risaltare un post su LinkedIn?

La qualità del post per garantire il suo successo

Non c’è un segreto, pubblicazioni regolari, contenuti di qualità inviteranno like, condivisioni, commenti, che faranno anche piacere all ‘algoritmo di LinkedIn.

Per questo, pensate in particolare a prendersi cura di :

  • Il tono: osare essere se stessi. Non abbiate paura di usare un tono non convenzionale se vi si addice!
  • Lunghezza: hai abbastanza caratteri in un post per sviluppare le tue idee. Non essere timido!
  • Qualità: cerca di fornire informazioni concrete per un contenuto che porti valore. Se tu fossi un tuo cliente, cosa vorresti leggere?
  • Call-to-action: quale modo migliore per far reagire i tuoi lettori ai tuoi post se non incoraggiandoli a farlo?
  • Un visual: per catturare l’occhio e mantenere l’attenzione piuttosto che un lungo post senz’anima e senza testo!

Tutti questi elementi vi permetteranno di fare la differenza tra i vari post diffusi durante la giornata su questo social network.

Interazione, il miglior trucco per far risaltare un post su LinkedIn

La pubblicazione di un contenuto avrà ancora più impatto se l’interazione è presente. La presenza di una call-to-action fa naturalmente parte dei consigli essenziali, ma rispondere ai commenti è altrettanto importante!

Prenditi il tempo di rispondere ai commenti, alle domande del tuo pubblico. Alcune reazioni potrebbero ispirarti a creare nuovi contenuti, sarebbe un peccato perderle! E pubblicare per il gusto di pubblicare è inutile, i tuoi lettori hanno preso il tempo di reagire, fai lo stesso!

Non dimenticare che le persone della tua rete hanno accesso alla tua attività, sono le prime a sapere delle tue pubblicazioni. Se reagiscono, gli utenti di LinkedIn che fanno parte della loro rete avranno accesso al vostro post. Invitando i commenti, hai una grande possibilità che qualcuno che non fa (ancora) parte della tua rete veda uno dei tuoi post nel suo feed.

Chiedi alla tua rete di inoltrare un post

La tua rete, più o meno vicina, potrebbe aiutarti a far risaltare un post su LinkedIn. Puoi per esempio inviare loro il tuo ultimo post attraverso il sistema di messaggistica con un messaggio personalizzato spiegando che questo post potrebbe interessargli se non l’hanno ancora visto.

E per aumentare la vostra visibilità, avete considerato i pod? I pod sono gruppi di persone che condividono un tema comune. Quando uno dei membri pubblica su LinkedIn, gli altri utenti del pod sono informati di questa pubblicazione e invitati a reagire. Questo può essere fatto automaticamente o manualmente.

Il baccello è interessante solo se è ben scelto in relazione alla tua attività, al tuo obiettivo. Questo ti permette di aumentare il tuo tasso di coinvolgimento.

Utilizzando uno strumento appropriato, è possibile variare il pubblico dei pod e quindi ingannare l’algoritmo di LinkedIn oltre a farvi conoscere da più persone. Usare questo tipo di strumento è anche un vero risparmio di tempo nella vostra comunicazione, dato che potete automatizzare tutto. Per andare oltre in questo processo, si possono usare strumenti di prospezione. Ti permettono di creare scenari secondo il tuo obiettivo e puoi controllare la tua attività a colpo d’occhio dalla dashboard. Ideale per adattare le vostre campagne di comunicazione.

Categories: Tutorial su Podawaa

Tweet
Share
Share