Account limitato da LinkedIn: come fare?

Published by Margot on

7 minutes
Rate this post

Il tuo account è limitato da LinkedIn? Siete venuti nel posto giusto.Se stai cercando una soluzione, controlla il nostro strumento: Waalaxy, che non è interessato dalle restrizioni di LinkedIn. Altrimenti, in questo articolo spieghiamo tutte le diverse restrizioni di LinkedIn e i nostri suggerimenti su come uscirne. 👊

Qualsiasi rete sociale deve garantire che i suoi utenti non abusino dello strumento, spammando altri utenti, condividendo contenuti poco raccomandabili o creando false identità.

LinkedIn non fa ovviamente eccezione alla regola. Inoltre, hanno recentemente rafforzato le loro regole di utilizzo e di rilevamento di comportamenti abusivi. 🤪

Quali sono i diversi livelli di restrizioni di LinkedIn?

A seconda del vostro comportamento, in particolare se siete un utente attivo e delle ragioni identificate da LinkedIn, potete avere il vostro account limitato da LinkedIn. Compte restreint par LinkedIn

Richiesta di email sull’invio di inviti

Questa è la restrizione più “base” di LinkedIn. LinkedIn considera che state inviando molti inviti, probabilmente non richiesti. Ti chiede quindi di inserire l’indirizzo e-mail della persona che stai cercando di contattare per dimostrare che la conosci bene. In questo caso, vi consigliamo di smettere di inviare inviti su LinkedIn, sia manuali che automatici, per qualche giorno. La pratica migliore è quella di riprovare manualmente una volta al giorno fino a quando non viene sbloccata (o di trovare effettivamente l’email dei vostri prospetti LinkedIn con un arricchimento come ColdCRM, Hunter o Dropcontact). 🙃

Quote settimanali di posta a invito raggiunte

È nuovo di zecca, è appena uscito, il nuovo modo di avere il tuo account limitato da LinkedIn: LinkedIn ha deciso di mettere dei limiti settimanali agli inviti. Ma non c’è un limite stabilito per tutti. Sembrerebbe che questo vari in base a diversi criteri (presentati nella sezione seguente), ma che alcuni utenti non vengono raggiunti affatto. Non si sa ancora se si tratta di un test di LinkedIn, di un aggiornamento che si sta gradualmente diffondendo a tutta la comunità o di un algoritmo che definisce le sue quote in base a specifici comportamenti degli utenti.

Compte restreint par LinkedIn

Arrivo in SPAM nei messaggi

Più raramente, questa restrizione è difficile da identificare. Di solito succede quando si usa uno strumento di automazione e si contattano diverse centinaia di persone per messaggio privato su LinkedIn, con lo stesso messaggio. L’unico modo per scoprirlo è inviare il messaggio a un amico o a un membro della famiglia e controllare il loro instant messenger per lo SPAM.

Rilevamento di uno strumento di automazione

Se state usando uno strumento di automazione come Dux-Soup o Linked Helper, è possibile che LinkedIn sia in grado di rilevarlo direttamente. In questo caso, vi dirà il nome dell’estensione che state usando e vi chiederà di smettere. Può anche rilevare comportamenti che sembrano automatizzati, senza assicurarsi che si stiano usando strumenti di automazione. Questo succede spesso quando si sfogliano centinaia di profili nelle ricerche in un breve periodo di tempo.

Temporaneamente limitato con richiesta di ID

Questa è una restrizione più seria. LinkedIn ritiene che l’utente abbia violato i suoi Termini e condizioni d’uso. Può succedere:

  • Se avete continuato a usare uno strumento di automazione proibito,
  • Se LinkedIn ritiene che il vostro account non sia una vera identità,
  • Se hai condiviso un contenuto che è stato segnalato più volte,
  • Qualsiasi altra violazione sistematica dei loro TOS.

Bannato permanentemente da LinkedIn

Questo è il passo definitivo. Normalmente, siete andati al passo precedente, avete fornito l’identificazione e :

  • Il servizio di sicurezza di LinkedIn ti ha esplicitamente comunicato via email che il tuo account è stato bannato.
  • Non si viene sbloccati diverse settimane dopo aver fornito il proprio ID.

L’esilio permanente è di solito giustificato e accade abbastanza raramente. 😅

Come posso evitare di essere bannato da LinkedIn?

Rispettare il TOS e le migliori pratiche

Nessun miracolo. LinkedIn non vieta i suoi utenti per divertimento. Devi rispettare i suoi termini e condizioni d’uso. Tra gli altri:

  • Non condividere contenuti inappropriati,
  • Non spammare o molestare le persone,
  • Creare una rete di qualità.

E se uso uno strumento di automazione?

Gli strumenti di automazione sono ufficialmente vietati da LinkedIn. Tuttavia, il loro uso è diffuso e sono molto utili a molti utenti. Inoltre, questi strumenti aggiungono valore alle opzioni a pagamento come il Sales Navigator, poiché sono molto più rilevanti se combinati con questi strumenti. Ti consigliamo di evitare strumenti come Linked Helper, Dux-Soup o Phantom Buster che mettono a rischio il tuo account e la tua immagine. Strumenti come ProspectIn (ma anche Neodeal) sono stati progettati per rispettare i limiti imposti da LinkedIn e le migliori pratiche, in modo da non mettere a rischio il tuo account e rimanere in attività “normale” pur permettendoti di ottenere visibilità. Logiciel d'automatisation pour LinkedIn

Le migliori pratiche per evitare di avere il tuo account limitato da LinkedIn

Ci sono alcune buone pratiche generali per evitare restrizioni. 👇

Non inviare più di 100 inviti per giorno lavorativo

Vuoi continuare ad essere presente su questo social network allora: 100 è il numero massimo di richieste di connessione che puoi inviare al giorno. Visti i recenti aggiornamenti di LinkedIn, rimanere sotto gli 80 o anche 60 sarebbe una pratica migliore per garantire la vostra sicurezza totale. Queste cifre sono date per un conto di più di 3 mesi e più di 500 relazioni.

Evitare approcci troppo commerciali

Un fattore importante per LinkedIn è la qualità delle relazioni che stabilite o cercate di stabilire. Puoi inviare 100 inviti al giorno, se tutti ti conoscono e ti accettano. D’altra parte, a LinkedIn non piace vedere gli spammer che cercano di contattare più persone possibili in modo non richiesto. ❌ Quindi è necessario:

  • Massimizza i tuoi tassi di accettazione cercando di avvicinarti alle domande aperte per evitare rifiuti
  • evitare approcci che cercano di vendere troppo o che possono essere considerati “spam”. Più persone segnalano “Non ti conosco”, più è probabile che tu sia limitato.

Exemple message prospection LinkedIn

Cancellare le richieste in sospeso

LinkedIn permette un massimo di 3.000 inviti in sospeso. In realtà è meglio cancellare regolarmente le richieste di invito. Consigliamo di rimanere il più spesso possibile sotto i 1.000 o addirittura 500. ProspectIn ti permette di farlo automaticamente.

Usare un conto ben consolidato

A LinkedIn non piace vedere un account appena creato che cerca di entrare in contatto con molte persone troppo rapidamente. Se il tuo account è giovane o se è un account falso, aumenta gradualmente le dimensioni della tua rete e compila tutte le informazioni del tuo profilo. (Vedi come creare un account senza essere bannato).

Come faccio a sbloccare il mio account LinkedIn?

Il tuo account è stato limitato da LinkedIn? Ci sono diverse soluzioni per sbloccare un account LinkedIn.

Limiti di invio settimanale e richiesta di e-mail

Se LinkedIn vi chiede di inserire un’email per ogni richiesta di connessione, vi consigliamo di smettere di inviare richieste di invito per almeno 24 ore. 🕓 Poi ritenta manualmente di inviare un invito ogni giorno per vedere se il tuo account è stato sbloccato. Se LinkedIn ti chiede l’email del profilo LinkedIn e tu ce l’hai, la domanda non si pone: inseriscila. Ma se usate uno strumento di automazione, sapete che spesso non è possibile. Scegliete quindi uno strumento che gestisca automaticamente le restrizioni (vedi sotto).

Arrivo in SPAM nei messaggi

Vi consigliamo in questo caso:

  1. Aspettare qualche giorno prima di reinviare i messaggi,
  2. Dimezzare i vostri volumi di mailing quando riprendete le vostre campagne,
  3. Usate diversi messaggi,
  4. Chiedete al vostro contatto una risposta, se possibile, per mostrare a LinkedIn che il vostro contenuto è di interesse per il vostro contatto.

LinkedIn ha rilevato uno strumento di automazione

Se succede a voi: nel caso in cui l’estensione è chiaramente identificata dal suo nome, vi invitiamo a smettere di usare questo strumento perché LinkedIn sarà in grado di rilevarla di nuovo. Preferite strumenti come ProspectIn, non rintracciabili da LinkedIn. Se lo strumento non è chiaramente identificato per nome, ti consigliamo di mettere in pausa le tue campagne per qualche giorno e poi ridurre il volume dei profili che navighi.

Sbloccare il mio account riservato attraverso LinkedIn

Nel caso in cui LinkedIn vi chieda un ID, c’è solo una cosa da fare: fornire il vero ID associato al profilo. Se l’account è un account falso, allora non lo riavrai mai indietro. Se hai usato ProspectIn e stai usando l’offerta Enterprise puoi recuperare i suoi prospetti ed esportarli in CSV per importarli in un altro account. Nel caso in cui LinkedIn non risponda dopo due settimane o vi dica che l’account è permanentemente bannato, non c’è purtroppo nulla da fare. 😅 Tuttavia, se il tuo account è sbloccato, ti consigliamo di aspettare qualche settimana.

  • Evitare di inviare troppi inviti e/o aumentare gradualmente i volumi da 10-15 al giorno,
  • Se state usando uno strumento di automazione che è stato rilevato da LinkedIn, allora smettete di usarlo,
  • Evita di sfogliare centinaia di pagine di profilo su LinkedIn,
  • Ripensate i vostri approcci e messaggi per apparire meno “spammer”.

Come gestisce ProspectIn le restrizioni tramite LinkedIn?

ProspectIn è stato progettato per riprodurre perfettamente il comportamento umano. Come menzionato nel nostro articolo sulla sicurezza del tuo account, abbiamo diversi meccanismi in atto per rimanere non rilevabili. D’altra parte, il recente aggiornamento di LinkedIn che aggiunge quote settimanali può apparire, sia che si usi ProspectIn o che si inviino inviti manualmente. D’ora in poi, ProspectIn incorpora una sicurezza che tiene conto di queste restrizioni. Funziona come segue:

  1. Nel caso in cui LinkedIn richieda un input via email o vi informi che avete raggiunto le vostre quote settimanali, le vostre connessioni vengono automaticamente sospese per 6 ore.
  2. Dopo 6 ore, ProspectIn cercherà di inviare un invito se hai in coda. Se la restrizione è ancora presente, bloccherà nuovamente l’invio per 6 ore.
  3. Proverà di nuovo ogni giorno ad inviare un invito fino a quando il tuo account non sarà sbloccato.

Una volta sbloccato, ti consigliamo di dimezzare le tue quote nella pagina delle impostazioni, in modo che non vengano immediatamente ri-bloccate.

Conclusione

LinkedIn ha messo in atto una serie di salvaguardie negli ultimi anni per prevenire l’abuso della rete. La maggior parte delle restrizioni sono temporanee. Possono essere evitati seguendo le buone pratiche e mantenendo un “uso normale” di LinkedIn. Nella maggior parte dei casi, se il tuo account è limitato da LinkedIn, puoi cavartela con i nostri consigli.

Per riassumere in 3 domande

Perché il mio account è stato limitato da LinkedIn?

Ci sono diverse ragioni possibili, ma potresti aver abusato di LinkedIn agli occhi dell’algoritmo. Per esempio, un software di automazione, hai inviato troppi inviti, hai creato un falso account LinkedIn.

È possibile sbloccare il mio account LinkedIn?

Sì, è possibile a seconda della restrizione. Passerete attraverso diverse fasi di verifica da parte di LinkedIn.

Come posso evitare che il mio account sia limitato da LinkedIn?

Utilizza uno strumento di automazione che metta la priorità del tuo account al n°1 come ProspectIn o Neodeal. Non condividere contenuti inappropriati, non spammare gli utenti.

Categories: ProspectIn

Tweet
Share
Share